Immagine
 Trilingual World Observatory: italiano, english, română. GLOBAL NEWS & more... di Redazione
   
 
\\ Home Page : Articolo
Cresce la necessitŕ di estendere la tutela della libertŕ di espressione alla rete, in modo da far fronte al preoccupante aumento della discriminazione e della censura online.
By Admin (from 25/08/2011 @ 08:00:38, in it - Osservatorio Globale, read 1664 times)

Questa la denuncia che arriva da un rapporto sullo stato della repressione su Internet presentato all'Assemblea generale dell'Onu da Frank La Rue, esperto indipendente del Consiglio sui diritti umani.

Detail-internet freedom2

Il web rientra già a pieno titolo tra i mezzi d'informazione il cui libero accesso è sancito dall'articolo 19 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo. Tuttavia, dal rapporto di La Rue sono emersi dei dati allarmanti: negli ultimi anni, infatti, sono aumentate le forme di violenza e repressione illegittime esercitate da parte di regimi autoritari e monopoli privati ai danni dei due miliardi di utenti connessi a internet.

Le misure restrittive che limitano la libertà di espressione sul web vengono spesso invocate dagli Stati con il pretesto di contenere l'insorgenza di movimenti terroristici. In questo modo, i blocchi e i filtri a internet vengono imposti dai governi facendo ricorso a leggi fuori dall'ordinario, ovvero dei provvedimenti che azzerano i diritti civili per perseguire un'idea di 'sicurezza nazionale' alquanto distorta. “In molti Stati, la libertà di espressione online viene ancora criminalizzata” – ha spiegato La Rue – “e lo dimostra il fatto che nel 2010 siano stati imprigionati più di 100 blogger. I governi, inoltre, fanno ricorso a tecnologie sempre più sofisticate per bloccare contenuti del web e monitorare e identificate attivisti e dissidenti politici”.

Proprio per combattere questo crescente ricorso a norme liberticide, il rapporto La Rue ha invocato la necessità di ridurre al minimo gli atti di censura tout court sul web. Le uniche eccezioni dovrebbero essere regolate in base a norme internazionali che mirino a punire e contrastare episodi di conclamata gravità. Si parla quindi di perseguire casi di pedopornografia, grave diffamazione e istigazione all'odio razziale e al genocidio.

Non mancano, poi, importanti riferimenti di La Rue al ruolo dei privati nella gestione dei contenuti online. Secondo il rapporto, aziende come Google, Facebook o i gestori del traffico online non dovrebbero mai avere il potere di censurare la libertà di espressione dei propri utenti. Tutti i loro interventi dovrebbero essere, cioè, legittimati da una decisione giudiziaria indipendente dai poteri politici.

Nonostante tutto, non sempre la legge è dalla parte dei cittadini. Due paesi democratici come Francia e Inghilterra hanno recentemente approvato delle leggi che consentono di sospendere per un anno la connessione a Internet a tutti coloro che scaricano musica e film da siti pirata. Una decisione forse eccessiva che, nel tutelare i diritti d'autore di un privato, arriva a punire i cittadini limitandone la libertà di espressione.

Come hanno dimostrato le rivoluzioni nel Maghreb, il web è diventato il primo mezzo di comunicazione attraverso cui le persone possono ancora esprimere liberamente le proprie opinioni. I servizi di social networking hanno permesso di bypassare i canali di informazione controllati e filtrati dai regimi autoritari, dando così voce agli oppressi. Dall'altra parte c'è, invece, il caso della Cina, dove Google aveva accettato di censurare molti dei contenuti visualizzabili sul suo motore di ricerca.

Proprio per questo motivo, secondo La Rue, la tutela della libertà di espressione non può essere lasciata nelle mani dei privati e l'accesso a Internet dovrebbe diventare, a tutti gli effetti, un diritto inalienabile dell'uomo, come già è stato sancito da paesi come Finlandia, Estonia e Costa Rica.

Fonte: galileonet.it

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa  Share
Cannabis seeds, Autoflowering seeds, Greenhouse, Sweet Seeds, Dutch Passion
comments powered by Disqus
 
Nessun commento trovato. No comments found. Nici un comentariu găsit.

Anti-Spam: dial the numbers CAPTCHA
Text (max 5000 characters)
Nome - Name - Nume
Link ( OPTIONAL - visible on the site - NOT a must )


Disclaimer
Tuo commento sarŕ visibile dopo la moderazione. - Your comment will be visible after the moderation. - Comentariul tău va fi vizibil după moderare.
Ci sono 10242 persone collegate

< settembre 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
             

Titolo
en - Global Observatory (605)
en - Science and Society (594)
en - Video Alert (346)
it - Osservatorio Globale (503)
it - Scienze e Societa (555)
it - Video Alerta (132)
ro - Observator Global (399)
ro - Stiinta si Societate (467)
ro - TV Network (149)
z - Games Giochi Jocuri (68)

Catalogati per mese - Filed by month - Arhivate pe luni:

Gli interventi piů cliccati

Ultimi commenti - Last comments - Ultimele comentarii:
Now Colorado is one love, I'm already packing suitcases;)
14/01/2018 @ 16:07:36
By Napasechnik
Nice read, I just passed this onto a friend who was doing some research on that. And he just bought me lunch since I found it for him smile So let me rephrase that Thank you for lunch! Whenever you ha...
21/11/2016 @ 09:41:39
By Anonimo
I am not sure where you are getting your info, but great topic. I needs to spend some time learning much more or understanding more. Thanks for fantastic information I was looking for this info for my...
21/11/2016 @ 09:40:41
By Anonimo


Titolo





24/09/2021 @ 16:26:06
script eseguito in 909 ms