Immagine
 Trilingual World Observatory: italiano, english, română. GLOBAL NEWS & more... di Redazione
   
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

Instructions: your goal is to land accurately right on the platform. Control your ship with the arrow keys. You can slightly increase or decrese the descending of the ship with the up arrow key. Remember, slow down during landing! Good Luck...!!!

Street Drifting: Customize your car in this awesome game and race on various exciting tracks to acheive one of top three positions.

Controls: Keyboard Cursor keys.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Il bicarbonato di sodio è uno dei più potenti alcalinizzanti. Otto Heinrich Warburg, premio Nobel nel 1931 per la sua tesi La causa principale e la prevenzione del cancro, ha dichiarato:
Le cellule tumorali vivono in un ambiente estremamente acido e privo di ossigeno. Le cellule sane vivono in un ambiente alcalino, ossigenato, consentendo il funzionamento normale, privare una cellula del 35% di ossigeno per 48 ore può probabilmente innescare un processo canceroso. Le sostanze acide respingono ossigeno, mentre le sostanze alcaline lo attraggono. Le cellule tumorali sono anaerobiche (non respirano ossigeno) e non possono sopravvivere in presenza di alti livelli di ossigeno. Invece la GLICEMIA sopravvive fino a quando l’ambiente è privo di ossigeno. I tessuti tumorali sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini, quindi il cancro non sarebbe altro che un meccanismo di difesa che hanno alcune cellule del corpo per sopravvivere in un ambiente privo di ossigeno e alcalinità.

La dr. Elisabetta Izquierdo : “Io sono un medico e mi rifiuto di credere che radio e chemio terapia siano gli unici strumenti per debellare il cancro”.

Il bicarbonato di sodio, umile composto e molto a buon mercato, secondo recenti e sorprendenti ricerche farmaceutiche può curare il cancro. E non solo, allevia molto significativamente anche gli effetti secondari negativi della chemioterapia. La “soluzione” della medicina organizzata per il cancro si basa su tre procedure molto rischiose e altamente invasive la chirurgia, la chemioterapia e la radioterapia. La soluzione può essere nel kit del vostro bagno.

Dose Consigliata: 1/2 litro di acqua + succo di 3 limoni + 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio. Prendere a stomaco vuoto al mattino, può essere suddivisa in due dosi durante il giorno , ma non tra i pasti. E ‘ meglio prenderla ogni giorno, anche quando la malattia è sparita, perché tutti i tumori possono tornare, ed è importante prevenire.

Nel suo libro, “Vincere la guerra al cancro“, il suo autore – il dottor Mark Sircus – affronta la questione del bicarbonato di sodio che aiuta a salvare innumerevoli vite ogni giorno. Il bicarbonato di sodio è noto come antico metodo per accelerare il ritorno a livelli normali di bicarbonato nel corpo. E’ inoltre economico, sicuro, e forse potrebbe essere la medicina più efficace a disposizione contro il cancro.

Il Bicarbonato di sodio dà al corpo una forma naturale di chemioterapia che uccide efficacemente le cellule tumorali senza gli effetti collaterali devastanti evitando anche i costi della chemioterapia convenzionale. Dal momento che nessuno si può arricchire e fare un sacco di soldi con qualcosa di così semplice, nessuno lo promuove e quindi manca il supporto per essere studiato e sperimentato. La comunità medica ha voltato le spalle Dr. Simoncini e ad altri colleghi, perché, da onesto specialista oncologo, ha rifiutato di utilizzare i metodi convenzionali per i suoi pazienti che decidono di farsi somministrare cure a base di bicarbonato di sodio, curando con impressionante successo nel 99 per cento dei casi il cancro al seno. Il cancro della vescica può essere curato in breve tempo, completamente e senza chirurgia, chemio o radioterapia, utilizzando solo un apparato di infiltrazione locale (simile ad un catetere) per infondere bicarbonato di sodio direttamente nella zona infetta del seno o della vescica, ma può anche essere consumato per via orale.

Il bicarbonato di sodio applicato ai tumori alla fine li fa scomparire rapidamente, che molti dei trattamenti chemioterapici attualmente includono bicarbonato di sodio, con la scusa che “aiuta” a proteggere i reni, il cuore e il sistema nervoso del paziente è un dato di fatto. Ed è stato già stabilito che la somministrazione di chemioterapia senza bicarbonato può uccidere il paziente. Così , quando sentiamo parlare sui “successi” della chemioterapia è proprio il bicarbonato di sodio che agisce, non solo per fermare metastasi ma anche per ridurre al minimo gli effetti collaterali dannosi della tossicità chemioterapica. Inoltre non esistono studi per separare gli effetti del bicarbonato di sodio dagli agenti chemioterapici tossici.

Fonte: CronacheLodigiane

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Instructions: your goal is to land accurately right on the platform. Control your ship with the arrow keys. You can slightly increase or decrese the descending of the ship with the up arrow key. Remember, slow down during landing! Good Luck...!!!

Smugglers: You're a get-away driver of an Arms Smuggling gang! Drive your jeep, pick up cargo and deliver it, while avoiding the cops.

Controls: Keyboard Arrow keys.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

The push to study cannabidiol, a non-psychoactive cannabis compound, as a treatment for children with severe epilepsy has finally led to clinical trials. Approved by the FDA, the studies will take place at five medical centers across the U.S., including the University of California, San Francisco (UCSF).

But contrary to earlier reports, researchers say only this month are studies on Epidiolex, a purified form of CBD, actually beginning.

The problem, as UCSF researcher Joseph Sullivan explained to KRCB Radio, is that federal law treats CBD the same way as all forms of marijuana, presenting significant legal barriers to medical research.

"There is no psychoactive or abuse potential of pure cannabidiol, yet it's treated as if it's any other type of marijuana with high THC levels."

Because of this, Sullivan and his colleagues at UCSF had to satisfy strict requirements, such as undergoing extensive background checks and purchasing a $3,000 safe, in order to start testing the drug.

And while medical marijuana advocates have shown support for the development, Dr. Sullivan seems to think researchers would be better off if they hadn't.

"Because of the current political climate – although it is changing – it tarnishes the effort to align it with medical marijuana, as opposed to just saying that this is cannabidiol. I think it's not positioning us well to get this medication out into the appropriate studies, so we understand what role it can play for us."

But considering how long studies on CBD have existed, it's uncertain whether progress would've been made if parents of epileptic children hadn't drawn attention to the issue.

Parents' Push

Since 2012, major media sources such as CNN have reported success stories of parents of severely epileptic children, who found CBD-rich cannabis to be the only treatment that worked.

What's more, according to another member of the UCSF team, Dr. Catherine Jacobson, the company behind Epidiolex hadn't planned on testing the drug for epilepsy in the first place.

It wasn't until a parent contacted GW Pharmaceuticals seeking an alternative to CBD products available at local dispensaries, Dr. Jacobson told Leaf Science, that the company began to consider Epidiolex for treating seizures.

"They got interested in the pediatric epilepsy population because one parent in California got fed up with finding cannabidiol-enriched cannabis from dispensaries. From pot growers. She got fed up because it was impossible to find. It was a very inaccurate method for treating a child with severe seizures."

Before joining the team at UCSF, Dr. Jacobson worked at Stanford University, where she compiled data from parents who had tried CBD-rich marijuana as a treatment for their children.

Published last year, her study showed that most parents (83% of those surveyed) found CBD-rich marijuana effective at reducing seizure frequency, even when other drugs couldn't.

But despite the positive findings, Dr. Jacobson agrees with her colleague's message that more research is needed in order to determine the true promise of CBD.

While she believes CBD will work for some, Dr. Jacobson told KRCB that the "hype" around CBD-rich marijuana may not be accurate, and it's unlikely that cannabidiol can cure all forms of epilepsy.

Source: KRCB via LeafScience

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Materials you will need:
- A strong grinder to grind the Cannabis material.
- A stove to heat the CannaButter.
- A medium sized heavy duty sauce pan/pot with lid. It's important to have the pot the same size as the element that it is on to ensure even heat distribution.
- A measuring cup.
- A whisk or a large fork to mix the material with the water/butter solution in the pot.
- Cheese cloth to strain the material before cooling.
- A bowl large enough to hold and cool the CannaButter material.
- A space in your refrigerator to cool and separate the water from butter.
- A heavy duty plastic wrap to handle and compress the CannaButter into a smaller, easier to handle shape.
- A freezable container to store the material
- A space in your freezer to store the finished product.

Please Make sure you have all these things before you begin and have them set aside as you will need them immediately during and at the end of the CannaButter making process.

Note:
To make a strong CannaButter you will need to adjust the amount of Cannabis you use in accordance with the strength of butter you would like. It is not recommended to make weak CannaButter or reduce the Cannabis:Butter ratio as you may feel "ripped off" after you've tried the butter.
This recipe will make about 350g of medium-grade strength CannaButter.
Remember you will have a small loss when handling the material.

So with that being said,

Ingredients you will need:
- 1lbs of unsalted butter.
- 2cups of water.
- 1 ounce of premium,middle or low grade Cannabis. Obviously the better product you use the better the butter will be.

That's it!
Okay, Now go get your shit together and let's cook!

To Prepare:
We'll begin by grinding the Cannabis material very very fine.
Way beyond the extent that you would grind it if you were smoking it. Make your Cannabis a fine powder. Using an electric coffee grinder dedicated to the purpose of grinding Cannabis or cleaning one VERY, VERY well. It's suggest buying a rinky dink coffee grinder if you do not have one as cutting the Cannabis with scissors or grinding it with a space case grinder will not make the Cannabis fine enough.
You basically want a bowl of very, very fine Cannabis material.

Cooking:
Bring 2cups of water to a covered boil. Once the water is boiling, add your butter and melt it in the water. Once the butter is melted, reduce the heat to a very low setting so that when covered the CannaButter will simmer but not boil. We will now add the ground Cannabis material to the water and butter solution... Once you add the Cannabis powder you will whisk and mix it into the pot thoroughly, so that there are no clumps and nothing stuck to the bottom. Now that you've made sure there are no clumps in the solution, place the lid on the pot and leave the heat on a minimum temperature.
The CannaButter is now ready to simmer and cook for 22-24 hours.
This amount of time is important. It is required to extract the THC from the finely ground Cannabis. However, you do not want to cook the CannaButter any longer than 24 hours. NO MORE THAN 24 HOURS.
After 24 hours the THC will degrade and the butter will go bitter.
During this 24 hour cooking period you will need to check on the CannaButter every few hours to ensure that the boil is not to strong and to ensure that the butter has not reduced to much. If you find the solution reducing faster than expected it does not hurt to add a few table spoons of water over the 24 hour period.

Extraction:
Once you have simmered the CannaButter for long enough, turn the heat off.
Let the solution sit for 2-4 minutes and remove it from the heat.

USE APPROPRIATE CLOTHING AS THIS IS WHERE YOU CAN BURN YOURSELF... in other words... don't do this next step in your boxers.

You are now ready to extract the used Cannabis material from the CannaButter solution...
Place the cheese cloth over an open bowl and ensure that when the liquid is poured through the cheese cloth will not go with it. The idea here is to strain the solution using the cheese cloth so that you will not have bits of cannabis in the solution. Most of the THC is extracted by now. Once the solution has been strained through the cheese cloth and the material collected, you will have a solution in a bowl and cheese cloth full of soggy Cannabis material.
Squeeze and extract as much of the solution from the cheese cloth and material as possible. The butter solution is what you want, not the bi-product which is the soggy Cannabis.
Remove as much of the solution as possible into the bowl.


Cooling:
Place the bowl with the CannaButter solution into your reserved space in your refrigerator and let it cool for a few hours, even overnight. This process will separate the fats from the water. The fat being our CannaButter. During this process you will be able to see the progress of the butter as it cools, much like watching Jell-o go firm. However, you want to let it sit long enough to ensure the complete separation of the fats from the water.

Removing Your Butter and Storing:
Removing the butter from the bowl may seem a bit tricky...but will be considerably less messy if you use the Heavy duty plastic wrap to handle the now solid butter. Simply remove enough plastic and use it like a doggy bag to remove the top slab of CannaButter from the bowl. Pat dry the CannaButter to remove any excess water. Now use the plastic wrap to compress the CannaButter into a smaller more manageable size. Store in a freezable,airtight container or mason jar.
Note:
Depending on the amount of CannaButter you make, it may be better to use a slotted spoon or spatula instead of your hands.

KEEP FROZEN AT ALL TIMES.
If kept frozen the butter will not go bad or lose any potency before you get around to using it.
The butter will melt quickly once it warms up.. so handle it quickly and keep it in the freezer as much as possible.
And that's it! Now go lick clean some utensils and enjoy your CannaButter.

CannaButter can be used in a range of things and can even be used to bake goods like muffins,cookie and brownies. Some simply enjoy CannaButter on toast. Whatever you decide to use it in or on, remember that you do not want to re-cook it but baking it into something for a short period of time (about the length of time it takes to bake cookies or muffins) will not harm your CannaButter at all.  Enjoy!

Source: http://cookingwithcannabis.trendsp.com/wp/cals-book

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Dopo mezzo secolo di escalation proibizionista, la legge Fini-Giovanardi (dal 2006 al 2014) aveva rappresentato un ulteriore inasprimento delle politiche antidroga e la sua cancellazione fa rivivere le politiche architettate per il contesto culturale degli anni 80-90. Ma dagli anni novanta ad oggi la diffusione delle sostanze è aumentata e non riguarda più solo quei soggetti considerati marginali.

Gli unici ad affermare il contrario sono i rappresentanti del Dipartimento Politiche Antidroga (DPA), organismo istituito ad Hoc nel 2006 dalla legge appena dichiarata incostituzionale e che rimane inspiegabilmente ancora in piedi. Quest'apparato politico travestito da istituto scientifico pretende di dettare la verità assoluta sulle droghe e con i suoi poteri straordinari , conferitigli da una delega governativa, rappresenta il maggior nemico alla liberazione della canapa ed ad un approccio pragmatico, sensato e socialmente condiviso delle politiche sulle droghe. Dai suoi annunci traspare con chiarezza l'intenzione di perseverare con la linea ultra proibizionista contro i drogati, fondata su concetti come la deterrenza, la repressione, le cure forzate.

L'attuale programma del DPA considera quella delle droghe una questione esclusivamente medica e criminale e promuove l'uso delle droghe legali, come gli psicofarmaci, per "curare" con la forza i drogati.

Da anni ormai il movimento antiproibizionista denuncia l'inutilità e i danni delle politiche repressive contro le persone che usano sostanze, arrivando a parlare di una vera e propria "questione proibizionismo", in quanto molti dei problemi provenienti dal fenomeno dell'uso di droghe sono da ricondurre principalmente alle politiche antidroga stesse.

Lottando contro il proibizionismo si va a toccare una delle più importanti economie del pianeta e vengono a galla molti scheletri nascosti dai quali il fragore della guerra ai drogati vuole distogliere l'attenzione.
Il progetto di una società senza droghe ad ogni costo è un'idea cieca e disumana che cela agli sguardi gli interessi di coloro che ci guadagnano effettivamente.

Le conseguenze nefaste della guerra ai drogati sono sotto gli occhi di tutti e i costi sono di gran lunga superiori ai benefici, che tra l'altro non si capisce nemmeno quali siano. Le uniche conseguenze evidenti sono il sovraffollamento delle carceri, con tutto il loro portato di trattamenti disumani e morti, imponenti blitz nelle scuole, nelle stazioni per poi ritrovare qualche spinello, suicidi , perdita del lavoro e della patente, stigmatizzazione. Le leggi sulle droghe sono la principale causa di carcerazione nel pianeta.

Tanta ferocia sta rendendo i consumi sempre più clandestini e nascosti, ne incrementa di conseguenza i rischi, favorisce la diffusione di relazioni false e ipocrite, fa calare il mistero e rafforza l'ignoranza su di una pratica presente nelle culture umane di ogni tempo e territorio.

Si tratta di una persecuzione di massa, di una caccia alle streghe, di una vera e propria crociata che rafforza il mito trasgressivo della droga: le narcomafie e le compagnie farmaceutiche ringraziano , perché sono le sole a guadagnarci.
La lotta per la liberazione della canapa è l'emblema del movimento antiproibizionista che si batte contro questa infame guerra alle persone. Non c'è più tempo da aspettare, è necessario superare queste colossali ed insopportabili ingiustizie perpetrate dal proibizionismo.

Si tollera e si concedono deroghe per l'emissione nell'ambiente di sostanze inquinanti e velenose per gli esseri umani, per gli animali e i vegetali, mentre c'è tolleranza zero e vengono ridotte a malate e criminali le persone che usano sostanze su loro stesse.
Si pratica e si diffonde nuovamente l'elettroshock considerata una terapia di comprovata efficacia nel disagio mentale, mentre l'apparato proibizionista si accanisce con inaudita violenza verso chi usa cannabis per fini ricreativi e ne ostacola la diffusione dell'uso per fini terapeutici.

Le contraddizioni sono sempre più evidenti e pericolose per la libertà e l'incolumità stessa delle persone. Tutto questo è inaccettabile.

Dopo 14 anni di movimento dalla nascita di Canapisa rimangono pressoché intatti i motivi per lottare contro un tale stato di cose.

Come antiproibizionisti crediamo che le persone siano in grado di autoregolare i propri stili di assunzione quando hanno la possibilità di accedere ad un'informazione libera da pregiudizi, luoghi comuni e discriminazioni. La società deve contribuire alla realizzazione di condizioni ambientali che favoriscano l'autonomia e l'autogestione delle persone invece che contrastarle.

Per un avanzamento culturale, politico e sociale:
-Sosteniamo le pratiche e le esperienze di riduzione dei rischi.
- Sosteniamo i cannabis social club (CSC) a fini medici e ricreativi.
- Contrastiamo la cultura securitaria e la carcerazione di massa. Amnistia subito!
- Contrastiamo la medicalizzazione della società di cui psicofarmaci e elettroshock sono simboli emblematici.
- Consideriamo la canapa come una valida alternativa ecologica nell'ambito medico, alimentare e manifatturiero.

Autorganizzazione e Autoproduzione Unica Soluzione

COLTIVIAMO IL FUTURO ALLA LUCE DEL SOLE, NON UN PASSO INDIETRO!!!!
MANIFESTAZIONE NAZIONALE

STREET PARADE ANTIPROIBIZINISTA
SABATO 31 MAGGIO 2014
APPUNTAMENTO ORE 16 - PIAZZA SANT'ANTONIO - PISA

RISPETTA LE PERSONE!
RISPETTA LA MANIFESTAZIONE!
RISPETTA TE STESSO!

Fonte: Cannabis.info

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Try to collect as many bones as you can. 1, 2, 3 points. Arrow keys to move. Press any key to begin.

Maxim's Seaside Adventure: Help Maxim, the little puppy to ride his skateboard along the seaside and grab all the bones, while avoiding the obstacles.

Controls: Keyboard: Move Forward Right Arrow Key Move Backward Left Arrow Key Jump Up Arrow Key Duck Down Arrow Key

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Di Salvatore Santoru

Recentemente Wikileaks ha pubblicato una bozza del trattato " TISA " (Trade in Services Agreement) , un'accordo riservato tra 50 paesi, il cui scopo sarebbe quello di cancellare il potere d'intervento dei governi e lasciare mano libera alle banche e alle multinazionali .
Come scritto da Marco Schiaffino sul Fatto Quotidiano, l'obiettivo dell'accordo è quello di " eliminare tutte le leggi nazionali che sono considerate come “ostacoli” al commercio dei servizi in ambito finanziario ", ovvero "un copione che ricalca i trattati approvati nel 2000 e che, secondo molti economisti e governi, hanno rappresentato la causa principale della recente crisi finanziaria globale ".

Tra le norme da eliminare, spiccano quelle relative ai limiti alle dimensioni degli istituti finanziari, imposti in alcuni paesi per evitare quelle operazioni di salvataggio obbligate nei confronti di quegli istituti ( principalmente banche ) considerati " troppo grandi per fallire ".
Nelle proposte del trattato inoltre si sollecita la privatizzazione della previdenza e delle assicurazioni e l'eliminazione degli obblighi di divulgazione di operazioni offshore nei paradisi fiscali.

Il trattato rappresenta una vera e propria proposta di deregulation totale per le banche e i grandi istituti finanziari, una sorta di manifesto per una prossima " dittatura finanziaria " di cui a beneficiarne saranno i pochi " signori del denaro " a scapito dei cittadini sempre più schiacciati da tasse e i cui soldi spesso sono usati proprio per salvare quegli istituti finanziari ( come nel caso delle vicende delle banche " too big too fail " ) in gran parte responsabili della crisi attuale .

Come avevo scritto in un recente articolo, il sogno dei gruppi di potere finanziario è : " un mondo completamente schiavo del denaro ( anche elettronico ) e totalmente mercificato , dove ogni individuo terrestre sia essenzialmente dipendente del sistema finanziario e privato di ogni radice . Un mondo totalitario unito dalla fede nel Dio Denaro e nei suoi creatori " .

Insomma,il cosiddetto " Nuovo Ordine Mondiale " .

Fonte: informazioneconsapevole.blogspot.it

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

La ricerca dell'Istituto di chimica biomolecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Icb-Cnr) di Pozzuoli coordinata da Vincenzo Di Marzo ha indicato che i cannabinoidi possono dimostrarsi efficaci nel rallentamento e nel controllo di alcune patologie muscolari tra cui la distrofia.

Nei laboratori di ricerca, come si può leggere sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas) il gruppo del dottor di Marzo, in collaborazione con Università del Molise, Karolinska Institutet di Stoccolma, e Università di Debrecen in Ungheria, ha scoperto il ruolo di una particolare proteina nel differenziamento delle cellule muscolari scheletriche. "La ricerca - spiega il direttore dell'Icb Cnr, Di Marzo - ha identificato il ruolo del recettore dei cannabinoidi di tipo 1 (CB1) nel processo di differenziamento delle cellule muscolari scheletriche umane e animali. Poiché alcune patologie muscolari sono determinate dalla progressiva degenerazione o dall'alterazione del processo di rigenerazione dei tessuti, la possibilità di controllare farmacologicamente o geneticamente la funzione del recettore CB1 apre la strada a nuove strategie terapeutiche per il trattamento di patologie che incidono sulla rigenerazione e sullo sviluppo delle cellule muscolari, per le quali purtroppo non sono attualmente disponibili trattamenti farmacologici mirati. Basti pensare all'implicazione di tale opportunità nel rallentamento del decorso delle distrofie muscolari".

Lo studio del team italiano ha rivelato inoltre che "diversi attivatori di tale recettore, sia endogeni, cioè prodotti dall'organismo, che sintetizzati in laboratorio, inibiscono l'espansione e il differenziamento dei mioblasti, le cellule precursori del muscolo scheletrico, in miotubi, i componenti elementari delle fibre muscolari". "Al contrario - prosegue il dottor Di Marzo - alcuni bloccanti del recettore CB1, esercitano l'effetto opposto, cioè stimolano tale differenziamento. L'effetto del CB1 è esercitato attraverso l'inibizione della funzione di altre proteine chiave per lo sviluppo muscolare, note come canali del potassio".

Fonte: Farmacia.it via Cannabis.info

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Instructions: your goal is to land accurately right on the platform. Control your ship with the arrow keys. You can slightly increase or decrese the descending of the ship with the up arrow key. Remember, slow down during landing! Good Luck...!!!

Alpha Bravo Charlie: In this helicopter recon game, your mission is to pickup the stranded and wounded special-op's servicemen returning from missions.

Controls: Keyboard: Use the arrow keys to control the helicopter. Press Z for rockets and X for bombs. Press Space bar to lower the rope.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

< luglio 2015 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             

Titolo
en - Global Observatory (603)
en - Science and Society (593)
en - Video Alert (343)
it - Osservatorio Globale (503)
it - Scienze e Societa (555)
it - Video Alerta (132)
ro - Observator Global (399)
ro - Stiinta si Societate (467)
ro - TV Network (149)
z - Games Giochi Jocuri (68)

Catalogati per mese - Filed by month - Arhivate pe luni:

Ultimi commenti - Last comments - Ultimele comentarii:
Warm appreciation to Dr. rick simpson for curing my Breast cancer with cannabis oil. I really appreciate your help in bring back my lost life with the help of his high quality Cannabis Oil, i am so gr...
21/07/2015 @ 05:27:30
By paul
Jordan Maxwell recommends to research: "Hanseatic League - Teutonic Zionism"
19/04/2015 @ 16:24:28
By Turismo Associati
My Story .As a natural born skeptic, I spent countless time and energy researching all the available treatment options aside from what my oncologist recommended. I was DETERMINED to cure my cancer, an...
28/03/2015 @ 02:56:23
By Johanna
I suffer from Breast Cancer, which for me, is basically a Death Sentence on my life, the thoughts of having Breast Cancer burns and itches simultaneously in my heart that i was dead alive (and looks h...
28/11/2014 @ 21:58:30
By jessica
sir are you encouraging people participate in some kind of game? ...where people give up their power? It never worked before .... that’s why I suggest instead of give up your power, exercise it from y...
05/10/2014 @ 08:45:09
By James Smith
Asta e marihoana nu?ei cine te poate opri so faci ,eu nu prefer astfel de fistractie deoarece am vazut ca dupa nu mai faci altceva fecit ca dormi bine,nu am incercat nu incerc dar nu opresc pe nimeni ...
30/09/2014 @ 09:34:56
By Miulesvu Corina Lucia
tovaraseilor .. nu confundati un sifonar sau turnator cuun ofiter sub acoperire.. e o mare diferenta ...
29/09/2014 @ 13:07:51
By Alex Andu


Titolo




Publishes and comments on leaked documents alleging government and corporate misconduct.




Trilingual World Observatory: italiano, english, romana. GLOBAL NEWS- If you want to make information and not suffer it, become a CITIZEN JOURNALIST.


TurismoAssociati.it & Facebook

notizie globali, global news, stiri globale, reti sociali, social networks, retele sociale


Atlas City Project 4 All Of Us Radio The Ecova Project Backyard AQUAPONICS - Bringing food production home EuropeanOrganizationforSustainability The New Z-Land Project Pangea Organization - United towards a sustainable future Resource Based Economy Foundation


TurismoAssociati. it FEED Reader


CURRENT MOON

Trilingual World Observatory: italiano, english, romana. GLOBAL NEWS- If you want to make information and not suffer it, become a CITIZEN JOURNALIST.



Prenotazioni hotel, voli, offerte viaggi e vacanze, case vacanze, voli low cost, noleggio auto, offerte speciali.







28/07/2015 @ 07:47:16
script eseguito in 610 ms