\\ Home Page : Articolo : Stampa
Maschio o femmine? Dipende dal clima
By Admin (from 04/05/2011 @ 14:00:54, in it - Osservatorio Globale, read 2870 times)

Lo scinco delle nevi può determinare il sesso della propria prole in base alle condizioni climatiche. Secondo i ricercatori si tratta di una sofisticata strategia evolutiva. Ma a cosa serve? E può funzionare anche nell’uomo?

Vuoi dei figli maschi? Trasferisciti al freddo, ma solo se sei uno scinco delle nevi (Niveoscincus ocellatus). Questo rettile australiano oviviparo è infatti in grado di influenzare il sesso della propria prole in base a fattori ambientali come la temperatura e l’altitudine.

Ido Pen e i suoi colleghi dell’Università di Gronigen (Paesi Bassi) hanno studiato due colonie di scinchi che abitano in Tasmania (Australia) rispettivamente sul livello del mare e a 900 metri di altitudine e hanno scoperto che questi animali, pur appartenendo alla stessa specie, adottano strategie riproduttive diverse: negli scinchi della pianura il fattore principale che determina il sesso dei nascituri è la temperatura esterna, mentre in quelli che abitano in quota gli elementi determinanti sono di origine genetica. Ma a cosa serve poter decidere il sesso dei propri figli?

Femmine calienti...

Secondo Pen poter determinare il sesso della prole in base al clima è un vantaggio. Il caldo influisce sulla crescita dei piccoli e quindi è un elemento importante nel successo riproduttivo degli scinchi. <>, spiega Pen. E così nelle stagioni calde nascono più femmine, mentre in quelle fresche nascono più maschi. E la situazione globale è di equilibrio.

... e maschi freddolosi

Per gli scinchi di montagna le cose invece sono più complesse: l’instabilità del clima che alterna estati estremamente calde e secche ad altre fredde e piovose rende pericolosa la determinazione del sesso dei nascituri in base alla temperatura: nelle annate fredde si avrebbero solo maschi, in quelle calde solo femmine. Non è certo una situazione ottimale e così i rettili si affidano alla genetica, che permette di mantere un giusto rapporto tra i sessi.

Matematicamente sicuro

Per stabilire quale dei due sistemi evolutivi avrebbe prevalso nelle due comunità i ricercatori si sono basati sulle osservazioni sperimentali e su un modello matematico: << Nella riprouzione di questi rettili agiscono due forze opposte: la determinazione climatica del sesso dei nascituri, che sembra favorire la prolificazione, e le variazioni di temperatura da un anno all’altro che minacciano la continuità della specie>>, spiega Pen.

Bufale e falsi miti

I biologi si interessano da decenni ai meccanismi che nei rettili portano allo sviluppo di individui di sesso diverso. Nei mammiferi il sesso del nascituro è definito dalla combinazione dei cromosomi sessuali X e Y che sono molto diversi tra loro mentre nei rettili sono praticamente identici. <>
Ma nell’uomo? É possibile determinare consciamente il sesso dei propri figli? Secondo la scienza no, anche se qualche ricerca afferma il contrario. Ed esiste comunque una ricca letteratura popolare che vede il giorno del concepimento, le fasi lunari o l’alimentazione dei genitori come elementi in grado di influire sul il sesso del bambino. Per chi ci crede...

Fonte: Focus.it