Immagine
 Trilingual World Observatory: italiano, english, română. GLOBAL NEWS & more... di Redazione
   
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

RIT Capital Partners, which is chaired by Lord Rothschild, has taken a 37pc stake in Rockefeller Financial Services, the family’s wealth advisory and asset management wing. It has snapped up the holding from French bank Société Générale for less than £100m.
The transatlantic alliance cements a five-decade acquaintance between the now ennobled Jacob Rothschild, 76, and David Rockefeller, 96, the grandson of the ruthlessly acquisitive American oilman and philanthropist John D Rockefeller.

The two patricians now plan to capitalise on their family names to buy other asset managers or their portfolios, using their networks of top-notch contacts to ensure they get a seat at the table for any deal.

“We’ve known each other for a long time, they have a good business,” said Lord Rothschild yesterday. “We haven’t got a presence in the US and this brings together two formidable names in finance.”

He said the two firms planned to capitalise on current market conditions where banks, like SocGen in this instance, are selling non-core assets to rebuild capital ratios. “At a time when big banks are destabilised, there may well be opportunities,” he said. “We could buy an asset management company or grow one. Rockefeller already has $34bn (£21.9bn) assets under administration.”

He said David Rockefeller was still “very involved” in the business, though it is run day to day by chief executive Reuben Jeffery.

The Rockefeller group goes back to 1882, set up to invest the family money made by John D Rockefeller’s Standard Oil, the forerunner for today’s Exxon Corporation, which he built with a Darwinian aggression. “Do you know the only thing that gives me pleasure? It’s to see my dividends coming in,” he once said.

The Rothschild banking dynasty has its roots in the 18th century when Mayer Amschel Rothschild set up a business in Frankfurt.
Lord Rothschild fell out three decades ago with his cousin Sir Evelyn de Rothschild, who then ran the UK branch of the family bank NM Rothschild. That sprang to fame in 1815 when it bought government bonds in anticipation of Napoleon’s defeat at Waterloo.

Lord Rothschild’s relations with the French side of the family have been better though and he likened the Rockefeller deal to RIT’s tie-up earlier this year with the Edmond de Rothschild Group, which has €150bn (£120bn) under management.

“We think that having that span of interests in Europe and America – as well as China – will give us a better chance of finding exceptional investment opportunities,” he said.

RIT, which has net assets £1.9bn, has had a tricky few months with the shares down about 14pc in the past year. They fell 6 today to £11.25.

Lord Rothschild said: “Everyone has been marked down. We didn’t have a brilliant year on the quoted side but we did do very well on the private side,” realising investments in North Sea operator Agora Oil and Gas and credit manager Harbourmaster.

Source: telegraph.co.uk - Author: Alistair Osborne, Business Editor

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Due capolavori che sono passati sottosilenzio per la grande distribuzione, relegati in una nicchia cinefila per la colpevole pigrizia imprenditoriale del nostro Cinema che ha così poca stima del pubblico italiano da proporre solo risatine di genesi televisiva.

Locandina

Non era facile dicevamo, ma Giorgio Diritti è un narratore sopraffino, visionario eppur radicato alla realtà, con quel suo occhio documentarista che scandaglia la natura umana.

Questa volta esce dai confini del nostro paesaggio sconosciuto, quelle montagne impervie e silenziose dei primi due film, per accompagnare Augusta, giovane trentenne vestita di un dolore silenzioso che appena si immagina nelle scene iniziali verso l’Amazzonia, accompagnatrice muta di una suora missionaria dalla lingua lunga e dalle mani forti.

A bordo di una barca salvifica che percorre il Rio delle Amazzoni di villaggio in villaggio, Suor Franca come Caronte accompagnerà la Dantesca Augusta all’inizio del suo viaggio che attraverso l’inferno delle favelas di Manaus, con coraggio e partecipazione emotiva la porterà verso il paradiso terreno della propria essenza.

Con una fotografia strepitosa, che diluisce e modella la bellissima Augusta nella natura incontaminata, il film è anche severo documento di denuncia delle orribili condizioni della povera popolazione brasiliana, sfiorata con insensibile violenza dal miracolo economico carioca e che diventa condizione essenziale del percorso tutto personale della protagonista.

Jasmine Trinca nella favelas di Manaus

Augusta che comunica con una lingua nuova imparata attraverso gli occhi di chi soffre, mentre per paradosso simbolico le apparirà impossibile la comunicazione con chi parla la sua lingua-madre.

Un film bellissimo quindi, ricco di spiritualità e con un senso del “viaggio” interiore e geografico accecante, ma che divampa di sdegno e d’amore.

La straordinaria capacità contemplativa di Giorgio Diritti investe soprattutto lo sguardo tenero e senza filtri di Jasmine Trinca, che entra nel film e nelle coscienze conquistando tutto e tutti armata solo di tenerezza e di fragilità.

Jasmine Trinca

Ci sbilanciamo dicendo che sarà impossibile non premiare un’ interpretazione come quella di Jasmine così profonda e sincera. Quegli ultimi venti minuti di film saranno per chi avrà la fortuna di vederli qualcosa di mai visto nel Cinema italiano, impossibile da equiparare, che quasi scolora l’ottimo cast in cui, oltre agli sguardi fanciulleschi di incontaminata bellezza amazzonica, brillano Anne Alvaro, nel ruolo della smarrita mamma di Augusta e di Pia Engleberth che è Suor Franca, tanto forte quanto materna.

Fonte: retrospettive.com - Autore: Mauro Valentini

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Good morning, freedom of speech is a given in EU, but not everywhere in the world. How would you react? VIDEO from Germany.

In accordace with the decree xxxB datet 2013, train passengers are henceforth forbidden to discuss: religion, immigration policy, corruption. European Parliament defending freedom of speech. VIDEO.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Č quanto sostengono gli specialisti americani dell’University of Alabama a Birmingham (UAB), i quali hanno condotto una ricerca promossa dal National Eye Institute (NEI), in cui si dimostra come buoni livelli di sostanze antiossidanti e minerali come lo zinco possano ridurre sensibilmente il rischio di Degenerazione Maculare (DMLE o AMD, in inglese) con l’avanzare dell’età.

Tra gli alimenti collegati al miglioramento della vista vi sono le carote. Secondo il professor Leo Semes, della UAB School of Optometry, le carote da sole non apporterebbero però significativi miglioramenti della salute degli occhi.

“La base di questa convinzione è che le carote sono ricche di beta-carotene. Ma il betacarotene da solo non è una tutela sufficiente – precisa Semes – C’è anche un rapporto tangenziale che una carenza di vitamina A, una cugina del beta-carotene, sia implicata nell’adattamento della vista al buio”.

Il professor Semes, insieme all’American Optometric Association Health and Nutrition Committee, ha stilato una lista di alimenti specifici e nutrienti che possono apportare benefici alla salute degli occhi.
- Frutta e verdura: la vitamina C in esse contenuta può aiutare a ridurre la cataratta e l’incidenza dell’AMD.
- Pesce come tonno o salmone, e le carni magre, contengono acidi grassi che proteggono contro l’AMD.
- Carni rosse e cereali integrali contengono zinco. E una sua carenza può portare allo sviluppo della cataratta.
- Oli vegetali ricchi di vitamina E  – un noto antiossidante – possono rallentare la progressione della AMD.

La degenerazione maculare è in genere processo di degenerazione dovuto all’invecchiamento dell’occhio. Vi sono tuttavia anche predisposizioni ereditarie che possono far sorgere questo problema anche in età relativamente giovane. Altri fattori che possono innescare la degenerazione maculare sono i traumi oculari, le infezioni o le infiammazioni o, in alcuni casi, anche problemi di vista come la miopia.

Principalmente la DMLE si presenta con una difficoltà di lettura, in quanto a causa di una riduzione della visione centrale le lettere stampate risultano distorte. Allo stesso modo, vi è una percezione alterata e distorta delle immagini in generale: un sintomo tipico è il vedere le linee di per sé dritte come se fossero in realtà ondulate.

Fonte: informasalus.it

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

L'uomo, o la donna, che salirà al Quirinale condizionerà nel bene e nel male la vita del Paese per sette anni. I presidenti delle Camere e il prossimo presidente del Consiglio sono in transito, hanno il fiato corto, potrebbero arrivare, secondo valutazioni ormai unanimi, al massimo alle prossime elezioni europee della primavera del 2014. Le trattative per un nome condiviso per la presidenza della Repubblica tra pdl e pdmenoelle sono in uno stato avanzato. Il pdl vuole un presidente di garanzia, un salvacondotto per i processi dello psiconano. Il pdmenoelle vuole anch'esso un presidente di garanzia, che lo tuteli dalla prossima bomba ternmonucleare del MPS. Entrambi vorrebbero un presidente "Quieta non movere et mota quietare (Non agitare ciò che è calmo, ma calma piuttosto ciò che è agitato)". Non un Pertini, ma neppure più modestamente un Prodi che cancellerebbe Berlusconi dalle carte geografiche. E' necessario un nome nobile e alto che stia appollaiato sul suo ramo ad ascoltare le lodi per la sua indiscutibile alterità che gli arriveranno copiose da giornalisti proni e da politici grati. Io ritengo che il prossimo presidente della Repubblica non debba venire dalla politica, né ricoprire, o aver ricoperto, incarichi istituzionali. Se infatti diventi presidente dell'ABI come Mussari o presidente della Finmeccanica come Orsi, sei comunque parte del gioco, promosso dai partiti. Un foglione di fico e nulla più.

Il M5S voterà on line per il presidente della Repubblica nei prossimi giorni. Il suo nome sarà presentato in Parlamento. Di seguito le regole per le votazioni.

"Tempistiche:
- La proposta dei candidati verrà effettuata da tutti coloro abilitati al voto l'11 aprile dalle 10.00 alle 21.00.

- La votazione successiva sui primi 10 candidati selezionati si terrà sul sito beppegrillo.it due giorni prima della votazione in aula sempre dalle 10.00 alle 21.00.

Per votare le persone devono aver inviato il documento digitalizzato alla pubblicazione di questo articolo, 30 marzo 2013, ed essersi iscritte al MoVimento 5 Stelle entro il 31/12/2012

Modalità per proporre il Presidente della Repubblica:
- Per proporre il nome del suo candidato l'iscritto al MoVimento 5 Stelle dovrà accedere alla sua pagina personale. Potrà proporre un solo candidato con nome e cognome e non potrà modificare la scelta.

- Per votare l'iscritto al MoVimento 5 Stelle dovrà accedere alla pagina di votazione indicata con la propria email e password. Il sistema di votazione sarà linkato da un’email inviata a tutti gli aventi diritto di voto e sarà linkata anche all’interno della pagina personale.

- Ogni iscritto potrà votare per un solo candidato.

- Nel caso il servizio di voto non fosse raggiungibile (ad esempio per un attacco hacker) per più di un’ora il tempo di down verrà recuperato, se possibile, il giorno successivo.

- I 10 nomi più proposti verranno resi pubblici e utilizzati come base dei votabili e disposti in ordine alfabetico per la votazione finale. Su questi verrà verificato che abbiano compiuto 50 anni alla data del 15 aprile 2013 (o alla data delle votazioni in aula se già resa pubblica) e che siano italiani. In caso di problemi verrà preso il primo degli esclusi.

- Il nome che avrà ricevuto più voti sarà votato dai Parlamentari del MoVimento 5 Stelle

- Il processo di voto sarà verificato da un ente esterno ."

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

This finding could also have a major impact on the future of bioenergy eventually providing the evidence to show that people draw energy from others in much the same way.

Members of Professor Dr. Olaf Kruse’s biological research team have confirmed for the first time that a plant, the green alga Chlamydomonas reinhardtii, not only engages in photosynthesis, but also has an alternative source of energy: it can draw it from other plants. The research findings were released this week in the online journal Nature Communications published by the renowned journal Nature.

Flowers need water and light to grow and people are no different. Our physical bodies are like sponges, soaking up the environment. “This is exactly why there are certain people who feel uncomfortable in specific group settings where there is a mix of energy and emotions,” said psychologist and energy healer Dr. Olivia Bader-Lee.

Plants engage in the photosynthesis of carbon dioxide, water, and light. In a series of experiments, Professor Dr. Olaf Kruse and his team cultivated the microscopically small green alga species Chlamydomonas reinhardtii and observed that when faced with a shortage of energy, these single-cell plants can draw energy from neighbouring vegetable cellulose instead. The alga secretes enzymes (so-called cellulose enzymes) that ‘digest’ the cellulose, breaking it down into smaller sugar components. These are then transported into the cells and transformed into a source of energy: the alga can continue to grow. ‘This is the first time that such a behaviour has been confirmed in a vegetable organism’, says Professor Kruse. ‘That algae can digest cellulose contradicts every previous textbook. To a certain extent, what we are seeing is plants eating plants’. Currently, the scientists are studying whether this mechanism can also be found in other types of alga. Preliminary findings indicate that this is the case.

“When energy studies become more advanced in the coming years, we will eventually see this translated to human beings as well,” stated Bader-Lee. “The human organism is very much like a plant, it draws needed energy to feed emotional states and this can essentially energize cells or cause increases in cortisol and catabolize cells depending on the emotional trigger.”

Bader-Lee suggests that the field of bioenergy is now ever evolving and that studies on the plant and animal world will soon translate and demonstrate what energy metaphysicians have known all along — that humans can heal each other simply through energy transfer just as plants do. “Human can absorb and heal through other humans, animals, and any part of nature. That’s why being around nature is often uplifting and energizing for so many people,” she concluded.

Here are five energy tools to use to clear your space and prevent energy drains while releasing people’s energy:

Stay centered and grounded. If you are centered within your spiritual self (instead of your analyzer or ego) you will sense right away when something has moved into your space. If you are fully grounded, you can easily release other people’s energy and emotions down your grounding cord with your intention.

Be in a state of non-resistance. What we resists sticks. If you feel uncomfortable around a certain person or in a group, don’t go into resistance as a way to protect yourself as this will only keep foreign energy stuck in your space. Move into a state of non-resistance by imagining that your body is clear and translucent like clear glass or water. This way, if someone throws some invalidation at you, it will pass right through you.

Own your personal aura space. We each have an energetic aura surrounding our body. If we don’t own this personal space we are vulnerable to foreign energy entering it. Become aware of your aura boundaries (about an arms length away from your body all the way around, above and below) as a way to own your personal space.

Give yourself an energy cleanse. The color gold has a high vibration which is useful for clearing away foreign energy. Imagine a gold shower nozzle at the top of your aura (a few feet above your head) and turn it on, allowing clear gold energy to flow through your aura and body space and release down your grounding. You will immediately feel cleansed and refreshed.

Call back your energy. When we have our energy in our own space there is less room for other’s energy to enter. But as we focus on other people and projects we sometimes spread our energy around. Create an image of a clear gold sun several feet above your head and let it be a magnet, attracting all of your energy back into it (and purifying it in the gold energy). Then bring it down through the top of your aura and into your body space, releasing your energy back into your personal space.

Michael Forrester is a spiritual counselor and is a practicing motivational speaker for corporations in Japan, Canada and the United States.

Sources:
TruthTheory.com - Author: Michael Forrester
ginigrey.com
nature.com
communication-sensible.com
Prevent Disease

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admins (from 30/03/2013 @ 22:29:18, in en - Video Alert, read 581 times)

Last night I had a dream that there would be a morning after
Long days, sunshine, and peace
Long nights of love, forgiveness, and laughter
Maybe it was just a dream but it could be reality
Children are like planting seeds, you’ve got to let their flowers grow
Don’t you know

Fà che piova, (Let it rain)
Fà che il cielo mi lavi il dolor (Let heaven wash away my pain)
Fà che piova (Let it rain)
che sia la pace il nome d'amor (That peace would be the name of love)

Through the rain I saw a child just like my child
Someone’s son or daughter
I watched as they played for a while
I wanted to cry, those babies just smiled
Maybe it was just a dream, but it should be reality
A child is just God’s sign that peace and love are seeds to make
tomorrow grow

Fà che piova, (Let it rain)
Fà che il cielo mi lavi il dolor (Let heaven wash away my pain)
Fà che piova (Let it rain)
che sia la pace il nome d'amor (That peace would be the name of love)

Go on, we’ve tried war
No one wants peace more
Than the children who ask their dads why

Fà che piova, (Let it rain)
Fà che il cielo mi lavi il dolor (Let heaven wash away my pain)
Fà che piova (Let it rain)
che sia la pace il nome d'amor (That peace would be the name of love)

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admins (from 30/03/2013 @ 21:20:10, in en - Video Alert, read 639 times)

Is there a time for keeping your distance
A time to turn your eyes away
Is there a time for keeping your head down
For getting on with your day

Is there a time for kohl and lipstick
A time for curling hair
Is there a time for high street shopping
To find the right dress to wear

Here she comes
Heads turn around
Here she comes
To take her crown

Is there a time to run for cover
A time for kiss and tell
Is there a time for different colours
Different names you find it hard to spell

Is there a time for first communion
A time for East Seventeen
Is there a time to turn to Mecca
Is there time to be a beauty queen

Here she comes
Beauty plays the clown
Here she comes
Surreal in her crown

Dici che il fiume
Trova la via al mare
E come il fiume
Giungerai a me
Oltre i confini
E le terre assetate
Dici che come il fiume
Come il fiume...
L'amore giungerà
L'amore...
E non so più pregare
E nell'amore non so più sperare
E quell'amore non so più aspettare

[Translation of the above]
You say that the river
finds the way to the sea
and like the river
you will come to me
beyond the borders
and the dry lands
You say that like a river
like a river...
the love will come
the love...
And i don't know how to pray anymore
and in love i don't know how to hope anymore
and for that love i don't know how to wait anymore

[End of Translation]

Is there a time for tying ribbons
A time for Christmas trees
Is there a time for laying tables
And the night is set to freeze

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Il funzionamento di Internet sta subendo gravi problemi e rallentamenti su scala globale a causa di quello che gli esperti considerano il più grande cyber-attacco della storia. Lo riferisce il sito della BBC secondo cui sull’episodio hanno avviato indagini le unità anti-cybercrime di cinque diversi paesi. 


 
All’origine ci sarebbero i contrasti insorti tra Spamhaus, un’organizzazione internazionale no-profit attiva nella lotta contro lo spam con sede a Londra e Ginevra, e Cyberbunker società olandese di hosting. I problemi sono nati nel momento in cui Spamhaus ha bloccato i server gestiti da Cyberbunker, disposta ad ospitare qualsiasi contenuto ad eccezione di pedopornografia e terrorismo come dichiara sul suo sito.

 

A questa decisione Sven Olaf Kamphuis, portavoce di Cyberbunker, ha replicato a brutto muso accusando Spamhaus di abusare della sua posizione non avendo titolo a stabilire in modo arbitrario “ciò che può stare o non può stare sul web”. Sin dal 19 marzo, secondo Spamahaus, Cyberbunker avrebbe fatto partire una serie di attacchi di tipo DdoS (Distributed Denial of Service) in combutta con bande criminali dell’Europa orientale e della Russia scaricando una massa di traffico impressionante pari a 300 gb/s (in genere il volume è in media di 50 gb/s) contro le strutture dell’organizzazione per tagliarle fuori. 
 
L’aggressione ha colpito anche il sistema di Domain Name System (DNS) e la potenza è tale da compromettere anche le infrastrutture governative. “L’effetto a catena generato da questo attacco sta avendo ripercussioni su Internet a livello globale”, ha dichiarato il Prof. Alan Woodward, esperto di sicurezza informatica presso la University of Surrey che in passato aveva già denunciato la vulnerabilità del DNS. Spamhaus comunque si dice in grado di far fronte a questa emergenza e Linford suo chief executive ha annunciato la collaborazione di molte importanti società come Google che si sono messe a disposizione per aiutare ad “assorbire tutta questa massa di dati” cercando di scongiurare effetti più devastanti per la rete. 

Fonte: lastampa.it - Autore: Carlo Lavalle

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Destano allarme i risultati di un'indagine presentati all’American Heart Association’s Epidemiology and Prevention/ Nutrition, Physical Activity and Metabolism 2013 Scientific Sessions. Secondo gli autori dello studio il rischio di morte deriva dalla possibilità di sviluppare malattie come diabete, patologie cardiovascolari e alcuni tipi di cancro, anche a seguito di un aumento di peso o obesità dovute all’eccesso di zuccheri.

I ricercatori hanno analizzato il consumo di bevande zuccherate, o dolcificate, nei vari continenti. Gli studiosi hanno quindi suddiviso questo consumo in base all’età e il sesso e, infine, valutato l’impatto sullo sviluppo di obesità e diabete e come queste patologie fossero poi correlate ai decessi.

I dati raccolti hanno permesso di dividere in due il mondo: da un lato l’America Latina e i Caraibi dove vi era una prevalenza di morti per diabete; dall’altra l’Oriente e l’Eurasia dove vi era una prevalenza di morti per eventi cardiovascolari.

Il maggiore consumo di bevande zuccherate si ha in Messico, mentre il consumo più basso in Giappone. L’Italia? Senza infamia né lode.
Secondo quanto emerge da un'indagine Censis/Coldiretti sono quasi 23 milioni gli italiani che dichiarano di bere bevande gassate e di questi ben 6,5 milioni circa dichiara di farlo regolarmente.

In Italia l’allarme sul consumo di bibite è amplificato da un pericoloso abbandono dei principi base della dieta mediterranea che è universalmente conosciuta come importante nella prevenzione delle malattie e che ha fino ad ora garantito agli italiani una vita media di 79,4 anni per gli uomini e di 84,5 per le donne, tra le piu’ elevate al mondo. Nel corso del 2012 molti italiani - conclude la Coldiretti - hanno invece abbandonato i principi base della dieta mediterranea con un calo nei consumi familiari di pesce fresco (-3 per cento), vino (-3 per cento), ortofrutta (-2 per cento) e olio di oliva (-1 per cento) anche se hanno portato in tavola più pasta (+1 per cento), secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Ismea.

Fonte: informasalus.it

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

< settembre 2015 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
       
             

Titolo
en - Global Observatory (604)
en - Science and Society (593)
en - Video Alert (343)
it - Osservatorio Globale (503)
it - Scienze e Societa (555)
it - Video Alerta (132)
ro - Observator Global (399)
ro - Stiinta si Societate (467)
ro - TV Network (149)
z - Games Giochi Jocuri (68)

Catalogati per mese - Filed by month - Arhivate pe luni:

Ultimi commenti - Last comments - Ultimele comentarii:
Pentru Rick Simpson și Phoenix Tears,În primul rând vreau să vă mulțumesc pentru excelenta cancer miracol ghid cura ai plecat din lume care a vindecat cancerul de san meu. E adev&#...
14/08/2015 @ 12:33:29
By Cindy
Warm appreciation to Dr. rick simpson for curing my Breast cancer with cannabis oil. I really appreciate your help in bring back my lost life with the help of his high quality Cannabis Oil, i am so gr...
21/07/2015 @ 05:27:30
By paul
Jordan Maxwell recommends to research: "Hanseatic League - Teutonic Zionism"
19/04/2015 @ 16:24:28
By Turismo Associati
My Story .As a natural born skeptic, I spent countless time and energy researching all the available treatment options aside from what my oncologist recommended. I was DETERMINED to cure my cancer, an...
28/03/2015 @ 02:56:23
By Johanna
I suffer from Breast Cancer, which for me, is basically a Death Sentence on my life, the thoughts of having Breast Cancer burns and itches simultaneously in my heart that i was dead alive (and looks h...
28/11/2014 @ 21:58:30
By jessica
sir are you encouraging people participate in some kind of game? ...where people give up their power? It never worked before .... that’s why I suggest instead of give up your power, exercise it from y...
05/10/2014 @ 08:45:09
By James Smith
Asta e marihoana nu?ei cine te poate opri so faci ,eu nu prefer astfel de fistractie deoarece am vazut ca dupa nu mai faci altceva fecit ca dormi bine,nu am incercat nu incerc dar nu opresc pe nimeni ...
30/09/2014 @ 09:34:56
By Miulesvu Corina Lucia


Titolo


TurismoAssociati.it uses cookies to ensure you get the best experience on the internet (European Union User Consent Policy)

More info




Publishes and comments on leaked documents alleging government and corporate misconduct.




Trilingual World Observatory: italiano, english, romana. GLOBAL NEWS- If you want to make information and not suffer it, become a CITIZEN JOURNALIST.


TurismoAssociati.it & Facebook

notizie globali, global news, stiri globale, reti sociali, social networks, retele sociale


Atlas City Project 4 All Of Us Radio The Ecova Project Backyard AQUAPONICS - Bringing food production home EuropeanOrganizationforSustainability The New Z-Land Project Pangea Organization - United towards a sustainable future Resource Based Economy Foundation


TurismoAssociati. it FEED Reader


CURRENT MOON

Trilingual World Observatory: italiano, english, romana. GLOBAL NEWS- If you want to make information and not suffer it, become a CITIZEN JOURNALIST.



Prenotazioni hotel, voli, offerte viaggi e vacanze, case vacanze, voli low cost, noleggio auto, offerte speciali.







04/09/2015 @ 01:22:50
script eseguito in 734 ms