Immagine
 Trilingual World Observatory: italiano, english, română. GLOBAL NEWS & more... di Redazione
   
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
By Admin (from 28/03/2011 @ 16:00:56, in it - Scienze e Societa, read 1241 times)

Un hotel a forma di racchetta da ping pong e 4 stadi a forma di palloni: è il curioso progetto di un nuovo parco olimpico che sta sorgendo in Cina. (Focus.it, 25 marzo 2011)

La passione dei cinesi per il ping pong è nota… ma forse questa volta si sono fatti prendere un po’ la mano: nella città di Huainan, nella parte orientale della provincia di Anhui, 400 km a nord-ovest di Shanghai, sorgerà un hotel alto 150 metri a forma di racchetta da ping-pong rovesciata. Con tanto di pallina appoggiata di fronte.

«Una racchetta da ping pong ha la forma perfetta per un albergo» spiega al sito China Daily Jim Chang, assessore allo sport della città di Huainan.
Nell’impugnatura della racchetta, la parte più alta dell’edificio, troverà posto una torre panoramica, nella zona centrale ci saranno le stanze dell’hotel mentre l’area inferiore sarà occupata da un centro congressi.

4 palloni per tanti sport

La struttura costerà più di 300 milioni di yuan, oltre 30 milioni di euro, e sarà parte di un parco olimpico dove sono in costruzione altri 4 edifici a tema: uno stadio principale a forma di pallone da football americano, un palazzetto per gli sport acquatici a forma di pallone da volley, uno stadio per la ginnastica a forma di pallone da calcio e un palazzetto multisport a forma di pallone da basket. Campi da tennis e piscine completeranno la dotazione di questo grande parco sportivo.

L’originale struttura è uscita dalla matita di Mei Jikui, un famoso architetto specializzato nella progettazione di impianti ricreativi. L’investimento previsto per l’intera opera, che dovrebbe essere realizzata in soli 5 anni, è di oltre 180 milioni di euro.

Secondo quanto riportato da China Daily, le autorità cinesi ipotizzano di poter ospitare importanti competizioni internazionali in questi stadi nel giro di 20 anni.

Fonte: Focus.it

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 28/03/2011 @ 14:00:15, in ro - Stiinta si Societate, read 1112 times)

 Nutrientii esentiali, cum ar fi de pilda vitamina D, ar putea actiona ca feromoni, pentru a atrage indivizii de sex opus - iata concluzia la care a ajuns o echipa de cercetatori spanioli, care au hranit mai multi masculi de sopârla cu suplimente de vitamina D. Ei au aratat ca femelele sunt mai atrase de secretiile emise de acesti masculi „vitaminizati”. „E probabil ca vitamina D sa joace un rol similar si la oameni, dar acest lucru va trebui dovedit”, spune prof. Jose Martin. Savantii spanioli sunt de parere ca prezenta acestei vitamine in secretiile masculilor sugereaza ca acestia au o buna stare de sanatate, ceea ce, din punct de vedere evolutiv, poate fi un semnal util pentru femelele ce vor sa se imperecheze. Dupa cum au relevat studiile efectuate, vitamina D joaca un rol esential in mentinerea unui sistem imunitar puternic la sopârle, facilitând, de asemenea, metabolizarea calciului in organism. „Acesta este si motivul pentru care sopârlelor le place atât de mult sa stea la soare, intrucât astfel se fixeaza mai bine vitamina D, dupa expunerea la radiatiile ultraviolete”, precizeaza Martin.

Sursa: magazin.ro

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 28/03/2011 @ 11:00:02, in it - Scienze e Societa, read 1452 times)

Il Tegernsee, dalle acque limpide e azzurre su cui si specchiano le Alpi bavaresi, da anche il nome ad un famoso centro di villeggiatura di 4.200 abitanti e situato ad un’altezza di 730 metri. Qui esiste il rispetto più assoluto per la natura: infatti già dal 1963 non sono ammessi scarichi nel lago.
 
Questo luogo ameno fu scelto dalla Casa Reale di Baviera che, all’inizio dell’Ottocento, decise di stabilirvi una sua residenza di vacanza, trasformando l’antico monastero dei Benedettini in un castello dove furono ospitate teste coronate e notabili della diplomazia europea. Ancora oggi è legato al nome dei Wittelsbach che dimorano in una sua ala e possiedono una fabbrica di birra.
 
La birra si può gustare tutto l’anno nella Bräustüberl, la cantina-birreria annessa al castello e famosa oltre i confini bavaresi. E' inoltre possibile visitare la chiesa di St. Quirin, rimaneggiata e affrescata in stile barocco da artisti locali e italiani, che è stata lo scenario di molti matrimoni, tra i quali quello dei genitori di Sissi, la duchessa Ludovica e il duca Max di Baviera (9 settembre 1828).
 
Un po’ più a sud si trova la mondana Rottach-Egern (6.400 abitanti), lussuosa stazione di villeggiatura estiva-invernale e di benessere dove si trovano gli alberghi e i negozi più eleganti e costosi della zona.
 
Nell’abitato si erge la parrocchiale di St. Laurentius dall’interno barocco; nell’annesso cimitero riposano musicisti e scrittori che erano soliti soggiornare qui, tra i quali si segnalano Ludwig Ganghofer, Leo Slezak e Ludwig Thoma.
 
Il lago permette piacevoli gite in barca e vaporetto e, utilizzando diverse funivie, consente panoramiche escursioni sulle pendici dei monti circostanti, in particolare il Wallberg (1.620 metri) dal quale si può godere un fantastico panorama.
 
Sulla sponda opposta del lago si trova Bad Wiessee (5.300 ab.), stazione termale tra le più esclusive della Germania e nota per le sue acque ricche di iodio e solfuro, ideali per curare i reumatismi e i disturbi cardiocircolatori.
 
Anche qui si possono fare bellissime camminate per ammirare il paesaggio lacustre e fare escursioni per scoprire piccoli e caratteristici paesi.
 
Fonte: tuttobaviera.it

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 28/03/2011 @ 08:00:27, in en - Science and Society, read 1074 times)

Many trees disperse their seeds by releasing "helicopters," those single-winged seeds that are also called "samaras." As these seeds fall to the ground, their wing causes them to swirl and spin in a process called autorotation, similar to man-made helicopters. In a new study, researchers have designed and built a mechanical samara whose dynamics are very similar to those of nature’s samaras. After testing the mechanical samara, the researchers then built a variety of remote-controlled robotic samaras with onboard power sources.
The researchers, Evan Ulrich, Darryll Pines, and Sean Humbert from the University of Maryland, have published their study on the robotic samaras in a recent issue of Bioinspiration & Biomimetics. The idea for building a flying robotic device based on samaras originated several years ago, after researchers attempted to scale down full-size helicopters.

“Full-scale helicopters have a high aerodynamic efficiency,” Ulrich, a PhD candidate, told PhysOrg.com. “But the aerodynamic efficiency is disproportionate, so a scaled-down helicopter has stability issues and is unfeasible. Dr. Pines, my advisor, realized that the simplest system in nature that achieves vertical flight and can autorotate like a helicopter is the samara, which is a naturally stable system.”

After further investigating the samara in order to better understand its flight dynamics, the researchers found that the winged seed is also one of nature’s most efficient fliers. The samara is a monocopter, meaning it has a single wing. For this reason, the samara has no stationary frame of reference, unlike a two-winged helicopter, and appears to fall in a complex way. However, through free-fall testing, the researchers could quantitatively measure the samara’s flight dynamics and use this information to control the samara’s autorotation and flight path.

After designing and building a mechanical samara, the researchers measured its flight dynamics in free-fall by dropping it from a height of 12 meters. Then the scientists used this data to develop three different designs of powered robotic samaras, ranging in size from 7.5 cm to 0.5 m. In flight tests, they demonstrated that the carbon fiber-based robotic samaras could be remotely steered to a desired location by altering the wing pitch, which changes the radius at which the vehicles turn. The robotic samaras could also hover, climb, and translate.

The researchers noted that the concept of a single-wing rotating aircraft is not new, with the first such vehicle being flown in 1952 by Charles McCutchen near Lake Placid, New York. Since then, several other single-winged rotating aircraft have been developed, but none of these designs has used autorotation or been based on the samara.
The samara-inspired autorotation process has several advantages compared to other small-scale aircraft that perform vertical take-off and landing. For instance, the robotic samaras are extremely damage-tolerant. If they lose power while flying, they can autorotate down and land without sustaining any damage due to their flexible structure that deflects upon impact. The robotic samaras are also passively stable, inexpensive, mechanically simple, and have a high payload capacity. Flight time is around 30 minutes, but depends on the battery size.

In the future, Ulrich plans to start a company to license and develop the technology for commercialization. In addition to developing the robotic samara into a toy, he said that the device could also have applications in satellite communications and 3D mapping.

“We want to take advantage of the autorotation mode since it doesn’t require power for flight,” he said. “If we can find a vertical column of air, it can stay aloft indefinitely. One possibility is using it as an autorotating communications platform to carry small components for satellites, without the requirement of a huge launch cost.”
In addition, since the device is continuously spinning, an onboard camera could be used to take 360° images and build a 3D map. The robotic samara spins about 15 times per second and can navigate through small areas and avoid obstacles, giving it advantages over larger vehicles such as helicopters and airplanes.

Source: PhysOrg

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 27/03/2011 @ 18:00:29, in it - Scienze e Societa, read 1685 times)

In questi giorni abbiamo tutti guardato le stesse immagini della centrale di Fukushima e, com'è successo a molti, il nostro "vedere" è stato fortemente orientato dalle dichiarazioni ufficiali delle autorità giapponesi e da parole come "nocciolo" del reattore. (Raymond Zreick, 17 marzo 2011)

Avremmo invece dovuto fin da subito dare la più grande rilevanza a ciò che è stato mantenuto sullo sfondo: le esplosioni che hanno danneggiato gli edifici più esterni dei reattori e distrutto la loro parte superiore. Perché è proprio in quell'area che ci sono le piscine di raffreddamento del combustibile irraggiato, quello che spesso viene detto "esaurito" ma che esaurito non è per niente, almeno dal punto di vista della produzione spontanea di calore dovuto al naturale processo di decadimento dei vari prodotti della fissione nucleare.

Persa l'acqua delle piscine danneggiate dalle esplosioni, le barre hanno iniziato a surriscaldarsi e con tutta probabilità hanno da un pezzo superato la temperatura di fusione del rivestimento metallico, lo zircaloy, che fonde a oltre 2.000 °C.

Questo spiega senza possibilità d'errore (purtroppo) l'altrimenti irragionevole radioattività in aria anche a quote elevate e spiega anche il via vai di elicotteri che scaricano sugli edifici danneggiati 75.000 litri di acqua di mare alla volta. In un tentativo, a nostro parere disperato e inefficace, di contrastare l'aumento di temperatura e la fusione delle barre del combustibile che fino a sei giorni fa era immerso nelle piscine refrigerate.

 Tutto questo non esclude i danni al reattore e tutto quello che abbiamo letto (e scritto), ma disegna uno scenario di gran lunga più grave e catastrofico di quanto avessimo immaginato. Per questo dobbiamo "ringraziare" forse un'eccessiva fiducia nell'etica giapponese e i tanti inutili dibattiti televisivi che anziché fare parlare veri esperti danno la parola a fumosi politici e politicanti.

Come finirà, non siamo in grado di prevederlo. Probabilmente uno studio su di una situazione del genere non è mai stato fatto.

Fonte: Focus.it

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 27/03/2011 @ 14:00:15, in ro - Stiinta si Societate, read 1252 times)

 Reuniti la Singapore, cu ocazia unui congres international de medicina, sexologi din toata Asia au ajuns la o concluzie interesanta, declarand ca uimitoarea crestere economica manifestata pe acest continent in ultimele decenii se datoreaza in principal unei activitati sexuale intense! „O viata sexuala activa face ii face pe lucratori fericiti, iar aceasta stare de implinire va fi concretizata in munca, astfel ca ei vor reusi sa creeze o economie robusta”, spune Emil Ng, psihoterapeut si fondator al Federatiei Asiatice de Sexologie. In opinia participantilor la congres, sanatatea sexuala nu implica numai absenta bolilor venerice sau a disfunctiilor, ci si placerea de a te bucura de sex! Aceasta placere, impartasita de cat mai multi oameni, a fost, sustin ei, capabila sa asigure asiaticilor o bunastare a populatiei si a dus la un „boom” economic invidiat de occidentali. „Debuturile acestui avant economic fara precedent trebuie cautate, spune indianul Ganesh Aidakan, presedintele congresului, in anii '60, cand descoperirea pilulelor contraceptive a facut ca un numar imens de femei sa abandoneze statutul de casnice si «producatoare de copii» si sa se implice in sectorul economic. Abilitatea si intuitia lor innascute au avut un rol important in dezvoltarea economiei si in cresterea productivitatii muncii”. Pe langa aceasta problema, la congres au mai fost luate in discutie existenta faimoaselor zone erogene - „punctul G”, respectiv „punctul P”, eficienta medicamentelor de tip Viagra in combaterea disfunctiilor sexuale masculine, precum si noile dimensiuni ale stravechiului tratat indian de sex Kama Sutra. Cum ar fi zis Marx, nici munca fara sex, nici sex fara munca...

Sursa: magazin.ro

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 27/03/2011 @ 11:00:58, in it - Scienze e Societa, read 1015 times)

Lo Schliersee, uno dei laghi più noti e belli dell'Alta Baviera, si trova a 55 km a sud di Monaco e a 785 metri d'altezza. Centro abitativo è l'omonima località nella parte nord del lago (6.500 ab.) dominata dalla chiesa di St. Sixtus, al cui interno troviamo un ciclo di affreschi dello Zimmermann e una SS. Trinità di Erasmus Grasser.
 
L'eccellente qualità dell'acqua è dovuta alla realizzazione di un sistema di purificazione voluto dalla Regione per preservare la bellezza del luogo, che assieme al vicino Tegernsee rappresenta una delle più frequentate località di villeggiatura estiva ed invernale della Baviera.

 
Nell'isoletta Wörth, in mezzo al lago, si trova un ottimo ristorante dove si possono gustare i tipici piatti della cucina locale, accompagnati da un buon boccale di birra.
 
A circa 10 km a sud dello Schliersee, un altro lago dalle acque cristalline affascina il turista: si tratta dello Spitzingsee (1.085 metri d'altezza) che con i suoi 28 ettari è il più grande dei laghi di montagna della regione. D'estate è il luogo ideale di partenza per passeggiate ed escursioni, d'inverno una delle aree più amate dagli amanti dello sci.

Fonte: tuttobaviera.it

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 27/03/2011 @ 08:00:53, in en - Science and Society, read 1972 times)

There are very few urban design solutions that address housing the tide of displaced people that could arise as oceans swell under global warming. Certainly few are as spectacular as this one.

 

 

 

 

 

The Lilypad, by Vincent Callebaut, is a concept for a completely self-sufficient floating city intended to provide shelter for future climate change refugees. The intent of the concept itself is laudable, but it is Callebaut’s phenomenal design that has captured our imagination.

Biomimicry was clearly the inspiration behind the design. The Lilypad, which was designed to look like a waterlily, is intended to be a zero emission city afloat in the ocean. Through a number of technologies (solar, wind, tidal, biomass), it is envisioned that the project would be able to not only produce it’s own energy, but be able to process CO2 in the atmosphere and absorb it into its titanium dioxide skin.

Each of these floating cities are designed to hold approximately around 50,000 people. A mixed terrain man-made landscape, provided by an artificial lagoon and three ridges, create a diverse environment for the inhabitants. Each Lilypad is intended to be either near a coast, or floating around in the ocean, traveling from the equator to the northern seas, according to where the gulf stream takes it.

The project isn’t even close to happening anytime soon, but there is value in future forward designs like the Lilypad. They inspire creative solutions, which at some point, may actually provide a real solutions to various problems.

The oceans take up roughly 70% of the earth's surface. That being said, the land left to live on is scattered through mountains, desserts and ice caps. This has prevented humans from settling at many places. The oceans however, are flat and full of life, space & energy. These factors could provide us with all the necessities for a future life at at sea...

Source: inhabitat

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Č con immenso piacere che annuncio ufficialmente che il Movimento Zeitgeist ha stretto una collaborazione autoriale con il programma di prima serata su Canale 5 "Il senso della vita", presentato da Paolo Bonolis e co-autorato da Michele Afferrante.

Il tutto nasce all'inizio di gennaio. Roma, il Cinema Azzurro Scipioni del regista Silvano Agosti viene gentilmente messo a disposizione per l'anteprima mondiale della proiezione del film "Zeitgeist: Moving Forward". Tra il pubblico, gli attivisti romani (grazie Paolo, Daniele, Rino, Luciano, Florindo e tutti gli altri per lo splendido lavoro!) vedono Paolo Bonolis, il quale mostra grande interesse per il film, il Venus Project e il Movimento Zeitgeist.

Da lì a breve, grazie all'aiuto di Rino e del gruppo Zeitgeist di Roma, nasce una collaborazione tra il Movimento, Paolo Bonolis e il co-autore del programma Michele Afferrante, due persone bellissime, che hanno mostrato di essere perfettamente in linea con le idee del movimento. Dall'idea iniziale di avere una breve citazione del Movimento Zeitgeist nel programma, man mano che parlavamo e discutevamo si è passati a rendere il Movimento un leitmotiv di tutta la stagione, mostrando delle clip in tutte le puntate, come un percorso formativo, per porci delle domande, dare spazio alla nostra immaginazione e al nostro spirito critico.

Non posso rivelare i dettagli, ma vi assicuro che sarà un viaggio fantastico.

Sento di volere condividere ancora una cosa con voi: dovete avere fiducia nelle persone. Il mondo è pieno di individui eccezionali, di grande umanità. Per trovarli, basta tenere una mente e un cuore aperto.

Federico Pistono,
coordinatore del Movimento Zeitgeist Italia

Fonte: zeitgeistitalia.org

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Peter Joseph was born in North Carolina to a middle class family. The son of a mailman and a social worker, he began his creative interests with music at a young age. Later, seeking a career in percussion, he moved to New York initially to attend a conservatory, only to drop out after an inability to afford the tuition. He lives and works in New York City and focuses on media related fields, including music composition, editing, post-production and other A/V related. He is also a former private equity trader, which he often comments upon as being his "introduction to the wasteful, destructive system known as Wall Street".


After the release of Zeitgeist: Addendum, he founded the Zeitgeist Movement, which is a social sustainability organization with members now in nearly every country. His work with the movement is now a large part of his daily activities - giving lectures and helping to produce relevant media/materials to spread the interest for a new social system called a resource-based economy.

References:

^ http://thezeitgeistmovement.com/joomla/index.php?option=com_kunena&Itemid=99999&func=view&catid=231&id=236539
^ http://www.blogtalkradio.com/peter-joseph/2010/02/24/the-zeitgeist-movement-weekly-report-22410-with-pe
^ Feuer, Alan (2009-03-17). "They've Seen the Future and Dislike the Present". The New York Times. Retrieved 2010-05-22.
^ http://thezeitgeistmovement.com/wiki/index.php?title=TZM%3AInterviews_Peter_Joseph
^ http://www.lifewithoutkeys.com/2009/07/zeitgeist-first-london-lecture/
^ http://www.whoispeterjoseph.com/

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 892 persone collegate

< luglio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             

Titolo
en - Global Observatory (605)
en - Science and Society (594)
en - Video Alert (346)
it - Osservatorio Globale (503)
it - Scienze e Societa (555)
it - Video Alerta (132)
ro - Observator Global (399)
ro - Stiinta si Societate (467)
ro - TV Network (149)
z - Games Giochi Jocuri (68)

Catalogati per mese - Filed by month - Arhivate pe luni:

Gli interventi piů cliccati

Ultimi commenti - Last comments - Ultimele comentarii:
Hi, it's Nathan!Pretty much everyone is using voice search with their Siri/Google/Alexa to ask for services and products now, and next year, it'll be EVERYONE of your customers. Imagine what you are ...
15/01/2019 @ 17:58:25
By Nathan
Now Colorado is one love, I'm already packing suitcases;)
14/01/2018 @ 16:07:36
By Napasechnik
Nice read, I just passed this onto a friend who was doing some research on that. And he just bought me lunch since I found it for him smile So let me rephrase that Thank you for lunch! Whenever you ha...
21/11/2016 @ 09:41:39
By Anonimo


Titolo

Latest NEWS @
www.TurismoAssociati.it

Non-Hodgkin lymphoma cured by CANNABIS. The video of Stan and Barb Rutner.

Dr. Joycelyn Elders, U.S. surgeon general: Myths About Medical Marijuana in The Providence Journal, 2004.

Marihuana vindeca CANCERUL: marturii despre uleiul de cocos si canabis.

Yahoo Incorporated Mail. My account recovery information is incorrect. The Password Helper says my password can't be reset online. "First time signing in here?" message.

All information in a video about Donatio Mortis Causa and The Venus Project

What is TOR browser?

Britain says Iran seizes two oil tankers in Gulf, Iran says captured one

UK operator of seized Stena Impero says vessel in compliance with regulations

Iran says it seized British tanker, denies U.S. brought down drone

Two more Iranian ships may be stranded in Brazil as sanctions bite

Democratic lawmakers slam Trump's latest border initiatives

Saudi king approves hosting U.S. troops to enhance regional security: SPA

Ultimele articole - Antena3.roVREMEA 20 IULIE. Ve?ti uluitoare de la meteorologi pentru aceasta zi

HOROSCOP 20 iulie 2019. Berbecii au o oportunitate de a face bani, Gemenii au un mod unic de a privi lumea

CALENDAR ORTODOX 20 IULIE. Mare sarbatoare astazi pentru cre?tinii ortodoc?i

Ionela e studenta ?i s-a apucat într-o zi sa cer?easca cu romii în Fran?a. Dupa doar câteva zile a descoperit ceva uluitor: Am intrat într-o camera ?i acolo erau cu zecile! "În dragoste, în razboi, totul e posibil"

"Sunt casatorita de 17 ani, am un so? minunat, faceam mereu amor, dar într-o zi ni s-a întâmplat ceva bizar. De atunci nu a vrut sa ma mai atinga în pat. Nu mai pot trai a?a, trebuie sa divor?ez"

Cutremur în România, vineri seara





20/07/2019 @ 01:44:13
script eseguito in 888 ms