Immagine
 Trilingual World Observatory: italiano, english, română. GLOBAL NEWS & more... di Redazione
   
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
By Admin (from 01/02/2011 @ 12:00:21, in it - Osservatorio Globale, read 1187 times)

Nonostante lo storico discorso di Barack Obama tenuto a Praga il 5 aprile 2009, nel quale il presidente americano dichiarava che gli Stati Uniti avrebbero fatto «passi concreti verso un mondo senza armi nucleari, rafforzando il Trattato di non-proliferazione che impegna i paesi nucleari ad eliminarle e quelli non-nucleari a non acquisirle», lasciando intendere di essere favorevole alla rimozione delle armi nucleari statunitensi dall'Europa, nel corso della riunione dei Ministri della difesa che si è tenuta a Bruxelles lo scorso 14 ottobre è stata approvata la direttiva NATO secondo cui l'Alleanza atlantica manterrà un arsenale nucleare in Europa.

 

Durante questa riunione Paesi membri come la Germania, l’Olanda, il Belgio, la Norvegia e il Lussemburgo hanno mostrato l'intenzione di porre questo punto all'ordine del giorno della prossima riunione di Capi di Stato e di governo dei Paesi aderenti alla NATO, che si terrà il 19 e 20 novembre 2010 a Lisbona.

 

Ma se queste nazioni hanno preso una esplicita posizione, contraria alla presenza di armi nucleari americane su suolo europeo, lo stesso non si può dire dell’Italia che, anzi, ora rischia insieme alla Turchia di essere la destinataria di tutte le testate nucleari presenti in Europa.

 

Secondo il rapporto U.S. non-strategic nuclear weapons in Europe: a fundamental NATO debate, datato fine ottobre 2010 e presentato da un comitato dell'Assemblea parlamentare della NATO, sarebbero circa duecento le testate nucleari non strategiche (ossia con gittata inferiore ai 5500 km) che gli Stati Uniti d’America mantengono in cinque Paesi: Italia, Germania, Olanda, Belgio e Turchia. In Italia si stima ce ne siano tra le 70 e le 90, tutte nelle basi di Aviano e Ghedi Torre: bombe B-61 con una potenza che va da 45 a 170 kiloton (ossia fino a 13 volte la bomba di Hiroshima), utilizzabili dai caccia F-16 statunitensi, belgi e olandesi e dai Tornado italiani e tedeschi, e rientranti nella nuclear sharing, la “condivisione nucleare” che coinvolge i Paesi membri nella pianificazione per l'uso di armi nucleari da parte della NATO, e che prevede il dislocamento statunitense di armi nucleari tattiche in Europa.

Nel rapporto sopra citato si dice che già durante la riunione dei Ministri degli esteri della NATO dell'aprile 2010 Germania, Belgio e Olanda avevano sollevato obiezioni sulla permanenza di armi atomiche USA in Europa, mentre le uniche due nazioni che non hanno mai manifestato il desiderio di disfarsi dell’arsenale nucleare americano presente sul proprio territorio sono state Italia e Turchia. Non sembrerebbe quindi una coincidenza il fatto che ora siano proprio loro le candidate a ricevere le testate nucleari rimosse dal resto d’Europa. Sì, perché nello stesso rapporto si parla dell'intenzione della NATO di «raggruppare le armi nucleari in meno località geografiche». Le località in questione, cioè quelle interessate a tale ricollocazione, secondo alcuni esperti sono le basi controllate dagli USA di Aviano in Italia e Incirlik in Turchia.

 

Ma se già nel 1970 entrò in vigore il famoso “Trattato di non proliferazione nucleare”, perché quasi trent’anni dopo, nel 1999, la NATO riteneva che “la presenza delle forze armate convenzionali e nucleari americane in Europa” rimanesse “vitale per la sicurezza dell’Europa, inseparabilmente legata al Nord America”, e oggi, dopo altri undici anni, il nostro governo sembrerebbe disponibile a trasformare l'Italia in un magazzino nucleare per la NATO? È quello che si chiedono gli attivisti di Avaaz.org, i quali lanciano una petizione online (http://www.avaaz.org/it/no_nucleare_italia/?cl=837046209&v=7599) per chiedere al Presidente Berlusconi e ai Ministri Frattini e La Russa di opporsi al piano della NATO di trasferire le armi nucleari americane attualmente in Europa in Italia, e di intraprendere i passi necessari al graduale smantellamento degli armamenti nucleari nei siti di Aviano e di Ghedi Torre. Una petizione che, nel caso si dovessero raccogliere almeno 25 mila firme, li porterà a consegnare direttamente le firme raccolte al Presidente e ai Ministri al vertice di Lisbona.

 

In realtà il 3 giugno 2010 anche la Camera dei deputati ha approvato una mozione firmata da tutti i gruppi parlamentari, con la quale si impegnava il governo «ad approfondire con gli alleati, nel quadro del nuovo concetto strategico della NATO di prossima approvazione, il ruolo delle armi nucleari sub-strategiche, e a sostenere l'opportunità di addivenire - tramite passi misurati, concreti e comunque concertati tra gli alleati - ad una loro progressiva ulteriore riduzione, nella prospettiva della loro eliminazione». Interessante. Peccato che in Italia sembrerebbe avere più informazioni (magari segrete) e soprattutto più potere decisionale la NATO, secondo la quale «le armi nucleari danno un contributo unico nel rendere i rischi di un’aggressione contro l’Alleanza incalcolabili ed inaccettabili. Per questo rimangono essenziali per preservare la pace».

Fonte: ilribelle.com - Autore: Andrea Bertaglio

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 01/02/2011 @ 10:00:34, in en - Global Observatory, read 2687 times)

It used to be that all you had to attract people to your hotel was build a pool.  As tourists evolved, the pool was considered a must.  Thus the indoor pool became a standard of luxury.

Today, both of those types of pools are anything but impressive.  It is this reason that many hotels are spending thousands, if not millions, on their pools in hopes of attracting customers.  In recent years the stakes have gone up dramatically, so now designers are getting even more creative than before to combine architectural elements that couldn’t have been dreamed of just a decade or two ago.

Infinity pools, where the water doesn’t appear to be held together by anything but a razor thin edge, are the new standard in decadence and design, but something new is always coming around the corner next. If you know of an amazing pool that should have made this list, please let us know in the comments section down below.

1 – Crown Towers Hotel in Taipa Island Macau

 Crown Towers Hotel in Taipa Island Macau

This is a cool infinity pool that looks out over a breathtaking skyline from several stories up. This is definitely a great place to enjoy the sunset in Taipa Island.
>>Crown Towers Hotel in Taipa Island Macau

2 – Burj Al Arab in Dubai

Burj Al Arab in Dubai

Leave it to the hotel designer in Dubai to create a pool of this magnitude.  It’s just too bad you probably have to own a helicopter to be able to comfortably afford to swim here.
>>Burj Al Arab in Dubai


3 – Golden Nugget Las Vegas

Golden Nugget Las Vegas

While the pool might not seem too cool at first glance, notice the salt-water aquarium complete with sharks that is flush with the pool.  There is also a clear tube slide that goes through the aquarium and into the pool.
>>Golden Nugget Las Vegas

4 – Blue Lagoon Geothermal Resort in Grindavík, Iceland

Blue Lagoon Geothermal Resort in Grindavík, Iceland

Ok, technically this isn’t a pool in the typical sense of a hotel pool. But, it is a warm body of water that you have to pay a pretty penny to get into. Therefore it falls into the category of a luxury hotel pool.
>>Blue Lagoon Geothermal Resort in Grindavík, Iceland

TO BE CONTINUED ...

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 01/02/2011 @ 08:00:00, in ro - Stiinta si Societate, read 1087 times)

 Atunci cand ne referim la lumea animalelor, de obicei ne raportam la doua coordonate principale: lupta pentru existenta (procurarea hranei, protejarea teritoriului, apararea de dusmani etc.) si perpetuarea speciei. Foarte putin apare in prim-plan un aspect absolut fascinant - legaturile de prietenie si colaborarea dintre specii diferite. Prof. dr. Tudor OPRIS (despre care remarcam cu alta ocazie ca are o activitate prodigioasa in domeniul popularizarii stiintei, rasplatita cu premii internationale extrem de valoroase, fost apropiat si colaborator al regretatului savant Jacques-Yves Cousteau) scoate la lumina o serie de asemenea raporturi, conturand imaginea unei lumi de-a dreptul fabuloase.

Universul din musuroiul de furnici

      Stat In stat. In ciuda cazurilor de razboaie intre furnici, unde nu exista ceea ce noi numim mila si iertare, se cunosc si impresionante situatii de convietuire, cu veritabile accente de tandrete. Astfel, furnicile rosii de padure au in preajma alte furnici, minuscule, numite Formicaxenius nitidulus, care profita de protectia, dar si de caldura musuroiului. Singurele situatii mai tensionate observate de cercetatori sunt cele in care „piticii” apar in calea gazdelor lor.

Daca „stapanul” il ia pe cel mic intre maxilare, acesta din urma adopta o tactica proverbiala: face... pe mortul, reusind sa scape. Oarecum similara e relatia dintre speciile Leptothorax emersonii si Myrmica americana, in sensul ca primele construiesc un fel de apartamente in galeriile sapate de celelalte si astfel iau nastere adevarate hoteluri subterane, utilizate in comun. Mai mult, s-a remarcat ca, atunci cand se intalnesc, Leptothorax o linge pe Myrmica, i se urca in spinare, apoi o mangaie cu antenele si ii cere de mancare!

      Dependente de alcool. Din motive cu totul diferite, ce-i drept, unele furnici s-au ales cu un viciu uman. Alaturi de Formica sanguinea traiesc niste gandaci din specia Lomechusa, inzestrati cu calitati mai degraba negustoresti. De fapt, ei isi atrag gazdele catre un troc menit sa le asigure hrana. Mecanismul trocului, multa vreme necunoscut, e foarte interesant. Cand se intalneste cu furnicile, Lomechusa le atinge si acestea regurgiteaza din gusa o cantitate de substanta nutritiva „livrata” oaspetelui.

In schimb, ele ling de pe perisorii aflati pe abdomenul acestuia lichidul secretat de corpul lui. Unii cercetatori cred ca ar fi vorba despre hormoni si vitamine, insa cei mai multi au convingerea ca e un lichid eteric care da un gen de betie alcoolica si, in timp, creeaza dependenta. Aceasta ar explica si de ce furnicile-gazda, pentru a beneficia de licoarea euforizanta, nu numai ca tolereaza in cuib si hranesc Lomechusele, ci le cresc si larvele, deseori neglijandu-si propriile progenituri. De unde se vede ca, si la furnici, consumul excesiv de alcool dauneaza grav sanatatii.

Din tainele marilor

      Pestele-clovn a primit acest nume datorita coloritului sau viu, dar el atrage atentia in primul rand prin modul de viata, in „anturajul” actiniei. Desi aceasta are tentaculele pline de celule urticante, veninul nu-i face nici un rau micului companion, despre care aflam ca se imunizeaza intr-un mod similar cu vestitul rege Mithridate, care consuma zilnic doze mici de otrava, pentru a nu putea fi ucis astfel de dusmani.

Pestisorul nostru inghite si el celule vezicante, asa ca se poate feri de pradatori chiar intre tentaculele actiniei, care-i protejeaza in acelasi mod si icrele. In schimb, el curata bratele acesteia de resturi de mancare, de pesti digerati, iar prin miscarile sale impinge catre prietena veninoasa vanatul si bucati de hrana, in acelasi timp antrenand in jur curenti de apa proaspata.

      Lanternele vii subacvatice au intrigat multa vreme lumea oamenilor de stiinta, mai ales ca nu doar o specie se foloseste de asa-numitul fenomen de bioluminiscenta. Uimitor ramane, oricum, sistemul de iluminare, deosebit de complex si alcatuit din doua tipuri de „piese”: celule speciale, care apartin animalului dotat cu „lanterna” si bacterii luminoase.

Prof. dr. Tudor Opris apreciaza ca, in lumea acvatica, caracatita beneficiaza de „cel mai perfectionat, mai puternic si mai economicos far al lampasilor marini”. Ochiul ei telescopic e format din celule argintii care reflecta lumina si celule opace, impreuna alcatuind un fel de oglinzi concave. Cat despre bacteriile-combustibil, procurate direct din apa marii, se inmultesc mai rapid decat timpul necesar pentru „ardere”. Ca o curiozitate similara, prof. Opris aminteste si cazul a doi pesti din zona Marii Banda (Oceania), care-si poarta „lanternele” sub ochi. Savantul Igor Akimuskin afirma ca lumina emisa de acestea e atat de puternica, incat „poti descifra ora pe cadranul ceasornicului, la o distanta de 2 metri!”.

ADRIAN-NICOLAE POPESCU - magazin.ro

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 31/01/2011 @ 14:00:42, in it - Video Alerta, read 2110 times)

Buongiorno a tutti intanto partiamo dalle buone notizie, Salvatore Cuffaro, già governatore della Sicilia, parlamentare della Repubblica eletto con l’Udc , poi passato con Berlusconi in una delle liste fiancheggiatrici nate negli ultimi mesi è il carcere da sabato per una condanna definitiva a 7 anni per favoreggiamento aggravato dall’intenzione di favorire Cosa Nostra per avere informato un mafioso conclamato, condannato in via definitiva già una volta, come Giuseppe Guttadauro boss di Brancaccio e un imprenditore considerato mafioso e condannato insieme a lui e che è Aiello, delle indagini a loro carico e delle intercettazioni a loro carico e quindi per averli favoriti nel cercare di sfuggire alle indagini che a suo tempo erano condotte dalla Procura di Palermo.

Cuffaro in galera.

Un reato gravissimo naturalmente, il Governatore, il Presidente della Regione Sicilia che aiuta un mafioso già all’epoca condannato e un altro che sarà poi condannato a sfuggire o a tentare di sfuggire alle indagini, li informa del fatto che sono indagati e che sono intercettati… chi gli abbia dato la notizia non si è mai saputo, sta di fatto che è accertato dall’altro giorno che lui, tramite intermediari, ha passato quella notizia ai due mafiosi.
Uno già conclamato, l’altro lo sarebbe stato in futuro, questi sono i fatti, ha destato molta sorpresa, molta emozione il fatto di vedere entrare un parlamentare in carica nel carcere di Rebibbia perché a memoria d’uomo negli ultimi anni, pure gli decenni si era visto qualcosa del genere soltanto a proposito di Previti che andò a Rebibbia a scontare i 7,5 anni delle sue due condanne per corruzione giudiziaria, caso Mondadori e Caso Mills ma poi, grazie all’indulto e grazie a una lettera che si era fatta fare da Berlusconi la ex Cirielli trascorse solo 3 comuni di quei 7 anni e mezzo in carcere, mentre il resto andò a farlo prima ai domiciliari e poi addirittura in affidamento al servizio sociale, cioè in assoluta libertà.
Cuffaro invece ha un problema rispetto a Previti, la condanna è più o meno uguale, Previti 7,5 anni, Cuffaro 7 ma il reato per via dell’Art. 7, dell’aggravamento mafiosa non è soggetto a indulto e quindi non c’è lo sconto dei 3 anni e quindi Cuffaro non può sperare che scenda il totale a 4 anni, che poi con vari benefici etc., rapidamente scenderebbe a 3, a quella soglia sotto la quale si possono scontare le condanne in affidamento al servizio sociale e quindi i primi 4 dei 7 anni, se non cambieranno le leggi, li sconterà in carcere, carriera ovviamente finita, tanto più che nei prossimi giorni dovrebbe arrivare dal Gup del Tribunale di Palermo, l’altra sentenza per l’altro processo che la Procura gli ha intentato per concorso esterno in associazione mafiosa, per avere proprio non fatto dei favoreggiamenti così episodici, ma per essere stato proprio stabilmente come politico al servizio di Cosa Nostra.
E il suo vecchio maestro Mannino non gli ha fatto un gran favore ieri quando in un’intervista a un quotidiano, ha ricordato come si incazzò moltissimo quando Cuffaro andò a chiedere i voti per lui, per Mannino a Angelo Siino che era il rappresentante della mafia nel tavolino degli appalti e che quindi ovviamente gestiva un sacco di voti.
Non è naturalmente una buona notizia il fatto di vedere una persona che va in galera, non è mai un bello spettacolo vedere una persona andare in galera, è una buona notizia il fatto che su 70 mila, ormai siamo a 70 mila, detenuti delle patrie galere, ci sia almeno un rappresentante della classe politica, classe politica che invece meriterebbe di dare ben altro tributo alla popolazione carceraria, almeno uno è finito dentro, a scontare una pena definitiva e è abbastanza triste vedere che molti, anche in buonafede fanno i complimenti a Cuffaro per il contegno, perché non si è messo a strillare contro i magistrati e perché si è consegnato alla giustizia, altri 70 mila detenuti attualmente in questo momento delle patrie galere hanno fatto nella stragrande maggioranza dei casi la stessa cosa e non hanno ricevuto nessun complimento, una volta condannati sono finiti dentro e non si sono messi a strillare contro il complotto giudiziario, la giustizia politicizzata e cazzate del genere.
Sarebbe interessante, ma questo è un quesito che lasciamo a quelli del centro-sinistra che non vedono l’ora di allearsi con Casini, sapere se Casini leader dell’Udc ha qualcosa da dire in merito, perché qualcuno di voi ricorderà, gira su You Tube il filmato, anzi magari lo potete cercare e linkare sotto il nostro Passaparola, quando andò a Anno Zero a fare una sceneggiata con la coppola in testa, ma il filmato a cui mi riferisco è un altro, qualche tempo dopo Casini andò a Anno Zero e Michele Santoro gli fece una domanda, gli disse: ma lei è pronto a giurare sull’innocenza di Cuffaro? Casini disse: sì, tant’è che aggiunse anche che lui alle elezioni non avrebbe candidato nessun inquisito o imputato, tranne Cuffaro sul quale metteva la mano sul fuoco, si impegnava lui e non essendo stato ancora condannato in via definitiva fu una posizione comprensibile, il leader del partito dice: gli altri non li candido, su questo garantisco io, attenzione però, se uno garantisce su Cuffaro e mette la mano sul fuoco, se poi Cuffaro viene condannato definitamente, quello la mano che ha messo sul fuoco se la brucia, quindi pagherà mai Casini qualche pedaggio per avere garantito con la mano sul fuoco sull’onestà di una persona che oggi è in galera per favoreggiamento della mafia?
Ci vorrebbe naturalmente un’informazione che fa queste domande a Casini e invece non c’è, speriamo che torni a Anno Zero e così Santoro o chi per esso potrà chiedergliene conto: si ricorda quando garantita per Cuffaro? Adesso quella mano? Faccia vedere le mani! E invece naturalmente Casini potrà addirittura farsi bello del fatto che Cuffaro non stava più con lui nel momento in cui è entrato in Carcere perché lui l’ha portato in Parlamento e poi Cuffaro naturalmente è passato con Berlusconi, anche perché sapete che Berlusconi è un collezionista di condannati, quando ne vede uno in un altro partito si ingelosisce e lo vuole assolutamente per sé!
Altra buona notizia, quello che è successo l’altro giorno a Lissone, vicino Monza, il Sindaco del Pdl, insieme a Stefania Craxi hanno inaugurato una piazza, Piazza Bettino Craxi nell’11° anniversario della morte, per fortuna queste cose non si possono più fare di nascosto, perché la rete è impietosa, la rete ha questo di bello, se vai a cercare trovi tutto e quindi Piero Ricca, cittadini comuni, attivisti dell’Italia dei Valori si sono dati appuntamento per partecipare anche loro all’inaugurazione della piazza e hanno cominciato a gridare così forte chi era Craxi, cioè un ladro, corrotto, latitante, che praticamente la cerimonia che si doveva tenere in piazza, ha dovuto tenersi in un teatro perché la Signora Craxi e i suoi compari sono stati costretti alla fuga, a nascondersi in un teatro dove giustamente sono andati a nascondersi e intanto in piazza, la targa con scritto “Piazza Craxi” veniva sostituta da un cartello di cartone con scritto “Piazza Sandro Pertini Presidente di tutti gli italiani” socialista anche lui, guarda caso con lo ricorda mai nessuno, forse perché era onesto e quindi non è di buon esempio, mentre invece tra i socialisti morti quello che viene sempre più ricordato è quello che ha distrutto il partito socialista e cioè Craxi, meno male che c’è la rete che certe porcherie non possono più avvenire impunemente, c’è sempre qualcuno che va a disturbare e che segnala, marca il territorio, il fatto che c’è qualcuno che non ci sta, c’è qualcuno che dice no, invece ci sarà anche uno solo che dice no, c’è speranza per tutti gli altri.
Sempre a proposito di Craxi qualcuno di voi avrà visto, spero pochi per il vostro stomaco e fegato, un’orrenda pompa funebre andata in onda ieri sera a Tv7, che è il settimanale del Tg1 diretto da Augusto “Minzolingua” un orrendo sedicente documentario condotto da un regista ex socialista che è stato appena nominato Direttore del Teatro Mercadante di Napoli dal nuovo governatore socialista pure lui e berlusconiano Caldoro, questo regista che credo si chiami De Fusco ha fatto un’operazione che era talmente encomiastica che credo abbia imbarazzato anche i craxiani, perché Craxi è stato paragonato nell’ordine a Gesù Cristo, all’adultera lapidata, a Edipo a Colonno, a Antigone, a Prometeo, una roba dell’altro mondo in un’ora e più non sono mai riusciti a pronunciare, sono riusciti a mai pronunciare la parola “tangenti” naturalmente c’era la collaborazione di alcuni noti pregiudicati che disquisivano sulla grandezza di Craxi ho calcolato che facevano una decina di anni di galera insieme c’erano Martelli, Carra, De Michelis, Di Donato, Pomicino, 10 anni di galera in totale, più 10 anni che aveva totalizzato Craxi e poi c’erano ancora incensurati anche così per cambiare un po’ che aggiungevano, due dei quali vengono dal PC, avrebbero dovuto essere orgogliosi della diversità berlingueriana rispetto al craxismo , invece no, erano molto pentiti del fatto che il loro partito avesse contrastato Craxi, uno è Ranieri che sta tentando di diventare vicinissimo a Napolitano e sta tentando di diventare Sindaco di Napoli e l’altro è Petruccioli, l’ex Presidente della RAI dormiente, comunque per dirvi quanta distanza c’è tra il paese reale che per fortuna esprime i contestatori di Piazza Craxi a Lissone e il paese partitico, il bunker come l’abbiamo chiamato su Il Fatto e si chiude sempre più in sé stesso perché tutto intorno sta franando quasi la fine del mondo, sicuramente la fine della seconda Repubblica.

Craxi beato, Berlusconi salvato.

Il fatto che si beatifichi Craxi invece di lasciarlo riposare in pace a 11 anni di distanza, fa pensare perché questa insistenza nel tentare di ribaltare le sentenze definitive, questa insistenza nel tentare di beatificare un politico, l’unico politico morto latitante nella storia d’Italia, evidentemente non lo fanno per Craxi del quale non frega niente a nessuno, a parte naturalmente i parenti stretti, lo fanno per i vivi, beatificano Craxi per legittimare gli stessi comportamenti commessi dai vivi, quindi se Craxi è un santo, allora anche Berlusconi!
In fondo si dice nei bar entrambi amanti delle donne, entrambi un po’ disinvolti con il denaro, grossi personaggi, guardate la piega che ha preso la gestione mediatica dell’inchiesta sul cosiddetto caso Ruby e vi renderete conto che si va esattamente nella stessa direzione, avevo detto la scorsa settimana “non ce ne frega niente di quello che fa Berlusconi tra le lenzuola di casa sua, a patto che tra le lenzuola non si commettano reati e che per coprire quei reati non se ne commettano degli altri anche fuori dalle lenzuola, nel qual caso naturalmente si va a processo”. Cosa hanno fatto, si sono anche riuniti a Arcore i giornalisti lecca culo della scuderia e hanno stabilito la linea, la linea la dà Alfonso Signorini che è il più intelligente di loro, del resto gli altri sono Sallusti etc., quindi anche Signorini svetta con una mente eccelsa, Signorini è abile nella gestione, nel maneggiare questo materiale, gli dice Chi, un rotocalco letto da centinaia di migliaia di persone poco attrezzate dal punto di vista dei fatti perché? Perché leggono Chi, dall’altra parte conduce un programma televisivo su Canale 5 e lì giostra la fidanzata di Berlusconi, la fidanzata poi non si è trovata, sapete che la stanno ancora cercando, bisogna trovarne una che sia disposta a dire: sono la fidanzata di Berlusconi e a pronunciare tutte queste parole senza che le venga da ridere, quindi ancora non l’hanno trovata, fanno dei provini ma non si riesce a trovarne una che riesca a dire: sono la fidanzata di Berlusconi, senza che le scappi da ridere!
Poi naturalmente non può essere una escort, altrimenti sarebbe inutile, immaginate una escort che dice: sono la fidanzata di Berlusconi, partecipo alle feste, giuro che non ci sono escort, se è una escort non ci crede nessuno, quindi infatti ultimamente stavano cercandola tra alcune bulgare e alcune russe che tra l’altro costano meno, non l’hanno trovata neanche lì, le ricerche stanno proseguendo, ma la fidanzata di Berlusconi è stata un’ottima arma di distrazione di massa perché immediatamente quella parte del popolo italiano beota che vive tutto questo come un romanzo rosa e che non ha capito qual è il senso, qual è la gravità, quali sono i punti gravi di questa storia, immediatamente tutti dietro la bufala della fidanzata di Berlusconi… titoli a caratteri cubitali su Libero, su Il Giornale che poi vengono rilanciati delle rassegne stampa, è così che si porta l’attenzione della gente fuori dal nucleo dello scandalo per farla pascolare intorno a fidanzate, gossip, quelli che dicono: se ne fa 20 o 30 alla volta, è grande, l’ha detto anche Belpietro l’altra sera, a questo proposito credo che sappiate perché alcune ragazze raccontano queste tristi file davanti alla camera del Cavaliere “avanti un’altra” ogni 5 minuti come alla mutua con il numeretto, come all’ufficio postale, stiamo parlando naturalmente non di un grande amatore, stiamo parlando di un signore che ha avuto dei problemi, un’operazione, una ricostruzione e che 5 minuti, più 5 minuti, più 5 minuti, ovviamente indicano un problema, indicano un caso patologico, non indicano virtù amatorie da vantare in televisione, eppure anche lì: hai visto se ne fa 20, 30, grande! Gli altri sono invidiosi, pensate a che livello è arrivata l’informazione in Italia!
Depistaggi soprattutto per concentrare l’attenzione sull’aspetto che interessa meno, l’aspetto del sesso a Arcore che interessa soltanto per un particolare, cioè se c’è stato sesso con una minorenne e se questo sesso è stato retribuito, nel qual caso scatta il reato di prostituzione minorile, su tutto il resto quante se ne fa, ammesso che se le faccia e per usare naturalmente la terminologia che usano questi elegantoni dei suoi servi, tutto questo riguarda esclusivamente lui, hanno il seno nudo, non hanno il seno nudo, si spogliano, la gonna corta, stretta, la mutanda, lo slip, il tanga, il reggiseno, non ce ne frega niente, l’unico punto fondamentale è: c’erano minorenni? Sì o no, ha fatto sesso con minorenni? Sì o no, le ha pagate per fare sesso? Sì o no, se non c’è questo il reato non c’è e quindi quello che succede a casa sua, ha ragione lui, è affare suo, sempre che quello che fa a casa sua anche se non fosse reato e non fosse poi dimostrato il sesso con minorenni a pagamento, non lo costringa a commettere dei reati per coprire quello che ha fatto in casa sua, nel qual caso ci interessa anche quello che ha fatto in casa sua, ma meno, perché? Perché qui il reato più grave sul quale guardate un po’ il caso, si glissa sempre nei titoli dei grandi giornali e delle grandi trasmissioni, a parte Anno Zero che infatti è di nuovo nel mirino, è la concussione e cioè quello che è accaduto in Questura la notte del 27 maggio, lì si glissa, perché? Perché lì non c’è niente da fare, lì quello che è successo è documentato, non c’è testimonianza di questa o quella mignotta che possa, più o meno prezzolata, smentirlo, Berlusconi sta pagandole tutte queste ragazze, tant’è che non si riesce più a capire se le paga ancora per quello che hanno fatto insieme a lui in casa sua o se le paga già per le testimonianze false che rilasciano in Procura!
Abbiamo documentato su Il Fatto quotidiano grazie a quel segugio memorabile che è Marco Lillo, bonifici fino a lunedì scorso, fino a una settimana fa, quando lo scandalo era già su tutti i giornali, a una certa Sorcinelli e negli stessi giorni testimoniava sullo scandalo davanti agli inquirenti, bonifici che per mesi si sono susseguiti che ammontano a un totale di 115 mila Euro in meno di un anno, stiamo parlando di uno stipendio di un manager, l’ultimo bonifico lunedì scorso, 10 mila Euro dopo che aveva parlato con gli inquirenti, è un caso Mills o sono ancora retribuzioni per i Bunga Bunga? Chi lo sa, certamente è curioso che l’indagato paghi la testimone, mentre e dopo che ha testimoniato, ma su quello che è successo in Questura non c’è verso, perché? Perché le telefonate alla Questura vengono tutte registrate e poi dopo le registrazioni ci sono i verbali, dove i poliziotti raccontano quello che è successo e allora, mi aiuto con un articolo di Piero Colaprico che fa il punto su quello che è successo in Questura, per dimostrarvi cos’è che preoccupa veramente, mediaticamente a livello internazionale a preoccupare è ovviamente la prostituzione minorile, ma giudiziariamente a preoccupare è la concussione, perché la prostituzione minorile credo sia punita con una pena massima di 4 anni, mentre la concussione è punita con una pena massima di 12 anni.
Corso Buenos Aires, scrive Piero Colaprico, ore 19,13 Hermes C. (poliziotto) cerca attraverso il 113 che registra ogni chiamata, il PM di turno dei minori, Anna Maria Fiorillo, il poliziotto è alle prese con Ruby che è stata appena fermata per una denuncia di furto e accusata di avere derubato qualche migliaia di Euro a una sua amica.
In attesa che gli passino la Fiorillo, il poliziotto dice a Ruby “poi ti spacco le gambe appena ti vedo per la strada” Ruby in sottoscritto dice “vengo con te a fare l’amore allora” il poliziotto dice “no te con me non vieni da nessuna parte” nel frattempo arriva la PM di turno, la Fiorillo, l’agente spiega la situazione, minorenne marocchina, fuggita da una comunità, accusata di furto a Milano, senza fissa dimora, senza documenti , la Fiorillo dice “potrebbe chiedere alla ragazza come faceva a pagare l’affitto?” per capire che lavoro fa, se ha almeno un lavoro fisso, il poliziotto sì “come facevi a guadagnare i soldi per l’affitto?” poi riferisce alla Fiorillo “dice che fa la ballerina di danza del ventre presso alcuni locali di Milano” la Fiorillo dice “ah ecco, la ballerina di danza del ventre, noi non siamo abituati a fare andare in giro i minorenni sì, dica a questa ragazza che non credo proprio che resterà in Italia, tra poco è maggiorenne e se va avanti così ci sarà l’ordine di espulsione, salvo che la signorina non accetti di inserirsi in un progetto educativo” quindi praticamente la smetta di scappare e di prenderci in giro.
Poliziotto “dai terminali risulta un vecchio precedente per furto” Fiorillo “vede, è una sbandata, quindi la metta in una comunità sperando che sia aperta, se non dovesse accoglierla – ormai 19,30 – se c’è una comunità ancora aperta a quell’ora che può ricevere etc., mettetela lì dice” “se non dovesse accoglierla, l’autorizzo a trattenerla fino a domani mattina, finché il pronto intervento, c’è un servizio comunale a posta che cerca le comunità per ragazzi minorenni in difficoltà, non si metterà in moto per trovarle un posto o per vedere dove è finito il padre”, le procedure fino a questo momento sono perfette e vanno avanti sì, si fa sempre così in questi casi naturalmente, nessuno sa di Berlusconi dietro a questa ragazza, quindi la trattano ovviamente come trattano tutti i casi di minorenni fermate senza fissa dimora, senza un documento di identità, senza un lavoro o comunità o trattenuta in Questura.
Le procedure sono perfette e vanno avanti così, sempre attraverso il 113 il poliziotto alle 20,43 avvisa il commissario Capo di turno in questura, Dott. Ssa Giorgia Iafrate che già sa “la teniamo qui e domani mattina eventualmente trovano la comunità” dice la Iafrate allora il poliziotto dice “consideri che la signorina è un modellino molto sole, Ruby fa un battibecco con il poliziotto perché non accetta di essere chiamata “un modellino” il poliziotto dice “no, non ho detto volgare, ho detto da sole stai calma “la Iafrate interviene “ma perché, come è vestita questa ragazzina?” il poliziotto “con un toppino tipo prendisole e dei jeans ma non ha altro addosso”, era piuttosto succinta Ruby, i poliziotti hanno il permesso di farle cercare gli abiti a casa dell’amica che la ospitava Micelle Consesao, anche lei prostituta brasiliana, ma nel frattempo Michelle è in fibrillazione, cosa fa? Chiama Giuseppe Spinelli, il ragioniere, il contabile di Berlusconi, chiama Silvino Berlusconi, la prostituta brasiliana che abita nei paraggi di Corso Buenos Aires ha il cellulare privato di Berlusconi che si trova a Parigi in missione di Stato, naturalmente Berlusconi non risponde perché è a cena con altri ospiti.

La concussione di Berlusconi.

Allora manda un sms e così arriviamo alle 23,49, mentre il poliziotto Landolfi cerca una comunità per Ruby, arriva la telefonata di Berlusconi, ora sappiamo, scrive Colaprico, che Ruby in Questura a Milano per cui è una notizia destabilizzante, ora lo sappiamo, pensate la confusione in Questura, telefona Berlusconi da Parigi, deve essere successo il finimondo!
Tutti possono pensare a tutto, tranne che stia telefonando per Ruby, dal verbale del Capo di gabinetto della Questura Pietro Ostuni “il Presidente del Consiglio mi ha detto che vi era in Questura una ragazza di origine nord – africana che gli era stata segnalata come nipote di Mubarak e che un consigliere parlamentare, la Signora Minetti si sarebbe fatta carico di questa ragazza” la Minetti in realtà è un ex soubrette, consigliere regionale che Berlusconi ha nominato su due piedi consigliere parlamentare per fare andare a prendere la ragazza, la Signora Minetti si sarebbe fatta carico di questa ragazza, la telefonata finì così, a questo punto è chiaro che Berlusconi sa che la ragazza è minorenne, altrimenti non si preoccuperebbe di mandare qualcuno che la prenda in carico, perché se fosse maggiorenne e decidessero di rilasciarla potrebbe andarsene con le sue gambe, visto che i maggiorenni, non hanno bisogno di affidatari.
Una grande di telefonate di Ostini si abbatte in seguito sulla neo poliziotta Iafratti Ostuni comincia a perseguire questa Iafratti. Dal verbale del Questore Vincenzo Indolfi “mi sono preoccupato che la gestione della minorenne fosse stata lineare, il fatto che la Presidenza del Consiglio avesse raccontato una balla per me era poco importante” il Questore di Milano mette a verbale che il Presidente del Consiglio ha raccontato una balla, che è la nipote di Mubarak e quindi ha fatto capire che si rischia un incidente diplomatico, ha messo in agitazione la Questura inducendola a fare cose che non avrebbe dovuto fare e che non avrebbe mai fatto senza quella telefonata, perché? Perché tutto stava procedendo come sempre si fa in questi casi o in una comunità o resta in Questura fino a quando non si trova una comunità.
Dice Indolfi “il fatto che Berlusconi ci ha raccontato una balla per me era ininfluente, io volevo comunque che le cose andassero regolarmente” e in realtà le cose da quel momento non vanno più regolarmente, un fax viene mandato in Sicilia alla comunità, una delle comunità dove lei era stata, una relazione delle volanti smentiscono la correttezza delle procedure, Ruby esce alle 2, accompagnata dalla Minetti che invece di prendersene carico, come ha detto Berlusconi, la sbologna a Michelle Consesao, la rimette nelle mani di un’altra prostituta e Berlusconi dice “sono intervenuto per salvare questa ragazza” lui per salvarla dai poliziotti, la fa consegnare dalla Minetti a una prostituta, è un salvataggio meraviglioso, la ributtano sul marciapiede! Per salvarla dalla polizia, non dalla prostituzione, la rimettono a fare la prostituta, il Presidente del Consiglio e una consigliere regionale delegata, consigliere parlamentare!
Mentre Ruby esce alle 2 con la Minetti in Questura continuano a fare degli accertamenti che avrebbero dovuto fare prima di lasciarla uscire, alle 4 finalmente si riescono a rintracciare i genitori che abitano a ?Letojanni? in Provincia di Messina se non erro, vengono buttati giù dal letto, dichiarano di non avere i documenti della figlia e naturalmente negano qualunque parentela con Mubarak , visto che sono marocchini e Mubarak è il Presidente egiziano.
Altro dettaglio, poco noto, la Bocassini e gli altri PM quando interrogano Ostuni gli chiedono “come mai in questa relazione non vi è traccia della telefonata ricevuta dal Presidente del Consiglio e della bugia raccontata ai poliziotti?” Ostuni non lo sa, non sa rispondere il dato di fatto, osserva Colaprico è che le relazioni sono omissive, ma se chiunque di noi avesse inventato una simile balla, cosa gli sarebbe successo dopo da parte della polizia? E’ stato o no l’abuso della sua qualità di Capo del Governo a far ottenere a Berlusconi qualcosa di impossibile per i cittadini normali?
Questo è il problema, naturalmente i fatti sono questi, l’abbiamo capito, la Questura fa una cosa che mai avrebbe fatto se non avesse telefonato Berlusconi, Belpietro che non capisce niente di diritto, l’altra sera in televisione ha detto: ma se ci fosse concussione la Procura dovrebbe incriminare quei funzionari della Questura che hanno rilasciato Ruby prima di averla identificata, contravvenendo tra l’altro agli ordini del PM di turno, se non li hanno incriminati vuole dire che tutto è avvenuto regolarmente e se tutto è avvenuto regolarmente allora vuole dire che non c’è stata nessuna concussione da parte di Berlusconi, che la concussione è quando qualcuno minaccia qualcun altro per costringerlo a fare, per indurlo a fare una cosa indebita, se la cosa non è indebita non c’è reato di conclusione.
Il problema è che la concussione non la commette chi la fa e chi la subisce, la commette chi la fa, chi la subisce è vittima di concussione, quindi se è indotto, sotto costrizione a fare qualcosa che non dovrebbe fare è vittima e quindi non può essere incriminato, è la stessa cosa di chi paga il pizzo alla mafia, la conclusione è l’estorsione commessa dal Pubblico ufficiale, Berlusconi in questo caso, se invece è un privato cittadino si chiama estorsione, se io mafioso costringo il commerciante a pagarmi il pizzo, il commerciante mi dà dei soldi, finanzia un mafioso, cos’è? Aiuto alla mafia, eppure non viene punito, perché? Perché ha agito sotto estorsione, quindi è vittima per questo i poliziotti concussi non vengono indagati per avere rilasciato Ruby.
Questi sono i fatti, fatti di un gigantesco abuso di potere che se è reato o non è reato lo deciderà il giudice, ma noi possiamo già dire che è un abuso di potere perché abbiamo tutti gli elementi per stabilire minuto per minuto quello che è successo quella notte, questo abuso di potere giustifica il fatto che la Procura di Milano se ne occupi, adesso c’è la domanda: ma è reato ministeriale o non è reato ministeriale? State molto attenti perché qui si gioca sulle parole, ma la cosa è molto chiara, il reato ministeriale è diverso dal reato ordinario perché? Perché se il reato è di tipo ministeriale, per fare il processo a chi lo ha commesso, ci vuole l’autorizzazione preventiva del Parlamento, perché i membri del governo Premier e Ministri, per essere processati per i reati commessi nell’esercizio delle loro funzioni, richiedono l'autorizzazione a procedere al Parlamento e il Parlamento già sappiamo in quali mani è, quindi se fosse così non ci sarebbe il processo perché il Parlamento negherebbe al Tribunale dei Ministri il permesso di processare Berlusconi, nell’esercizio delle sue funzioni secondo la Costituzione.
L’esercizio delle funzioni cos’è? E’ l’esercizio delle funzioni, il Presidente del Consiglio c’è tra le funzioni del Presidente del Consiglio telefonare alle questure per dire cosa devono fare delle ragazze fermate per furto senza documenti, senza fissa dimora straniere etc.? Non è tra le funzioni del Presidente del Consiglio, non so se sia tra le funzioni del Ministro dell’Interno, credo neanche ma non certamente del Presidente del Consiglio, però lui è Presidente del Consiglio quando fa quella telefonata e è ovvio che non dice “sono un passante” dice “sono il Presidente del Consiglio” quindi lui telefona in quanto Presidente del Consiglio, ma non per esercitare le funzioni di Presidente del Consiglio, perché non è tra le funzioni del Presidente del Consiglio fare quelle telefonate e allora? Allora non si chiama abuso di funzioni perché non è tra le sue funzioni fare quella telefonata, si chiama abuso di qualità, abusa della qualità di Presidente del Consiglio, se abusasse delle sue funzioni sarebbe reato ministeriale sottoposto all’autorizzazione a procedere e quindi sarebbe salvo perché negherebbe l'autorizzazione invece lì cosa ha fatto? Ha abusato della qualità di Presidente del Consiglio per fare una cosa che non rientra tra le sue funzioni, ma l’ha fatta come Presidente del Consiglio, altrimenti non si spaventava nessuno se non diceva “sono il Presidente del Consiglio” avete capito? Se io magistrato o poliziotto entro in un ristorante e dico: dammi da mangiare gratis altrimenti ti arresto , è nelle tue funzioni arrestare qualcuno, stai abusando delle tue funzioni.
Se invece entri in quello stesso ristorante e dici: sono un poliziotto, dammi dei soldi altrimenti ti do due ceffoni, dare due ceffoni non è nell’esercizio delle funzioni di poliziotto, anche se qualcuno abusandone li rifila pure i ceffoni, quindi capite la differenza tra abusare di una funzione propria e l’abusare della semplicemente qualità propria.
Quindi non c’è dubbio che non è reato ministeriale, è reato comune, ordinario, va giudicato dal Tribunale di Milano senza alcun voto della Camera.
Ultimo punto, cosa succede adesso? La curiosità è: ma lo processano, non lo processano? Come può farla franca? Come può svicolare? Cos’è questa storia del rito immediato, cosa può succedere? Concludo cercando di spiegare cosa può succedere adesso.
La Procura di Milano ha chiesto il rito immediato, ha fatto sapere che chiederà il rito immediato, la legge, Art. 453 del Codice di Procedura prevede il rito immediato per fare presto, quando si può si fa presto e si fa presto quando si può e quando è che si può? Quando si ha proprio un’evidenza della prova tale per cui non c’è bisogno di tutti i passaggi: udienza preliminare etc., si va subito a giudizio con le carte che si hanno trovato, hai trovato tutte le carte, è inutile stare lì a discutere prima, andiamo subito nel merito davanti al giudice.

Giudizio immediato per Berlusconi.

Quando la prova appare evidente, si può chiedere il giudizio immediato se la persona sottoposta alle indagini è stata interrogata sui fatti da cui emerge l’evidenza della prova, ovvero a seguito di invito a presentarsi, la stessa abbia omesso di comparire, sempre che non sia stato adottato un legittimo impedimento e che non si tratti di persona irreperibile, cosa ha fatto la Procura?
Ha mandato l’invito a comparire a Berlusconi, gli ha detto: presentatati in una data tra venerdì, sabato e domenica, stiamo parlando di 21/22/23 gennaio a tua scelta, lui ha disertato in tutte e tre le date, compresa la domenica, legittimi impedimenti non ne risultavano, l’hanno invitato a questo punto, non vuole farsi interrogare e quindi l’adempimento è stato fatto, la prova loro ritengono che è evidente, lui invitato a farsi interrogare non si è fatto interrogare, terzo e ultimo requisito, la richiesta del PM deve essere formulata entro 90 dall’iscrizione della notizia di reato, Berlusconi è stato iscritto sul registro degli indagati il 21 dicembre, entro il 21 marzo la Procura deve depositare davanti al G.I.P. la richiesta di rito immediato, quindi è passato un mese, la Procura ha tempo due mesi ancora per chiedere al G.I.P. di procedere al rito immediato, nel qual caso il G.I.P. se ravvisa che ci siano gli estremi, può accogliere questa richiesta e mandare subito Berlusconi a processo.
Il giudice entro 5 giorni dalla richiesta emette il Decreto con il quale dispone il giudizio immediato, ovvero rigetta la richiesta ordinando la trasmissione degli atti al Pubblico Ministero, se invece ritiene che la prova non è vedente, allora dice: no, facciamo il processo ordinario e quindi si fissa l’udienza preliminare e poi naturalmente si arriva eventualmente al rinvio a giudizio o al proscioglimento, il Decreto emesso dal giudice deve contenere l’avviso che l’imputato può chiedere il giudizio abbreviato, oppure il patteggiamento, all’interno del rito immediato lui può chiedere l’abbreviato, abbreviato vuole dire che si fa tutto in Camera di Consiglio, porte chiuse, senza telecamere, senza giornalisti, senza pubblico, senza nessuno e si ottiene, sulle carte si fa il processo, non c’è grande dibattimento, oppure addirittura patteggiare la pena, ma dubito che Berlusconi patteggerà la pena, ci mancherebbe altro!
Quando l’immediato è stato disposto il processo si svolge davanti al Tribunale secondo le regole di un normale processo, si fa subito semplicemente, saltando l’udienza preliminare e il deposito degli atti, a questo punto loro dicono: non è competente Milano, perché Arcore sta a Monza, ma a parte il fatto che il Tribunale di Monza non è competente per reati come prostituzione minorile che invece è competente nella Procura distrettuale, quella di Milano, mentre i fatti successi alla Questura di Milano ovviamente ricadono sotto la competenza della Procura di Milano, l’unica loro speranza è quella di cercare di battersi per mandare la cosa al Tribunale dei Ministri, ma non c’è un modo per mandarla al Tribunale dei Ministri, perché? Perché non la può mandare al Tribunale dei Ministri Berlusconi o l’Avvocato Ghedini, al Tribunale dei Ministri può rivolgersi la Procura che ha già detto che non ritiene che il reato sia ministeriale, oltretutto mi sono dimenticato di dirvi che, perché il reato sia ministeriale, la legge costituzionale N. 1/1991, prevede che il reato sia stato compiuto per la tutela di un interesse dello stato costituzionalmente rilevante, ovvero per il perseguimento di un preminente interesse pubblico nell’esercizio della funzione di governo, questo dice la legge costituzionale che regola i reati ministeriali 16 gennaio 1989 N. 1, immaginatevi mai se andare a prostitute minorenni o telefonare alle questure per farle rilasciare contro le procedure normali, è un gesto compiuto per la tutela di un interesse dello Stato costituzionalmente rilevante, ovvero per il perseguimento di un preminente interesse pubblico, qui l’interesse è pubico, non è pubblico!
Quindi non c’è alcun motivo, ma non c’è neanche alcun modo per cui Berlusconi riesca a far arrivare il suo processo al Tribunale dei Ministri, cosa può fare? E l’ha già minacciato, può sollevare un conflitto di attribuzioni tra poteri dello Stato davanti alla Corte Costituzionale contro i giudici di Milano che gli negano il Tribunale dei Ministri, si dirà: ma se Berlusconi o i suoi avvocati con la loro maggioranza votano un conflitto di attribuzioni tra la Camera dei Deputati e i giudici di Milano davanti alla consulta accusandoli di avere calpestato il potere legislativo e esecutivo, processandolo ordinariamente anziché chiedendo l’autorizzazione a procedere per poi andare davanti al Tribunale dei Ministri, il processo si blocca o no? Perché che la Corte Costituzionale gli possa dare ragione su una cazzata del genere è assolutamente evidente no, ma la Corte Costituzionale sapete che ha i suoi tempi e allora in attesa che la Corte Costituzionale si pronunci su questo conflitto di attribuzioni, dando ragione alla Camera o dando ragione ai giudici di Milano, cosa succede del processo immediato? Continua a farsi oppure si sospende? Perché se Berlusconi con il conflitto di attribuzioni riesce a sospendere per due anni il processo immediato, il processo non è più immediato e quindi se ne riparla, campa cavallo!
Bene, per fortuna il conflitto di attribuzioni davanti alla Corte Costituzionale non sospendo il processo in corso, che potrebbe andare avanti comunque, è già successo quando ci furono dei vari conflitti di attribuzioni contro i giudici di Milano nel processo a Abu Omar, il processo continuò a andare avanti, mentre la Corte aspettava di pronunciarsi, solo al momento della sentenza, ovviamente, il Tribunale si deve fermare in attesa che si pronunci la Corte, quindi il processo a Berlusconi immediato andrà avanti anche se verrà sollevato il conflitto di attribuzioni per il mancato investimento del Tribunale dei Ministri e solo al momento della sentenza i giudici si dovranno fermare attendendo il pronunciamento della Corte.

Spero di essere stato chiaro, quindi diciamo che stavolta, salvo naturalmente che si inventino qualcosa che ancora non abbiamo in mente noi ma non ce l’hanno in mente probabilmente neanche loro, Berlusconi finirà alla sbarra e dovrà difendersi non dai teoremi, dovrà difendersi da sé stesso, dalle cose che ha fatto, a cominciare da ciò che ha fatto quella notte in Questura, continuate a leggere Il Fatto Quotidiano, passate parola e ci vediamo lunedì prossimo!

Fonte: BeppeGrillo.it

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 31/01/2011 @ 12:00:08, in it - Osservatorio Globale, read 1282 times)

Riprendendo il discorso sul 2012, qualche mese fa in un convegno mondiale di guaritori nelle isole Hawaii ho avuto l’opportunità di incontrare e conoscere Sergio Magana, esponente della tradizione tolteca del Messico, il quale mi ha spiegato come nella visione tolteca, più antica e preesistente a quella Maya, non si dà importanza solo al ciclo solare ma anche a quello lunare.

  

In questa visione, il periodo che stiamo vivendo è effettivamente il termine di un ciclo ed un'opportunità di trasformazione, ma non tanto in senso apocalittico quanto soprattutto a livello individuale.

 

A partire dall'11 luglio di quest'anno, un'eclissi totale di sole ha iniziato nella visione tolteca il grande periodo di preparazione alla trasformazione del 2012. Al di là di questi termini che possono affascinare la mente, l’importante è che questa visione del periodo che stiamo vivendo è una grande opportunità per guardarsi dentro, affrontare e conoscere la propria ombra, per fare pulizia nel proprio inconscio considerato in questa visione come il lato femminile, ricettivo.

 

E il 2012? Quel giorno questa visione sarà per tutti un'opportunità di fare una scelta, cosa che avviene in ogni istante della vita ma che in momenti particolari può assumere un'importanza maggiore.

Chi avrà deciso di portare avanti un lavoro personale di pulizia e di trasformazione del proprio inconscio avrà una grande opportunità in questa visione di fare un 'salto' in avanti; chi invece sceglie di rimanere nel sonno creato dall'inconscio molto probabilmente 'perderà il treno' e rimarrà più legato ad una visione precedente.

 

Anche in questo caso, ciò che avviene a livello di macrocosmo si rispecchia in ciò che avviene nell'individuo, il microcosmo.

 

Al di là della validità o meno di questa data, delle profezie e dei calendari, quello che a mio parere emerge chiaro è come solo guardando in faccia e accettando la propria parte ombra, al di là di qualunque senso di colpa e morale creato delle religioni patriarcali, si ha la possibilità poi di trasformarla, pulirla, e riprendere pienamente il controllo di se stessi.

Non rimanendo ancorati agli schemi di colpa, di peccato, di inadeguatezza e così via creati dalle religioni che le hanno elaborate proprio per mantenere l'uomo schiavo del proprio senso di inferiorità, si ha la possibilità reale di cambiare se stessi qui ed ora ed molte probabilità di continuare a sognare un'evoluzione futura, un paradiso, una incarnazione successiva e così via.

 

Tutti modi perfetti per cullare la mente nel sogno e lasciarsi sfuggire nel frattempo il treno della realtà.

Fonte: ilcambiamento.org - Autore: Giancarlo Tarozzi

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Laboratory mouse in a scientist's hand

In mice, reactivating the enzyme telomerase led to the repair of damaged tissues and reversed the signs of ageing. Photograph: Robert F. Bukaty/AP

Scientists claim to be a step closer to reversing the ageing process after rejuvenating worn out organs in elderly mice. The experimental treatment developed by researchers at the Dana-Farber Cancer Institute, Harvard Medical School, turned weak and feeble old mice into healthy animals by regenerating their aged bodies.

The surprise recovery of the animals has raised hopes among scientists that it may be possible to achieve a similar feat in humans – or at least to slow down the ageing process.

An anti-ageing therapy could have a dramatic impact on public health by reducing the burden of age-related health problems, such as dementia, stroke and heart disease, and prolonging the quality of life for an increasingly aged population.

"What we saw in these animals was not a slowing down or stabilisation of the ageing process. We saw a dramatic reversal – and that was unexpected," said Ronald DePinho, who led the study, which was published in the journal Nature.

"This could lead to strategies that enhance the regenerative potential of organs as individuals age and so increase their quality of life. Whether it serves to increase longevity is a question we are not yet in a position to answer."

The ageing process is poorly understood, but scientists know it is caused by many factors. Highly reactive particles called free radicals are made naturally in the body and cause damage to cells, while smoking, ultraviolet light and other environmental factors contribute to ageing.

The Harvard group focused on a process called telomere shortening. Most cells in the body contain 23 pairs of chromosomes, which carry our DNA. At the ends of each chromosome is a protective cap called a telomere. Each time a cell divides, the telomeres are snipped shorter, until eventually they stop working and the cell dies or goes into a suspended state called "senescence". The process is behind much of the wear and tear associated with ageing.

At Harvard, they bred genetically manipulated mice that lacked an enzyme called telomerase that stops telomeres getting shorter. Without the enzyme, the mice aged prematurely and suffered ailments, including a poor sense of smell, smaller brain size, infertility and damaged intestines and spleens. But when DePinho gave the mice injections to reactivate the enzyme, it repaired the damaged tissues and reversed the signs of ageing.

 

"These were severely aged animals, but after a month of treatment they showed a substantial restoration, including the growth of new neurons in their brains," said DePinho.

Repeating the trick in humans will be more difficult. Mice make telomerase throughout their lives, but the enzyme is switched off in adult humans, an evolutionary compromise that stops cells growing out of control and turning into cancer. Raising levels of telomerase in people might slow the ageing process, but it makes the risk of cancer soar.

DePinho said the treatment might be safe in humans if it were given periodically and only to younger people who do not have tiny clumps of cancer cells already living, unnoticed, in their bodies.

David Kipling, who studies ageing at Cardiff University, said: "The goal for human tissue 'rejuvenation' would be to remove senescent cells, or else compensate for the deleterious effects they have on tissues and organs. Although this is a fascinating study, it must be remembered that mice are not little men, particularly with regard to their telomeres, and it remains unclear whether a similar telomerase reactivation in adult humans would lead to the removal of senescent cells."

Lynne Cox, a biochemist at Oxford University, said the study was "extremely important" and "provides proof of principle that short-term treatment to restore telomerase in adults already showing age-related tissue degeneration can rejuvenate aged tissues and restore physiological function."

DePinho said none of Harvard's mice developed cancer after the treatment. The team is now investigating whether it extends the lifespan of mice or enables them to live healthier lives into old age.

Tom Kirkwood, director of the Institute for Ageing and Health at Newcastle University, said: "The key question is what might this mean for human therapies against age-related diseases? While there is some evidence that telomere erosion contributes to age-associated human pathology, it is surely not the only, or even dominant, cause, as it appears to be in mice engineered to lack telomerase. Furthermore, there is the ever-present anxiety that telomerase reactivation is a hallmark of most human cancers."

Source: guardian.co.uk

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 31/01/2011 @ 08:00:57, in ro - Stiinta si Societate, read 1788 times)

 Exista printre noi persoane inzestrate cu calitati deosebite, ce nu au odihna pana nu mai nascocesc ceva. Macar ca mai pun o coada la matura sau ascut creionul la ambele capete, unii tin mortis sa fie inventatori cu brevet. Cei mai multi insa chiar realizeaza lucruri utile, desi par de-a dreptul trasnite si au utilitate limitata. De fapt - cine stie? - poate ca intr-o zi vom profita cu totii de asemenea fantezii debordante...

      - Oul fiert stiintific a vazut lumina zilei in Marea Britanie, venind in intampinarea celor care nu prea-i nimeresc consistenta dorita, atunci cand il fierb in coaja. Problema „prea moale, ba prea tare” s-a rezolvat printr-un procedeu inventat de o intreaga echipa de cercetatori: atunci cand oul cu pricina e gata, pe coaja lui apare un logo bazat pe o cerneala termosensibila, a carei culoare variaza o data cu temperatura.

In apropiere de 80 grade Celsius, moleculele cernelei (a carei compozitie ramane secreta) sufera un transfer de electroni, facand sa apara un superb leu de culoare neagra. Mesajul e ca oul poate fi scos din vas, fiind fiert numai bine. In prezent, se studiaza marcajele pentru fierberea oualor moi si respectiv tari. Pasul urmator ar fi inventarea gainilor care sa ne ofere pretioasele produse gata preparate!

- Covorul care ne pacaleste privirea nu e un simplu „trompe l'oeil”: el e virtual, dar are o sensibilitate uimitoare la cea mai mica miscare. De exemplu, putem „vedea” cum calcam prin apa unui bazin, care se misca natural, ba chiar si o sumedenie de pestisori rosii se risipesc care-ncotro la apropierea noastra. Sau, intr-un decor autumnal, pe aleea unui parc, frunze virtuale vestede vor intra si ele intr-o agitatie efemera sub pasii nostri.

Este un fel de covor magic actionat printr-o tehnica de proiectie interactiva. Sistemul e destul de complex si pretentios, incluzand o zona de proiectie (asa-zisul covor) de 3x4 metri, un proiector video suspendat, un detector de miscari cu raze infrarosii, un computer si boxe care difuzeaza fondul sonor adecvat decorului in functiune. Evident, inventia nu e pentru toti muritorii, pretul sau pornind crescator de la 9.000 euro. Deocamdata insa se foloseste pentru animarea unor evenimente de marketing si a altor manifestari profesionale.

- „Revolutie” pe trei roti, adica un gen de motocicleta cu doua roti in fata si una in spate: pare ceva destul de banal, nu si pentru modelul MP3 Piaggio. Care ar fi argumentul realizarii unui asemenea vehicul „atipic”? Constructorii spun ca solutia aleasa asigura o mai mare stabilitate, in special pe cai de rulare alunecoase sau cu denivelari, si totodata o imbunatatire remarcabila a capacitatii de franare (distanta se reduce in medie cu 20%, iar pe soselele ude chiar creste pana la 24%).

Dar secretul reusitei modelului il constituie sistemul de suspensie, care lasa fiecarei roti independenta de miscare, astfel ca - de pilda - capacitatea de inclinare la viraje ajunge la 40 de grade! MP3 Piaggio este destinat mediului urban, e echipat cu motor in patru timpi, de 125 pana la 400 cm3, iar viteza maxima se situeaza intre 103 si 125 km/ora. Se spune ca pana si monstruoasele trikes Harley-Davidson sau Honda au motive sa fie invidioase pe „fasnetul” scuter...

ADRIAN-NICOLAE POPESCU - magazin.ro

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 30/01/2011 @ 14:45:44, in en - Video Alert, read 2293 times)

Top News:

Egypt protesters in Cairo standoff

Egypt shuts down Al Jazeera bureau

Egypt's military in a quandary

Cairo's neighbourhood patrols

Unrest puts Cairo museum at risk


What's Hot:
 
Egypt protesters in Cairo standoff

Egypt shuts down Al Jazeera bureau

Al Jazeera English: Live Stream

Egypt's protests on Twitter

President Obama, say the 'D-Word'

Egypt's military in a quandary

'Don't take our girls ...'

Dutch end Iran ties over hanging

How Tunisia's revolution began

Tunisian leader returns from exile

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

... CONTINUES.

2
Cryptomnesia
 
 

Plagiarism

Cryptomnesia is a form of misattribution where a memory is mistaken for imagination. Also known as inadvertent plagiarism, this is actually a memory bias where a person (inaccurately) recalls producing an idea or thought. There are many proposed causes of Cryptomnesia, including cognitive impairment, and lack of memory reinforcement. However, it should be noted that there is no scientific proof to validate Cryptomnesia. The problem is that the testimony of the afflicted is not scientifically reliable; it is possible that the plagiarism was deliberate and the victim is a dirty thief.

Interesting Fact: False Memory Syndrome is a controversial condition where an individual’s identity and relationships are affected by false memories that are strongly believed to be true by the afflicted. Recovered Memory Therapies including hypnosis, probing questions and sedatives are often blamed for these false memories.

1
Bias Blind Spot
 
 

Car Photo 220797 7

The Bias blind spot is the tendency not to acknowledge one’s own thought biases. In a research study conducted by Emily Pronin of Princeton University, participants were described different cognitive biases such as the Halo Effect and Self-Serving Bias. When asked how biased the participants themselves were, they rated themselves as less biased than the average person.

Interesting Fact: Amazingly, there is actually a bias to explain this bias (imagine that!). The Better-Than-Average Bias is the tendency for people to inaccurately rate themselves as better than the average person on socially desirable skills or positive traits. Coincidentally, they also rate themselves as lower than average on undesirable traits.

Bonus
Attribute Substitution
 
 

Judgement-Day

This is a bonus because it attempts to explain cognitive biases. Attribute substitution is a process individuals go through when they have to make a computationally complex judgment. Instead of making the difficult judgment, we unconsciously substitute an easily calculated heuristic (Heuristics are strategies using easily accessible, though loosely related, information to aid problem solving). These heuristics are simple rules that everyone uses everyday when processing information, they generally work well for us; however, they occasionally cause systematic errors, aka, cognitive biases.

Source: listverse.com

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

A prescindere dai contenuti delle rivelazioni di WikiLeakes che riguarderebbero l'Italia (e altri Paesi), sembra incredibile che vi sia qualcuno che possa davvero credere all'esistenza di una sorta di "spectre" il cui scopo sarebbe quello di colpire l'immagine del nostro Paese e di abbattere, di conseguenza, il suo premier. E invece, come dimostra il comunicato emesso dal Consiglio dei ministri sulla vicenda, la teoria di un complotto ordito a livello planetario contro l'Italia è stata elaborata e resa pubblica addirittura dal governo.

 

L'accusa non è generica, ma circostanziata. Per deturpare l'immagine del Bel Paese, la "spectre" - questa di fatto l'accusa - avrebbe usato e fatto girare in tutto il pianeta - si deve ritenere con la complicità di agenti italiani - foto e video dei rifiuti che sommergevano, e sommergono ancora, le strade di Napoli (nonostante le assicurazioni - ma questo lo aggiungiamo noi pur essendo estranei al complotto - date in più occasioni negli ultimi due anni da Silvio Berlusconi, secondo cui il governo avrebbe risolto il problema ora in tre giorni, ora in dieci, ora in un paio di settimane). Non contenta di Napoli, la "spectre" avrebbe speculato pure sul crollo - ha fatto anch'esso il giro del mondo - della Casa dei Gladiatori a Pompei.

 

E, da ultimo, si sarebbe gettata a capofitto sullo scandalo che ha investito Finmeccanica, la holding italiana che si occupa di aeronautica, elicotteristica, spazio, energia, trasporti ed elettronica per la difesa e la sicurezza, alla quale i pubblici ministeri della Procura di Roma hanno contestato, fra gli altri, reati come la frode fiscale e la dazione di mazzette a politici. Uno scandalo che nelle ultime ore ha coinvolto anche un'altra importante azienda italiana, l'Enav, una Spa di cui è azionista il ministero dell' Economia, che si occupa della gestione e del controllo del trasporto aereo civile nazionale.

Tradotta in soldoni, la tesi del governo è che la responsabilità di avere danneggiato l'Italia nel mondo va attribuita non a chi quei fatti ha contribuito a determinare per incuria o incapacità manageriale o per una gestione aziendale un po' troppo disinvolta (se le accuse agli uomini di Finmeccanica saranno dimostrate nei processi), ma a chi ne ha dato, ne dà e ne darà conto alla pubblica opinione. Si ripete l'accusa che fu fatta a Roberto Saviano per avere spiegato in "Gomorra" cosa è, come si muove e prospera la camorra in Campania: "Fa una cattiva pubblicità all'Italia nel mondo", disse di lui il presidente del Consiglio Berlusconi.

 

Ora, di chi parla dei rifiuti di Napoli o dello stato pietoso in cui versano siti archeologici come quello di Pompei, si dice che "non vuole bene all'Italia". E un ministro arriva a sostenere che "è veramente scandaloso che vi siano italiani che pur di dare addosso a Berlusconi facciano il tifo perché l'Italia crolli" (Mariastella Gelmini, ministro dell'Istruzione).

 

Stando a questo modo di ragionare, il bene dell'Italia lo fanno non coloro che ne denunciano i mali, così che questi, una volta estirpati, possano rendere migliore il Paese agli occhi del mondo. Il bene lo farebbero invece gli altri, quelli che negano ad esempio la crisi economica, o l'aumento della disoccupazione, o che sostengono che il crollo della Domus dei gladiatori è dovuto alla vetustà della struttura, o che il problema dei terremotati dell'Aquila è stato risolto alla grande, così come quello rifiuti a Napoli. Lo scandalo non è rappresentato dalle critiche, giuste o sbagliate che siano, rivolte a un presidente del Consiglio - ve ne sono sempre state, più o meno condivise, nei confronti di tutti quelli che hanno preceduto l'attuale. Lo scandalo, al contrario, è che un ministro arrivi a dichiarare che coloro che giudicano non adeguato alla guida di una nazione un premier, in realtà auspicano che quella crolli.

 

E' scandaloso anche che un ministro della Repubblica italiana, e poco importa se di propria iniziativa o su richiesta di qualcuno a cui non poteva dire di no, per soddisfare le ambizioni di un'attrice bulgara abbia fatto spendere allo Stato italiano, e quindi ai contribuenti, 400 mila euro. Soldi che sono serviti, secondo una documentazione ufficiale resa pubblica dal ministro del governo della Bulgaria, per ospitare al Festival del Cinema di Venezia lei insieme a 40 suoi connazionali giunti in volo da Sofia, per assegnarle un premio nel corso di una cerimonia per pochi intimi, in una sala abbastanza defilata rispetto alla sede della Mostra (se per pudore o perché tutte le altre sale erano impegnate, non si sa).

 

Il ministro in questione si chiama Sandro Bondi. Lo stesso che non accettò di andare a Cannes, dove avrebbe dovuto rappresentare l'Italia, in segno di protesta contro gli organizzatori di quella Mostra del cinema, che avevano deciso di proiettare, fuori concorso, un film documentario di Sabina Guzzanti sulla ricostruzione dell'Aquila terremotata. "Deturpa all'estero il buon nome del nostro Paese", bollò il documentario Sandro Bondi. Concetti, come si vede, che tornano.

Ecco, sono atteggiamenti come questi che fanno davvero male all'Italia. Non le denunce dei suoi mali. 

Fonte: americaoggi.info - Autore: Alfredo Orlando 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 3415 persone collegate

< settembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

Titolo
en - Global Observatory (605)
en - Science and Society (594)
en - Video Alert (346)
it - Osservatorio Globale (503)
it - Scienze e Societa (555)
it - Video Alerta (132)
ro - Observator Global (399)
ro - Stiinta si Societate (467)
ro - TV Network (149)
z - Games Giochi Jocuri (68)

Catalogati per mese - Filed by month - Arhivate pe luni:

Gli interventi piů cliccati

Ultimi commenti - Last comments - Ultimele comentarii:
Hi, it's Nathan!Pretty much everyone is using voice search with their Siri/Google/Alexa to ask for services and products now, and next year, it'll be EVERYONE of your customers. Imagine what you are ...
15/01/2019 @ 17:58:25
By Nathan
Now Colorado is one love, I'm already packing suitcases;)
14/01/2018 @ 16:07:36
By Napasechnik
Nice read, I just passed this onto a friend who was doing some research on that. And he just bought me lunch since I found it for him smile So let me rephrase that Thank you for lunch! Whenever you ha...
21/11/2016 @ 09:41:39
By Anonimo


Titolo

Latest NEWS @
www.TurismoAssociati.it

Non-Hodgkin lymphoma cured by CANNABIS. The video of Stan and Barb Rutner.

Dr. Joycelyn Elders, U.S. surgeon general: Myths About Medical Marijuana in The Providence Journal, 2004.

Marihuana vindeca CANCERUL: marturii despre uleiul de cocos si canabis.

Yahoo Incorporated Mail. My account recovery information is incorrect. The Password Helper says my password can't be reset online. "First time signing in here?" message.

All information in a video about Donatio Mortis Causa and The Venus Project

What is TOR browser?

Trump orders environmental notice to San Francisco on homeless

Canada's Trudeau apologizes for dressing up in brown face, election chances could suffer

Reactions to Canadian PM Trudeau's brown face 2001 picture

Asian shares turn lower on guarded Fed, yen rises after BOJ

Partial transcript of remarks by Canada PM Trudeau over brown face incident

Canada Conservative leader says Trudeau brown face picture shows he's unfit to govern

Ultimele articole - Antena3.roHOROSCOP DRAGOSTE 19 SEPTEMBRIE. Scorpionii trebuie sa fie sinceri cu partenerii lor, Taurii î?i fac planuri de viitor

HOROSCOP. Sfatul Arhanghelul Mihail pentru 19 septembrie. Sagetatorii trebuie sa faca mi?care, Capricornii trebuie sa o ia mai u?or

HOROSCOP 19 SEPTEMBRIE. Racii au o veste grozava, dar trebuie sa fie discre?i, Pe?tii sunt talentan?i

CALENDAR ORTODOX 19 SEPTEMBRIE. Ce sfin?i sarbatorim astazi?

Un român se plimba pe o strada în Madrid, când a avut parte de surpriza vie?ii sale. „Te a?tep?i la orice, dar nu la asta! Îmi venea sa plâng, nu alta!” (VIDEO)

Accident teribil pe A1, între Ilia ?i Deva. Doi barba?i au murit dupa ce au fost lovi?i de un TIR





19/09/2019 @ 06:11:27
script eseguito in 951 ms