Immagine
 Trilingual World Observatory: italiano, english, română. GLOBAL NEWS & more... di Redazione
   
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

MADRID - Un incendio ha distrutto una ventina di ettari di vegetazione sull'isola spagnola di Ibiza: evacuate almeno 700 persone da una spiaggia. ''I bagnanti rischiavano di essere bloccati dalle fiamme sulla spiaggia della cala di Benirras'' nel nord est dell'isola, ha riferito la tv pubblica Tve, citando il Centro regionale delle emergenze. L'incendio si e' avvicinato all'area dove erano parcheggiate le auto dei bagnanti, e una ventina di veicoli potrebbero essere stati danneggiati dalle fiamme.


MANILA - Diciannove persone, 16 turisti da Hong Kong e 3 filippini, sono stati presi in ostaggio su un bus turistico a Hong Kong da un uomo armato. L'autore del gesto sarebbe un ex-poliziotto radiato, armato di un fucile d'assalto M-16, che avrebbe richiesto il suo reintegro 'a pieno titolo' tra le forze dell'ordine filippine. In precedenza erano stati liberati sei ostaggi, tra cui tre bambini.

Fonte: ANSA

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Una delle più gravi tragedie della storia del sistema sanitario romeno è avvenuta all’inizio di questa settimana in un ospedale di maternità di Bucarest. Undici neonati ricoverati nel reparto terapia intensiva dell’ospedale di maternità Giulesti sono state vittime di un incendio scoppiato, il più probabilmente, in seguito ad un lavoro improvvisato al condizionatore d’aria. Alcuni dei neonati, con ustioni sul 60-70% del corpo, sono morti. Gli altri sono stabili, ma in prognosi riservata. L’indagine dull’incidente continua. Nel frattempo la direzione dell’ospedale è stata sospesa. Ulteriormente, il ministro della Sanità, Cseke Attila, ha annunciato che si cerca lo sblocco dei posti di lavoro nel sistema sanitario, dove c’è un deficit di personale di migliaia di persone.

Il Governo romeno ha approvato, mercoledì, il primo aggiustamento del bilancio di quest’anno. Stando ai governanti, nella ridistribuzione dei fondi si è tenuto conto della priorità degli investimenti pubblici, si è mirato all’assicurazione del cofinanziamento dei progetti europei, al sostegno alle Piccole e Media Imprese e al pagamento degli arretrati dello stato verso il sistema sanitario, nonchè al pagamento delle pensioni. “Esistono dei ministeri che hanno ricevuto fondi supplementari, soprattutto il Ministero del Lavoro, in tutto 4,4 miliardi, il Ministero della Sanità- 2,9 miliardi destinati al pagamento degli arretrati, il Ministero dell’Ambiente, 241 milioni per il cofinanziamento dei progetti europei. Inoltre, i Ministeri della Cultura e quello delle Comunicazioni hanno ricevuto circa 50 milioni”, ha detto il ministro delle Finanze, Sebastian Vladescu.
I soldi sono stati presi dal budget dei Ministeri dell’Istruzione, dell’Amministrazione e degli Interni e del Ministero della Difesa. Stando al premier Emil Boc, con questo aggiustamento del bilancio dello stato si mira a contenere il deficit entro il 6,8% del Pil.

Lunedì, la Russia ha dichiarato persona non grata un diplomatico romeno, intimandolo a lasciare il Paese entro 48 ore. Si tratta di Gabriel Grecu, segretario presso l’Amabasciata della Romania a Mosca, trattenuto dal Servizio Federale di Sicurezza russo con l’accusa che avrebbe tentato di ottenere informazioni militari da un cittadino russo. In risposta, il Ministero degli Esteri romeno ha espulso, dal canto suo, un diplomatico dell’Ambasciata russa a Bucarest e ha protestato contro la violazione, da parte delle autorità russe, della Convenzione di Vienna sui rapporti diplomatici. “Stando ai provvedimenti dell’articolo 29 della Convenzione di Vienna, la persona di un diplomatico è inviolabile. Egli non può essere sottoposto a nessuna forma di arresto o detenzione”, ha dichiarato Doris Mircea, direttrice comunicazioni nel Ministero degli Esteri romeno.
Mosca ha definito l’espulsione del suo diplomatico da parte della Romania un gesto “non amichevole” e ha dichiarato che si riserva il diritto di prendere anche altre misure.

In riunione straordinaria, i deputati hanno adottato questa settimana la legge sull’Agenzia Nazionale per l’Integrità (ANI). Il voto è avvenuto in assenza dei rappresentanti del principale partito di opposizione, il Partito Socialdemocratico, che hanno lasciato l’aula, scontenti dei provvedimenti dell’atto normativo. Essi affermano che il progetto di legge è incompleto, incostituzionale, e può trasformare l’Agenzia Nazionale per l’Integrità in un’arma politica. La legge sul funzionamento dell’agenzia creata per verificare la legalità dei patrimoni dei dignitari è giunta un’altra volta nel Parlamento dopo essere stata dichiarata due volte incostituzionale. “Abbiamo bisogno di questa legge per far vedere ai romeni, in modo aperto e trasparente, che non c’è nessun tipo di riserva da parte della classe politica per quanto rigurda la verifica dei patrimoni dei dignitari”, ha detto il premier Emil Boc.
Ulteriormente, le Commissioni giuridiche e Diritti Umani del Senato hanno adottato il rapporto sulla Legge ANI nella forma votata dalla Camera. Il documento andrà al vaglio del plenum del Senato, la camera decisionale, per un voto finale.

Al via da giovedì il rimpatrio da parte delle autorità francesi di circa 400 cittadini romeni di etnia rom. Č la prima operazione di questo tipo dopo l’inasprimento della politica di Parigi nei confronti di questa minoranza. Di recente, il Governo francese ha annunciato di espellere i rom provenienti dalla Romania e Bulgaria che hanno commesso reati sul territorio della Francia e di smantellare i campi nomadi illegali. Parigi ha criticato Bucarest per l’inefficaccia dei programmi di reinclusione sociale dei rom e ha accennato che potrebbe bloccare l’adesione della Romania all’Area Schengen. Dal canto suo, Bucarest respinge il condizionamento della sua adesione allo spazio europeo di libera circolazione con la questione dei rom e sostiene che la minoranza rom è un problema europeo. Il presidente romeno, Traian Basescu, ha precisato che, sebbene capisca i problemi creati dai rom intorno alle città francesi, va rispettato il diritto di ciascun cittadino di circolare liberamente nell’Ue. Egli ha ricordato che la Romania ha chiesto sin dal 2008 l’elaborazione di un programma d’integrazione dei rom a livello europeo, ma ci sono stati Paesi che hanno ritenuto che questo progetto non fosse necessario.

Sursa: rri.ro

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 22/08/2010 @ 12:00:03, in ro - TV Network, read 1907 times)

 

mack13 (acum 19 ore)

tre sa fii puternic sa ignori atata prostie indreptata asupra ta...mai ales cand o sesizezi

faraday (acum o zi)

bine ca ne-ai luminat

theidolon (acum o zi)

Mircea Badea e sarcastic iar oamenii scurti la minte si copiii nu inteleg sarcasmul :)

Sursa: http://ingurapresei.antena1.ro/emisiuni

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Parlamentarul german Ulla Jelpke, membru al partidului de stânga Die Linke, a adresat la începutul acestei sãptãmâni o interpelare guvernului federal prin care a solicitat un punct de vedere oficial referitor la posibila datorie a Germaniei fatã de România reprezentând soldul neachitat de Casa de Compensatie din Germania cãtre România care, în moneda europeanã, ar echivala în prezent cu peste 18 miliarde de euro.
 

Ipoteza despăgubirilor pe care Germania le are de achitat României în urma acordurilor economice parafate în anii ’30 ai secolului trecut, neonorate de Germania în ultimii ani ai războiului, a fost pentru prima dată prezentată de revista Săptămâna Financiară în articolul O soluţie pentru ieşirea din criză: recuperarea datoriilor Germaniei din relaţiile comerciale nerespectate cu România.

Ministrul de Finante german a rãspuns interpelãrii, precizând cã România a renuntat la orice pretentie financiarã prin semnarea Tratatului de Pace de la Paris din 1947, dupã sfârsitul celui de-Al Doilea Rãzboi Mondial. Acest rãspuns poate însã sã complice si mai mult situatia Germaniei, deoarece tratatul de pace prevede cã România renuntã la orice pretentie fatã de Germania, cu exceptia celor rezultate din contracte si obligatii contractuale anterioare datei de 1 septembrie 1939, momentul declansãrii conflagratiei mondiale.
 
Datoria pe care Germania o are fatã de statul român se referã însã la schimbul de mãrfuri dintre România si Germania reglementat prin acordul bilateral semnat între Banca Nationalã a României si Casa Germanã de Compensatie din Berlin din 1935, consolidat prin Tratatul economic româno-german semnat la 23 martie 1939, adicã înainte începerii celui de-Al Doilea Rãzboi Mondial.
 
Ipoteza despãgubirilor pe care Germania le are de achitat României în urma acordurilor economice parafate în anii ’30 ai secolului trecut, neonorate de Germania în ultimii ani ai rãzboiului, a fost pentru prima datã prezentatã de revista Sãptãmâna Financiarã în articolul O solutie pentru iesirea din crizã: recuperarea datoriilor Germaniei din relatiile comerciale nerespectate cu România.
 
Unul dintre autorii articolului, Radu Golban, doctor în stiinte economice, a fost intervievat si de cãtre portalul German-Foreign-Policy.com, care a publicat, joi, articolul Datorii neachitate . Articolul vorbeste de datoriile rãmase în urma sistemului de compensare pus la punct de Germania nazistã care a dus la subjugarea economiilor tãrilor din Europa de Sud-Est, inclusiv România, pentru a alimenta masinãria de rãzboi a lui Hitler.

Sursa: sfin.ro

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 21/08/2010 @ 13:03:50, in ro - TV Network, read 2347 times)

Mircea Radu Badea (n. 24 februarie 1974, Bucuresti) este un om de televiziune român. Este realizatorul emisiunii În gura presei, la postul de televiziune la postul de televiziune Antena 3 si Antena 1. A jucat de asemenea ca actor în câteva filme si a avut o activitate publicistică la Jurnalul National.

Afaceri

Dupã câtiva ani, Mircea Badea a renuntat pentru o perioadã la activitatea din televiziune, concentrându-se pe afaceri (o fabricã de chibrituri la Gherla), initiativã în care a întâmpinat numeroase obstacole si care în cele din urmã a esuat.

Mircea Badea a achizitionat utilajele fabricii de chibrituri din Gherla de la niste oameni de afaceri care sustin cã, la rândul lor, le-au achizitionat la licitatie în momentul când firma lui Valentin Brâncoveanu a dat faliment. Valentin Brâncoveanu a sustinut în justitie cã nu a pierdut niciodatã proprietatea, iar probele grafoscopice par sã indice acelasi lucru, de vreme ce Mircea Badea nu si-a mai recuperat banii sau dreptul de utilizare din primãvara lui 2003.

În gura presei

Mircea Badea realizeazã pe postul Antena 3 o emisiune de 50 de minute, În gura presei, unde comenteazã evenimentele din presa cotidianã si stiri despre politicieni, oameni de afaceri, artisti, sportivi, jurnalisti, fiecare editie fiind redifuzatã a doua zi, dimineata, pe postul Antena 1. Stilul sãu a fost apreciat ca vulgar si agresiv de cãtre membrii CNA care l-au sanctionat în mai multe rânduri.

Sursa: http://ro.wikipedia.org/wiki/Mircea_Badea

Despre politica, justitie, politia, pitipoance, Romania, viata de zi cu zi, ziare, autostrazi si multe multe altele. Cu comentariile lui amuzante sau amare, pornite de la subiectele abordate de presa in ziua respectiva, Mircea Badea spune ceea ce gandesc multi dintre romani, deranjand deseori mai-marii zilei si devenind una din vocile influente ale vietii publice.

keywords: Mircea Badea, In gura presei, politica, social, revista presei, Badea, Mircea Badea Video, Video, Antena 1, Antena 3, Emisiune, Live

Sursa: http://ingurapresei.antena1.ro/emisiuni

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 21/08/2010 @ 09:07:29, in it - Scienze e Societa, read 2184 times)

L’itinerario sviluppandosi a cavallo della Val Trebbia e della Valle Scrivia offre notevoli spunti panoramici. Da Genova, s.s. 45, seguono indicazioni per Torriglia.

 

Descrizione.

Il segnavia FIE, posto presso il capolinea delle corriere, accompagna l’escursionista lungo via Colomba, strada alla quale segue il selciato dell’antica mulattiera che - alternando brevi deviazioni e tratti asfaltati - raggiunge il borgo di Donetta (1000 m). Abbandonate le ultime case, la storica direttrice che sale all’Antola è ormai evidente e la direzione da seguire inequivocabile.

Zigzagando tra terrazze incolte si guadagna il Passo dei Colletti (1285 m) e, proseguendo a mezza costa, si raggiunge Casa del Piccetto (1384 m). Qui si può apprezzare dall’alto l’incontaminata Val Brevenna e l’andamento serpeggiante, tra un meandro e l’altro, del rio dell’Orso. Passando sul versante orientale del M. Duso (1450 m), l’itinerario tocca la Colletta delle Cianazze (1343 m) - area picnic - e avanza in salita nella faggeta del versante est del M. Cremado (1512 m). Lungo lo spartiacque la via procede verso nord innestandosi sulla mulattiera proveniente da Bavastrelli; giunti al rifugio dell’Antola (in attesa di apertura), la cima omonima è ormai prossima.

Dalla sommità dell’Antola (1597 m), abbandonato l’ambiente prativo, si torna sui propri passi lungo la mulattiera, ben conservata, che cala di quota verso Bavastrelli. Ampie vedute sul lago del Brugneto accompagnano la discesa, si incontrano la Cappelletta della Madonna delle Grazie, i ruderi di Casa Boccaiosa (1168 m) e, infine, la Cappelletta di Sant’Antonio.

( Fonte: www.trekking.it)

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 20/08/2010 @ 14:06:24, in it - Scienze e Societa, read 2400 times)

Sassello è un paese dell’entroterra savonese destinato a diventare un modello di sviluppo sostenibile anche per le altre località dell’Appennino Ligure, rimaste per troppo tempo ai margini del turismo.

 

Rispondendo a diversi requisiti il paese è stato il primo in Liguria a fregiarsi della Bandiera Arancione, marchio di garanzia per il turista che deve scegliere la sua vacanza.

 

Il Parco del Beigua, selvaggio e incontaminato, è inserito in un contesto naturalistico imperdibile per gli escursionisti. Il territorio sassellese è l'ideale per la crescita dei prodotti del bosco, infatti per centinaia di anni gli abitanti del paese ligure hanno vissuto di questi preziosi frutti. Un tempo considerati prodotti poveri e contadini, necessari per il sostentamento e nulla più, in seguito sono diventati vere e proprie prelibatezze che non ci si può permettere di dimenticare quando si parla di cucina tradizionale e al tempo stesso raffinata. I sapori della terra sono di assoluto pregio: dai ben noti amaretti agli straordinari porcini che si abbinano alle diverse anime del bosco, quella del castagno, del faggio, della quercia, del nocciolo. Da non perdere neppure le sfiziose conserve sottolio.

 

L’ingresso alla foresta demaniale, estesa per ben 800 ettari, è sito vicino a Sassello, poco oltre il ponte sul rio Sbruggia.

Una volta incontrata la Casa Forestale, ex segheria idraulica dei Bigliati, si prosegue verso il Castello Bellavista da dove ha inizio l’itinerario ad anello, privo di difficoltà di orientamento. Il "Sentiero Natura", dirigendosi inizialmente a sinistra, sul versante a solatio, incontra una vegetazione termofila caratterizzata da boschi a pino marittimo, roverella, sorbo montano.

Una volta lambite le cime della Deiva (m 707) e del Bric di Salmaceto (m 700), dove l’intricata vegetazione nasconde le vecchie miniere di rame, si passa sul versante settentrionale, con boschi mesofili di castagni, faggi, roveri aceri, pini silvestri e pini neri. Seguendo il "Sentiero Natura", che s’insinua nelle valli dell’Erro, Ciua, Sbruggia e Giovo, caratterizzate da ambienti diversi e incontaminati, risulta più facile che altrove avvistare la ricca avifauna e mammiferi come cinghiali, caprioli e daini. ( Fonte: www.trekking.it)

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 20/08/2010 @ 12:09:21, in ro - TV Network, read 2222 times)

Mircea Radu Badea (n. 24 februarie 1974, Bucuresti) este un om de televiziune român. Este realizatorul emisiunii În gura presei, la postul de televiziune Antena 3. A jucat de asemenea ca actor în câteva filme si a avut o activitate publicistică la Jurnalul National.

Carieră

După ce a absolvit Liceul de Informatică si Facultatea de Cibernetică din Bucuresti, Mircea Badea a debutat la Radio Total în 1990, unde era directoare o prietenă a mamei sale, Jeana Gheorghiu. Si-a început cariera în televiziune prezentând emisiuni la diferite posturi românesti: Tele 7 abc (unde a debutat, descoperit de Mihai Tatulici si Jeana Gheorghiu), Antena 1, Realitatea TV, Pro TV, Prima TV, alături de Teo Trandafir. Cei doi formau un cuplu în emisiuni de divertisment precum „Bună dimineata, România” la Tele 7 abc din 1994 si apoi „Dimineata devreme” si „Teo si Mircea Sou” la Antena 1, între 1997 si 2000.

În 2000, Teo Trandafir a revenit în trustul Media Pro, cu o serie de emisiuni la Pro TV, timp în care Mircea apărea la postul concurent Antena 1, cu un format de emisiune nocturn, alături de Oreste Scarlat Teodorescu.

Sursa: http://ro.wikipedia.org/wiki/Mircea_Badea

Despre politica, justitie, politia, pitipoance, Romania, viata de zi cu zi, ziare, autostrazi si multe multe altele. Cu comentariile lui amuzante sau amare, pornite de la subiectele abordate de presa in ziua respectiva, Mircea Badea spune ceea ce gandesc multi dintre romani, deranjand deseori mai-marii zilei si devenind una din vocile influente ale vietii publice.

keywords: Mircea Badea, In gura presei, politica, social, revista presei, Badea, Mircea Badea Video, Video, Antena 1, Antena 3, Emisiune, Live

Sursa: http://ingurapresei.antena1.ro/emisiuni

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 20/08/2010 @ 11:20:38, in it - Scienze e Societa, read 1602 times)

Cartoon pubblicato da " Expresso" . Autore Antonio

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 20/08/2010 @ 09:43:42, in en - Video Alert, read 1700 times)

Scrubscard.png
SCRUBS on TurismoAssociati.it
Genre Comedy-drama
Created by Bill Lawrence
Starring Zach Braff
Sarah Chalke
Donald Faison
Neil Flynn
Ken Jenkins
John C. McGinley
Judy Reyes
Eliza Coupe
Kerry Bishé
Michael Mosley
Dave Franco
Narrated by Zach Braff
Kerry Bishé
Opening theme "Superman" by Lazlo Bane(Seasons 1–8)
Covered by WAZ (Season 9)
Country of origin United States
Language(s) English
No. of seasons 9
No. of episodes 181 (including one double-length episode)

Source: en.wikipedia.org

Source: watchshowsonline.tv

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 577 persone collegate

< gennaio 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Titolo
en - Global Observatory (605)
en - Science and Society (594)
en - Video Alert (346)
it - Osservatorio Globale (503)
it - Scienze e Societa (555)
it - Video Alerta (132)
ro - Observator Global (399)
ro - Stiinta si Societate (467)
ro - TV Network (143)
z - Games Giochi Jocuri (68)

Catalogati per mese - Filed by month - Arhivate pe luni:

Gli interventi piů cliccati

Ultimi commenti - Last comments - Ultimele comentarii:
Now Colorado is one love, I'm already packing suitcases;)
14/01/2018 @ 16:07:36
By Napasechnik
Nice read, I just passed this onto a friend who was doing some research on that. And he just bought me lunch since I found it for him smile So let me rephrase that Thank you for lunch! Whenever you ha...
21/11/2016 @ 09:41:39
By Anonimo
I am not sure where you are getting your info, but great topic. I needs to spend some time learning much more or understanding more. Thanks for fantastic information I was looking for this info for my...
21/11/2016 @ 09:40:41
By Anonimo


Titolo





23/01/2022 @ 12:48:16
script eseguito in 1082 ms