\\ Home Page : Articolo : Stampa
Proposition 19 : liberalizzare la marijuana. Il burattino Obama dice no.
By Admin (from 22/10/2010 @ 11:50:53, in it - Osservatorio Globale, read 2555 times)

“Il Governo degli Stati Uniti sosterrà l'applicazione delle vigenti leggi contro il consumo della marijuana anche in caso di approvazione della Proposition 19”. Così Eric Holder,Ministro della Giustizia,si suppone con l'approvazione del Presidente.

In altre parole per l'Amministrazione Obama i risultati del referendum sono irrilevanti rispetto alle norme federali sull'uso della marijuana.

La proposition 19,che sarà votata il prossimo 2 novembre,se approvata consentirà in California ai maggiori di 21 anni di condividere e portare con se fino ad un massimo di un'oncia (28,35 gr.) di marijuana per uso personale,ed a coltivare fino ad un max di 25 piedi quadrati (circa 3 metri quadrati) su terreno di loro proprietà. Comuni e Contee (provincie) emetteranno le autorizzazioni e fisseranno la tassazione sulle vendite.

In pratica  la marijuana,purchè coltivata entro piccoli appezzamenti privati,può essere prodotta e venduta come le mele.

“Questa diverrebbe una nuova industria ,con un reddito tassabile,e con un incremento del turismo in California” sostiene un consumatore per motivi terapeutici (permesso) in coda davanti ad un dispensario di San Francisco.(QUI 1)

E' l'argomento che ha fatto in un certo qual modo pendere Schwarzenegger in favore della proposition 19, affermando che lui “avrebbe accettato il risultato del referendum” senza opposizioni. Pur di rimpinguare le disastrate casse della California con un buco di 42 miliardi di dollari il Governatore ha aperto alla possibilita’ di legalizzare la marijuana anche per uso ‘ricreativo’, oltre che per fini terapeutici.

Lui,repubblicano,non poteva dire che era d'accordo tout court,ma che lo faceva per amore della California,questo sì. Ma questo quando i sondaggi davano il sì quasi sicuro.

Invece secondo un ultimo sondaggio riportato dal LA Times il giorno 20 ottobre (QUI),si registra una inversione della tendenza rispetto a settembre col 49% di no ed il 44% di sì. Chissà,forse la posizione di Obama sta avendo il suo peso,almeno su questo punto.

Fonte: nytimes.com - fainotizia.it - Autore: Hérisson