\\ Home Page : Articolo : Stampa
Cimolais: nel Parco Dolomiti Friulane il gusto di una natura incontaminata.
By Admin (from 22/12/2010 @ 10:00:55, in it - Scienze e Societa, read 1513 times)

Incastonata in una corona di cime dolomitiche, la più famosa è il Campanile di Val Montanaja, Cimolais è Sede e cuore del Parco Dolomiti Friulane. Stradine e abitazioni di sassi sono testimoni di un mondo rurale semplice che ha saputo mantenere intatto un ambiente incontaminato. Si possono percorrere decine di chilometri di sentieri in mezzo alla natura, senza trovare traccia d'uomo, alla ricerca di endemismi tipici del luogo (Harenaria uteri, Campanula morettiana) ed animali (cervi, caprioli, camosci, marmotte, aquile e stambecchi).

 

Il Centro Visite situato sulla piazza del paese, facilmente agibile a tutti, da' ogni genere d'informazioni ai visitatori ed agli escursionisti, anche attraverso l'ausilio di una mostra permanente della flora, della fauna e della natura geologica del territorio; molto interessanti le visite guidate che il personale del Parco organizza per le scolaresche.

 

Attraverso la Val Cimoliana (accesso regolamentato nei mesi estivi), transitando per la Malga di pian Pagnon, si arriva dopo 14 km al rifugio Pordenone, che sorge "all'ombra" del Campanile di Val Montanaja, uno dei simboli dell'alpinismo internazionale; il rifugio è un punto di riferimento avanzato ed è dotato di camere, ristorante e sala per riunioni, visto che qui si svolgono anche corsi e incontri di studio di carattere teorico e pratico. Un esempio è il corso di alpinismo (un mese di teoria e pratica) che si svolge ogni anno.

 

"La Cimoliana", una gara podistica che si svolge ogni anno a luglio, offre la possibilità di ammirare le bellezze impervie di questa valle. I principali riferimenti alpinistici sono il Campanile di Val Montanaja (monolite di circa 300 metri che si erge nell'anfiteatro dei Monfalconi di Montanaja, scalato per la prima volta da austriaci nel 1902), il Monte Duranno, detto "piccolo Cervino" per l'evidente somiglianza con il celebre originale, e la Cima dei Preti. Le palestre di Roccia del Compol, composte da 5 falesie, e la molteplicità di percorsi, malghe e rifugi completano le esigenze di tutti gli appassionati escursionisti, che trovano molte aree attrezzate per il pic-nic.

Gli amanti del campeggio (regolamentato su tutto il territorio Comunale) trovano all'imbocco della Val Cimoliana una struttura con servizi per roulotte, camper e tende. Il Parco Fluviale posto sulla riva destra del Cimoliana, lungo la roggia per il tratto che dalla località "siegia" va fino al "Prè de Cecio", è attrezzato con giochi per bambini, servizi e grill, ideale per una giornata in compagnia.

 

Per gli amanti degli sport invernali, sono disponibili gli impianti di risalita in zona "Prada" (uno è per bambini) e le numerose piste da fondo per principianti e professionisti.

 

Per gli amanti dell'escursionismo in mountain-bike o per i salutisti, molte sono le opportunità che Cimolais offre. Tra queste da percorrere il sentiero vita denominato "Pista del Signour", che dal campo sportivo si snoda lungo la Tremenigia e sale immerso tra i boschi fino al Passo di S. Osvaldo.

Fonte: Comune di Cimolais/ Parco Dolomiti Friulane