\\ Home Page : Articolo : Stampa
La battaglia per salvare Bialowieza, l’ultimo lembo intatto dell’antica foresta europea.
By Admin (from 24/08/2010 @ 09:02:18, in it - Osservatorio Globale, read 1845 times)

antico alberoE’ al sicuro solo per poche settimane ancora la parte polacca della foresta di Bialowieza, l’ultimo lembo della foresta di pianura che un tempo rivestiva l’Europa centrale. Mai tagliata, mai sfruttata, mai rimodellata dall’uomo. Un luogo incantato che sembra uscito da una fiaba dei fratelli Grimm.

La foresta si estende su 140.000 ettari circa. La maggior parte si trova in Bielorussia. Sul lato polacco meno del 20% della foresta di Bialowieza è parco nazionale. Il resto è soggetto a disboscamento selettivo.

E proprio questo è il punto sul quale nei giorni scorsi Greenpeace ha battagliato col Governo polacco. Il risultato è che non cadranno alberi fino alla fine della stagione riproduttiva degli uccelli. E poi?

Se volete avere un’idea del fascino della foresta di Bialowieza, leggete la descrizione che ne ha fatto la biologa Lisa Signorile sul suo blog L’Orologiaio Miope. L’ha visitata, beata lei!, all’inizio dell’estate.

Niente sottobosco sotto la volta alta e compatta degli alberi. Penombra e tronchi a perdita d’occhio. Un’aria antica di bosco maturo, come è impossibile respirarne altrove.

La selva Ericina (nell’attuale Germania) descritta da Giulio Cesare nel De Bello Gallico doveva essere più o meno così. E anche gli animali: alce e bisonte europeo, innanzitutto. Poi lupi, castori, linci, cervi, gatti selvatici…

Alcune settimane fa, Greenpeace ha dato battaglia al Governo polacco per il disboscamento selettivo della foresta di Bialowieza. Versione ufficiale: si tagliano solo alberi vecchi e malati. Parere di Greenpeace: anche essi sono indispensabili per l’equilibrio della fpresta e per tutte le forme di vita che la popolano.

Dopo proteste anche spettacolari (attivisti si sono arrampicati sul tetto del ministero dell’Ambiente a Varsavia), è stato raggiunto un accordo che prevede la sospensionedel disboscamento selettivo fino al termine dell’attuale stagione riproduttiva degli uccelli.

Non manca molto tempo, appunto. E poi? Il Governo polacco dice di voler salvaguardare Bialowieza e di voler ampliare i confini del parco nazionale. L’Independent scrive che gli abitanti della zona (oltretutto poverissima) non sono d’accordo: vogliono sviluppo, infrastrutture, posti di lavoro legati allo sfruttamento del legname.

Però Bialowieza è l’ultimo lembo dell’Europa centrale rimasto come era ai tempi di Giulio Cesare. Credo che la sua salvaguardia sia una faccenda europea, e che la Polonia non debba essere lasciata sola a farsi carico della situazione. Bialowieza è come se fosse anche un po’ mia.

Sull’Independent la battaglia per salvare Bialowieza, l’ultima antica foresta europea

Su Associated Press Greenpeace Polonia si batte per la foresta di Bialowieza

Sul blog del Wall Street Journal Greenpeace protesta per il disboscamento di Bialowieza

Su The News la Polonia limiterà il disboscamento a Bialowieza

Su Salvaleforeste proteggere la foresta di Bialowieza

Su L’Orologiaio Miope Bialowieza, l’ultima foresta

Fonte: blogeko.it