Immagine
 Trilingual World Observatory: italiano, english, română. GLOBAL NEWS & more... di Redazione
   
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
By Admin (from 16/07/2010 @ 10:10:23, in it - Scienze e Societa, read 2348 times)

Qui su Petsblog parlamo spesso di stutture alberghiere che ci danno la possibilità di passare le vacanze con i nostri amici pets. Un passo avanti non indifferente, cinque anni fa queste strutture si contavano con il contagocce e una giusta sensibilizzazione sull’argomento è risultata molto utile.

Tutto ciò perchè noi la vediamo sotto il punto di vista che è l’umano quello “regolare” e non il cane. Ho trovato questa bella storia nella mia posta elettronica questa mattina che potrebbe farci riflettere su quale sia il giusto punto di vista quando si tratta di chi ha più diritto a soggiornare in un albergo:

Un uomo scrisse ad un albergo di campagna in Irlanda per chiedere se avrebbero accettato il suo cane..
“Caro signore, lavoro negli alberghi da più di trent’anni. Fino ad oggi non ho mai dovuto chiamare la polizia per cacciare un cane ubriaco nel cuore della notte. Nessun cane ha mai tentato di rifilarmi un assegno a vuoto. Mai un cane ha bruciato le coperte fumando. Non ho mai trovato un asciugamano dell’albergo nella valigia di un cane. Il suo cane è benvenuto. Se lui garantisce, può venire anche lei.”

Fonte: petsblog.it

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 16/07/2010 @ 10:03:08, in it - Scienze e Societa, read 905 times)

L'apporto di Othmar Keel alla comprensione della Bibbia.


Il professor Othmar Keel di Friburgo è uno degli eminenti specialisti della storia dell'arte antica del Vicino Oriente e della sua relazione con la Bibbia. Othmar Keel è stato uno dei fondatori della collezione «Bibbia + Oriente» dell'Università di Friburgo, che raggruppa circa 14'000 opere appartenenti principalmente all'arte della miniatura dell'antico Vicino Oriente e dell'antico Egitto.

Le sue ricerche, basate su scoperte archeologiche, hanno portato a una nuova interpretazione dei testi sacri. (Fonte: Sciencesuisse/ Serie Nazionale della SRG SSR idée suisse)

 
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

E' atterrato ieri per la prima volta in Italia, alle 17.15 all'aeroporto di Milano Malpensa, l'A380, il più grande aereo passeggeri del mondo: il velivolo di Lufthansa proveniente da Francoforte ha toccato terra ripreso e fotografato come una star. La compagnia tedesca ha deciso di fare una tappa del tour di prova del suo primo A380 a Malpensa, perché nello scalo lombardo dalla primavera 2009 ha la sua base italiana. Non è comunque ancora previsto che l'A380 operi voli da Malpensa: "Lufthansa crede nelle potenzialità di questo aeroporto, che è in una posizione ideale - ha sostenuto Heike Birlenbach, presidente di Lufthansa Italia - attualmente non stiamo però pianificando attività di lungo raggio da Malpensa, in quanto non abbiamo ancora capacità adeguata". Per Giuseppe Bonomi, presidente dei Sea Aeroporti di Milano, la cerimonia "dimostra che Malpensa dispone di tutte le infrastrutture necessarie ad accogliere tutti gli aeromobili di nuova generazione e di grandi dimensioni". Bonomi ha quindi snocciolato un po' di dati sullo scalo: "in Europa nei primi cinque mesi di quest' anno l'aumento del traffico aereo è stato dell'1,5%, tenuto conto anche degli effetti della nube vulcanica, mentre a Malpensa l'aumento è stato di oltre l'8%". Per di più nelle ultime tre settimane "la crescita dei passeggeri è stata dell'11% e il load factor medio del 2010 - ha concluso Bonomi - è stato del 70,3%".


La destagionalizzazione è un obiettivo per ciascun governo che intende puntare sul turismo dodici mesi l'anno. E la Spagna, con il programma pilota Europa Turismo Senior, è riuscita a raggiungere questo risultato (vedi news "Spagna conquista il turismo senior, soprattutto italiano" del 9 luglio). Ecco perché Daniel John Winteler, presidente di Federturismo, sollecita il governo italiano a prendere esempio dalla Spagna. "I positivi risultati delle politiche di destagionalizzazione adottate in Spagna - dice Winteler - si riflettono in modo considerevole sui flussi turistici dall'Italia. Il 12,3% del totale dei turisti che hanno aderito al programma pilota Europa Turismo Senior da ottobre 2009 a maggio 2010 era infatti di nazionalità italiana. Ci ritroviamo in una situazione paradossale dove altri paesi destagionalizzano il nostro turismo. Mentre la politica litiga e le uniche iniziative in materia di  turismo si risolvono in tasse di soggiorno, attività di comunicazione e spot pubblicitari, altri paesi ci mostrano cosa vuol dire fare vere politiche industriali per le imprese turistiche. Come Federturismo Confindustria - aggiunge - abbiamo più volte proposto piani operativi e testimonianze dirette per la destagionalizzazione, prendendo spunto anche dai tanti successi europei, in particolare quello della Spagna, che, anche con il programma Imserso, ottiene un saldo positivo netto per l'erario di 200 milioni di euro l'anno. Ci auguriamo che - conclude Winteler - davanti all'ennesimo buon esempio di un paese concorrente, anche il nostro Governo si impegni ad ascoltare la voce degli imprenditori del settore e a fornire strumenti concreti a sostegno dello sviluppo del turismo".
 


Adesso anche San Marino avrà la sua Notte Bianca. Dopo la partecipazione alla ‘Notte Rosa' della Riviera, la città-stato raddoppia e dà il via all'edizione 2010 di ‘Alba sul Monte', il 17 luglio, con una serie di eventi che si protrarranno per tutta la notte, fino all'alba. "Oltre 50 spettacoli, tutti realizzati da sammarinesi che potranno testimoniare la vivacità dell'arte e della cultura del nostro Paese e che avranno come cornice i suggestivi luoghi dichiarati dall'Unesco patrimonio dell'umanità", ha spiegato Romeo Morri, spiega il segretario di Stato alla Cultura. Oltre 500 gli artisti sammarinesi che prenderanno parte alla manifestazioni. Sarà un susseguirsi di spettacoli, animazioni, concerti, teatro, balli, mostre, esposizioni, sapori e tradizioni dell'antica terra. Fabio Berardi, segretario al Turismo ha ricordato le altre manifestazioni di luglio, dalle giornate del Jazz il 18-20 luglio, alle Giornate Medioevali, e si è detto certo che la programmazione sammarinese porterà in Repubblica un alto numero di visitatori.


Lo spot che esalta l'Italia quale meta turistica, a cui ha prestato la voce il premier Silvio Berlusconi, lascia fuori la montagna italiana. La denuncia arriva dall'assessore al turismo della Valle d'Aosta, Aurelio Marguerettaz, che in una lettera inviata al presidente del consiglio e al ministro del turismo Michela Vittoria Brambilla, esprime "rammarico e stupore in quanto nello spot si declamano cielo, sole, mare, storia, cultura, arte, omettendo qualsiasi riferimento alla montagna italiana". Per Marguerettaz non vi è "alcun accenno o richiamo alla grande capacità del turismo italiano di essere competitivo attraverso le destinazioni in quota, meta annuale sia in estate sia in inverno di milioni di turisti". L'assessore sottolinea ancora: "In Italia abbiamo le montagne più alte e più belle d'Europa e rischiamo di abdicare al nostro ruolo di leader lasciando il Monte Bianco ai francesi o il Cervino agli svizzeri".

Fonte: travelnostop.com

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Sulle intercettazioni: “”La gente non vuole essere ascoltata questo è sicuro e noi abbiamo sempre marciato con la gente”"

 

Umberto Bossi

Affermazione doppiamente falsa e ritorno su Veritometro con la lancetta puntata sul rosso per il leader della Lega Umberto Bossi (date un’occhiata ai precedenti su Italia-Slovacchia, i milioni pronti a battersi per la Padania, gli immigrati italiani all’estero e le minoranze cristiane in Egitto).

A dimostrare perchè sia falso sostenere che gli italiani sostengono la cosiddetta “legge Bavaglio” ho già dedicato un precedente Veritometro su Berlusconi, e non mi ripeterò qui. Interessante è invece constatare l’uso ricorrente che Bossi e la Lega fanno di questo genere di affermazioni.

Ogni presa di posizione del Carroccio viene giustificata come espressione diretta dellavolontà della “gente”, di cui i dirigenti padani - dall’alto del loro 11% - sembrano ritenersi gli unici interpreti autorizzati. Peccato che questo accada anche quando gli italiani sono su posizioni diametralmente opposte alle loro: come sul voto agli immigrati o la legge bavaglio.

Fonte: Polisblog.it


Boss(ol)i vuole bloccare le intercettazioni senza se e senza ma. Lo vogliono "la gente" e la 'ndrangheta.

"Interviene anche Umberto Bossi sul ddl intercettazioni, che dovrebbe essere discusso alla Camera il prossimo 29 luglio. Ed è una sferzata, quella del Senatur, appena uscito da un incontro col Ministro delle Finanze Giulio Tremonti: bisogna approvare subito il provvedimento altrimenti ogni giorno si inventano una P2 o una P6. Sono cose che fanno ridere, ma la gente non vuole essere ascoltata, questo è sicuro. E noi abbiamo sempre marciato con la gente".

Decisione che potrebbe essere vista come una semplice riaffermazione della fedeltà del Carroccio al Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Ma c'è una strana coincidenza: le dichiarazioni avvengono due giorni dopo la maxiretata fatta contro la 'ndrangheta, che ha visto colpire anche gli aderenti della Lombardia. E tra le prove accumulate dai magistrati pare ci siano anche telefonate compromettenti intercorsi tra esponenti della 'ndrangheta ed amministratori locali della Lega Nord.

Ora, è chiaro che neanche un partito che si proclama fortemente radicato sul territorio può controllare tutti i propri esponenti, ed una mela marcia ci può sempre essere.

Ma è solamente questo? O c'è altro, in qualche intercettazione che può fare paura alla Lega Nord?"

Autore: Mario L., bari - Fonte: BeppeGrillo.it

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 15/07/2010 @ 11:52:05, in it - Scienze e Societa, read 959 times)

Se la costa Ligure fosse una collana, Zoagli sarebbe una delle perle più discrete ma anche più preziose, modellata dal vento e dal mare e custode di tradizioni genuine che altrove si sono perdute. Incastonato tra i comuni di Rapallo e Chiavari, nel Golfo ligure del Tigullio, Zoagli è una cittadina costiera in provincia di Genova, distante quasi 40 km dal capoluogo e conosciuta in particolare per le vacanze balneari. Una popolazione di soli 3 mila abitanti, la famosa scogliera pedonale a ridosso sul mare, e una cornice boschiva ricamata di sentieri e mulattiere, sono i punti di forza di questo piccolo paradiso.

Ma Zoagli è anche famosa per la produzione della seta, che fa riecheggiare il suo nome in tutto il mondo, ed è soprattutto uno scrigno ricco di tesori artistici e architettonici. Il territorio comunale è una vera e propria costellazione composta da numerose borgate, caratterizzate da tratti, sapori e colori sempre differenti. Tra gli edifici più interessanti del territorio ci sono diverse chiese, come la parrocchiale di San Martino del Settecento, la chiesa di San Giovanni Battista in frazione Semorile, la parrocchiale di San Pietro in Rovereto e quella di Sant’Ambrogio, che si affaccia su un piccolo piazzale da cui si gode di una vista magnifica sul golfo del Tigullio.

Da vedere anche la chiesa di San Pantaleo, eretta nel XII secolo in stile romanico, affacciata alla Via Romana e citata per la prima volta in un documento del maggio 1484. Nella chiesa si conserva tuttora il bicchiere nel quale, secondo la leggenda, sarebbe stato offerto da bere al papa Pio VII ritornato dalla Francia dopo il periodo di carcerazione.

A Zoagli ci sono poi diverse strutture militari che meritano un po’ di attenzione. Da non perdere la residenza del castello di Sem Benelli, che svetta sulla cima di uno sperone roccioso a picco sul mare, presso la località di Monteprato, eretta per volere di Sem Benelli in persona nel 1914 su progetto dello scenografo teatrale Mancini. Lo stile, nonostante la fondazione recente, è tipicamente medievale gotico.

Risale invece al Cinquecento la costruzione del castello dei Conti Canevaro, anche se subì diberse modifiche nei secoli successivi, e dello stesso periodo sono le torri saracene di Levante e di Ponente, veri simboli del paese rivierasco, rappresentate anche nello stemma comunale di Zoagli. Un tempo dovevano proteggere il litorale dagli attacchi dei pirati; oggi la torre di Levante è sede di eventi culturali e convegni, mentre quella di Ponente è stata inglobata all’area del Castello dei Canevaro. Passeggiando per le vive di Zoagli non è possibile vedere la “Madonna del Mare”, una statua bronzea posizionata in mare di fronte al molo levantino nel 1997, a circa 9 metri di profondità. Nascosta dai flutti, si tratta di una scultura di grande pregio realizzata dalla scultrice Marian Hastianatte, zoagliese di adozione, per ricordare gli abitanti di Zoagli che con le antiche imbarcazioni sfidarono gli oceani e i marinai che da sempre combatterono in difesa della loro terra.

Ma le vacanze a Zoagli offrono soprattutto tanto sole, mare, percorsi naturalistici e occasioni di festa. Tra le passeggiate che si possono fare lungo la costa c’è un sentiero molto suggestivo, detto “dei cinque campanili”, che collega le antiche chiese delle frazioni di San Pietro di Rovereto, Semorile, San Pantaleo, Sant’Ambrogio e San Martino, per un totale di circa 12 km.



Tra le occasioni di festa, invece, si ricordano il Palio Marinaro del Tigullio, la festa di Nostra Signora del Carmine la seconda domenica di luglio, la festa della Madonna del Mare il 6 agosto con la deposizione della corona d’alloro ai piedi della statua, la festa di San Rocco del 16 agosto e infine la festa della Madonna del Rosario, la prima domenica di ottobre.

Se avete deciso di raggiungere Zoagli e scoprire le sue meraviglie architettoniche e paesaggistiche non vi resta che scegliere il mezzo di trasporto più indicato per voi e pianificare il viaggio. Zoagli si trova sulla Strada Provinciale 1 Aurelia e non è raggiungibile direttamente mediante autostrada, per cui dalla A12 si può uscire a Rapallo o a Chiavari e continuare secondo le indicazioni stradali. La stazione ferroviaria di Zoagli si trova lungo la linea Pisa-La Spezia-Genova nel tratto locale compreso tra Genova e La Spezia, mentre gli aeroporti più vicini sono quelli di Genova e di Pisa.

Il clima è tipicamente mediterraneo, generalmente piacevole. Le estati sono calde e soleggiate ma addolcite dall’influsso del mare, e anche gli inverni si mantengono miti: le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di 5°C a una massima di 11°C, mentre in luglio e agosto si passa dai 21°C ai 27°C. Le precipitazioni, scarse in estate, si concentrano in autunno e toccano il picco massimo in ottobre, con una media di 153 mm di pioggia. ( Fonte: ilturista.info)

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 15/07/2010 @ 10:01:08, in it - Video Alerta, read 950 times)
Cellure solari svizzere per l'Africa.

Il ricercatore di origine tedesca Michael Grätzel è molto conosciuto per aver sviluppato un nuovo tipo di celle solari a basso costo al Politecnico federale di Losanna. Le celle solari a film sottile e a tinta sensibilizzata (DSC) sono uniche nel loro genere, permettono infatti di produrre energia elettrica con poca luce e all'interno.

Una società gallese utilizza attualmente questa tecnologia per produrre commercialmente delle lampade a tecnologia LED e dei caricatori di batteria per cellulari per il mercato africano. ( Fonte: Sciencesuisse/ Serie nazionale della SRG SSR idée suisse)



 
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 15/07/2010 @ 10:00:01, in it - Scienze e Societa, read 804 times)

Ad Amsterdam si respira un’atmosfera informale, quasi da contrada, che ti fa sentire a tuo agio appena arrivi. Passeggi lungo i suoi canali e ti amalgami con i cittadini di una delle città più vivibili d’Europa, che avvalorano questa considerazione con un eccletticismo linguistico giustificato dalla presenza di molteplici etnie.

Amsterdam è una città vivace dove puoi imbatterti in una sorpresa ad ogni curva. Amsterdam è la città del sesso, ma anche di Van Gogh  e Rembrandt. E’ la città dei Coffee shop, ma anche dei tulipani e delle bici.

E’ la città degli edifici dalle facciate alte e strette e delle case galleggianti, delle belle donne, ma anche di quelle brutte. E’ la città del matrimonio gay e dei cortei nuziali in battello. E’ la città dai milioni di visitatori, e quando sei avvolto dalla folla ti vien voglia di gridare “I AMsterdam” e vorresti essere nato lì.

Fonte: pacoinviaggio.wordpress.com

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 15/07/2010 @ 09:48:00, in it - Video Alerta, read 1269 times)

 Buongiorno a tutti, oggi siamo a Roma alla redazione de Il Fatto, questo è l’ufficio del direttore Padellaro che è in riunione e quindi mi sono imbucato per qualche minuto per parlarvi di una vicenda che è veramente ai confini della realtà o forse sta nel pieno della nostra realtà, ma che come ha scritto Michele Serra, dimostra tra l’altro che siamo un paese per vecchi anche per quanto riguarda i faccendieri, non c’è ricambio tra i faccendieri, arrestano sempre i soliti.

Nuova P2, vecchi piduisti.
Flavio Carboni ha 78 anni, credo che abbia più arresti all’attivo che capelli in testa, infatti ha il parrucchino, ha 3 bypass eppure è sempre in piena attività illecita secondo i magistrati.

Magistratura politicizzata.
Di questo si occupavano, la cosa interessante è che ogni volta che questi signori facevano una telefonata per ottenere una decisione di favore che fosse esattamente il contrario di quella buona e di quella giusta perché?

Su cosa lavorava l'associazione segreta.
Il sistema degli scambi di favori riguardava, come abbiamo detto, 3 o 4 vicende: la prima è la Corte Costituzionale che il 6 ottobre 2009 doveva sentenziare sul lodo Alfano, grande agitazione perché sapevano tutti che il lodo Alfano era incostituzionale e quindi bisognava portare un po’ di giudici a votare contro la loro coscienza e contro la Costituzione.

"Statte buono".
L’ultima cosa che è particolarmente inquietante riguarda l’ex Presidente fino a un mese fa della Corte Suprema di Cassazione, Vincenzo Carbone, lo chiama il solito Pasqualino Lombardi, il geometra.

Se i magistrati scomodi finiscono in mano a una tenaglia di questo genere, vi rendete conto del perché quelli scomodi vengono buttati fuori dal Csm e poi la Cassazione di Carbone conferma queste porcherie, mentre invece i magistrati veramente politicizzati non se ne vanno mai, salvo naturalmente quando vengono presi con le mani nel sacco, passate parola e continuate a seguire queste vicende su Il Fatto Quotidiano, buona settimana!

Fonte: BeppeGrillo.it

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 15/07/2010 @ 09:17:00, in it - Osservatorio Globale, read 1091 times)

Oggi il senato argentino vota la proposta di legge per legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Il dibattito, che ha fatto salire la tensione tra governo e chiesa cattolica, sarà all’ultimo voto.

“Qualunque sarà il risultato, la società argentina è di fronte a un voto storico”, scrive La Nación. Anche perché l’Argentina diventerebbe il primo paese dell’America Latina ad approvare il matrimonio omosessuale.

Il paese sembra diviso in due, ma, come sottolineano i commenti di Joaquín Morales Solá eLuis Majul, il problema è che il dibattito è stato inquinato da interessi politici e religiosi.

Ieri migliaia di persone provenienti da ogni angolo del paese sono arrivate a Buenos Aires chiedendo di bocciare la legge e difendere la famiglia e i bambini, che “devono avere una mamma e un papà”. “Il matrimonio gay è una mancanza di rispetto per i cattolici”, ha dichiarato Eliana, una liceale di quindici anni, “Se vogliono stare insieme nessun problema, ma che non si facciano vedere”.

Secondo il Clarín, che ha intervistato gli autisti che hanno trasportato i manifestanti, la maggior parte delle persone ha ricevuto dei soldi per partecipare: cinquecento dollari per gli abitanti dalla periferia e tremila per chi arrivava da più lontano.

Anche il governo cerca di sfruttare la polemica a suo vantaggio. La proposta di legge era partita da una deputata di un piccolo gruppo di sinistra, Nuevo encuentro, e la presidente Cristina Fernández de Kirchner avrebbe scelto di appoggiarla per compiacere l’opinione pubblica, per lo più favorevole ai matrimoni omosessuali.

Secondo il New York Times è anche il tentativo dell’ex presidente Néstor Kirchner di riconquistare consensi in vista delle presidenziali del 2011.

Fonte: Internazionale.it

WIE VAN DE DRIE

  Nelly
Rita | Iveta | Nelly
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
By Admin (from 14/07/2010 @ 11:49:19, in it - Scienze e Societa, read 2832 times)

Con i suoi 26.000 abitanti, Desenzano (Dezensà per chi parla il dialetto bresciano) è la più grande tra le città che sia specchiano sull’acqua dalle rive del Lago di Garda, di cui occupa la sponda meridionale. Le ipotesi sull’origini del nome sono due: si contrappone il parere degli studiosi, convinti che derivi dal nome latino Decentius, proprietario di una villa del IV sec. collocata in zona, al parere popolare, secondo il quale la denominazione si legherebbe alla parola “discesa”, essendo il borgo adagiato lungo il declivio collinare. Prima del 1962, comunque, esistevano due comuni che in quell’anno sono stati aggregati in quello attuale, e portavano il nome rispettivamente di Desenzano del Lago e di Rivoltella sul Garda.

Desenzano si presenta come una cittadina graziosa e brulicante di vita, con un centro storico accogliente e una zona pedonale ampia, costeggiata dai negozi e impreziosita da bei palazzi e chiese. La cultura si fonde alle esigenze di chi vuole dedicarsi allo shopping, al relax o alla vita all’aria aperta.

Le spiagge principali di cui si può usufruire sono tre, tutte sassose: la spiaggia del Desenzanino, la spiaggia di Rivoltella e la spiaggia d’oro, ottime alternative al mare, confortevoli e suggestive, rivolte verso la sponda veronese e il monte Baldo, nonché perfettamente attrezzate con bar, ristoranti, pedalò, lettini e ombrelloni. Per chi ama lo sport sarà possibile dedicarsi alla vela, oppure basterà visitare il Parco del Laghetto, un’oasi verde dotata di campi da basket, un campo da calcio, una pista di pattinaggio, giochi per bambini e un rilassante percorso salute che consente di respirare a pieni polmoni l’aria frizzante e pura del lago.

Da non perdere è la passeggiata sul lungolago, che regala allo sguardo scorci romantici costeggiando tutto il paese e permette di avere sott’occhio il lago intero, in tutta la sua bellezza.

Il clima di Desenzano si fa gustare con immenso piacere dei sensi: mite tutto l'anno, è l’ideale per vivere il Lago di Garda nel migliore dei modi nonché un ottimo punto di partenza per visitare le numerose attrazioni di tipo culturale. L’afa sta alla larga dalle estati sul lago e la stagione è perfette per prendere il sole a bordo lago o lanciarsi in una bella nuotata, mentre la primavera è speciale per visitare la cittadina ed i magici dintorni.

I più curiosi, desiderosi di capire meglio le origini della comunità di Desenzano, troveranno interessante il museo archeologico, custode di numerosi reperti risalenti al IV sec. a.C., e i mosaici tutt’ora osservabili tra i resti di un’antica e splendida villa romana; in più, non potranno fare a meno di visitare il castello che sta di vedetta nella parte alta della città sin dal X secolo.

Da vedere è inoltre la chiesa dedicata a San Giovanni Decollato, costruita nel 1588 nel quartiere Capolaterra, per poi proseguire lungo le sinuose vie dallo stile tipicamente medievale e giungere ai piedi di Palazzo Locatelli-Isonni, del 1785, e di Palazzo Macchioni-Tonoli-Baresani, che nel 1862 accolse Garibaldi. Nella piazza del duomo, invece, si trovano il palazzo Alberti-Parini e il palazzo Mancini, del XVIII secolo.

A Desenzano è poi possibile lasciare libero sfogo alla voglia di shopping. Ci sono soluzioni davvero per tutti i gusti: chi ama gli oggetti tradizionali o di un certo valore artistico può dare un’occhiata alle esclusive Botteghe d’arte e d’antiquariato, di raffinata qualità, mentre gli interessati a qualcosa di più moderno troveranno soddisfazione al centro commerciale Le Vele: vicino al grande viadotto della ferrovia, ad un km dall'uscita dell'autostrada A4 e della superstrada per Brescia, si staglia imponente questo bell’edificio in vetro, sulle cui pareti si specchia il blu intenso del cielo.

Non mancano le occasioni per riunire cittadini e turisti a festeggiare e divertirsi insieme. Nel tardo pomeriggio di ferragosto Desenzano si veste di luci in occasione della “Notte d’incanto” o “Festa dei lumi”. Tutto comincia con una sfilata, che porta la mente ad un tuffo nel passato, per poi accendere il lago con migliaia di lumini, distribuiti sulle barche e portati a spasso sullo specchio dell’acqua, a creare un vero e proprio mondo da fiaba. Le luci si moltiplicano a mezzanotte, quando uno straordinario spettacolo pirotecnico dà bella mostra di sé nel cielo buio sopra il lago.



Altri appuntamenti estivi sono la "Festa del lago e dell'ospite", che si svolge al Porto di Rivoltella, la "Festa del vino" a S. Martino della Battaglia, la " Festa di S. Rocco" presso la Parrocchia di Vaccarolo e la Festa di S.Maria Maddalena in Duomo. Ma con l’arrivo di settembre gli eventi non finiscono: la prima domenica del mese vede la cittadina animarsi di giochi, spettacoli e attrazioni di vario tipo. E’ la tradizionale Festa dell’Anitra, per ricordare il martirio di San Giovanni Battista. Fino a qualche decennio fa le famiglie di Capolaterra esponevano ai battenti della porta di casa, verso la strada, le zampe ed il becco dell'anitra, legati da un ben visibile nastro rosso.

Anche a Desenzano, come in molti altri comuni affacciati sul Lago, si svolge annualmente la celebre regata remiera organizzata dalla Lega Bisse del Garda. Tra giugno e agosto le bisse, tradizionali imbarcazioni da voga alla veneta, si contendono il trofeo tanto ambito: la bandiera del lago. La bissa venne introdotta sul lago di Garda durante il dominio veneziano, a partire dal 1426: si tratta di una barca piatta dalla linea allungata che, come la gondola, dev'essere condotta in piedi. Ogni Palio vede la partecipazione di una ventina di "Compagnie delle Bisse", di altrettanti comuni del Garda.

Appuntamento immancabile per gli amanti della vela, invece, è la Centomiglia del Garda, organizzata dal Circolo Vela di Gargnano. Desenzano ospita storicamente la boa di passaggio Sud, situata a poche centinaia di metri dalla diga foranea. Si può godere lo spettacolo dei passaggi delle imbarcazioni sia dall’acqua che da terra, insieme ad una folta schiera di appassionati che si riunisce puntualmente ogni anno. Infine, tra le ricorrenze che la città ospita, va ricordato il Gran premio TV, che si tiene al Teatro Alberti ed è stato istituito sotto il patrocinio del Ministero delle Comunicazioni, con il contrbuto tecnico della rivista Millecanali. Si tratta della più importante manifestazione italiana nel settore della televisione indipendente.

Desenzano è raggiungibile mediante l’autostrada A4 Milano-Venezia, imboccando l’uscita Desenzano. Per muoversi in treno ci si può servire della linea Milano-Venezia, e scendere alla Stazione di Desenzano del Garda, che dista circa 2 Km dal Centro del Paese. In stazione è possibile usufruire del servizio TAXI. In aereo infine, oltre agli aeroporti di Milano Malpensa e Linate (a circa 110 KM) sono disponibili gli aeroporti di Verona-Villafranca (35Km) e Brescia-Montichiari (15 Km). Gli aeroporti, tramite un servizio navetta, sono collegati alle stazioni ferroviarie. ( Fonte: ilturista.info)

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 4444 persone collegate

< agosto 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             

Titolo
en - Global Observatory (605)
en - Science and Society (594)
en - Video Alert (346)
it - Osservatorio Globale (503)
it - Scienze e Societa (555)
it - Video Alerta (132)
ro - Observator Global (399)
ro - Stiinta si Societate (467)
ro - TV Network (149)
z - Games Giochi Jocuri (68)

Catalogati per mese - Filed by month - Arhivate pe luni:

Gli interventi piů cliccati

Ultimi commenti - Last comments - Ultimele comentarii:
Now Colorado is one love, I'm already packing suitcases;)
14/01/2018 @ 16:07:36
By Napasechnik
Nice read, I just passed this onto a friend who was doing some research on that. And he just bought me lunch since I found it for him smile So let me rephrase that Thank you for lunch! Whenever you ha...
21/11/2016 @ 09:41:39
By Anonimo
I am not sure where you are getting your info, but great topic. I needs to spend some time learning much more or understanding more. Thanks for fantastic information I was looking for this info for my...
21/11/2016 @ 09:40:41
By Anonimo


Titolo


TurismoAssociati.it uses cookies to ensure you get the best experience on the internet (European Union User Consent Policy)

More info



Publishes and comments on leaked documents alleging government and corporate misconduct.



Trilingual World Observatory: italiano, english, romana. GLOBAL NEWS- If you want to make information and not suffer it, become a CITIZEN JOURNALIST.


TurismoAssociati.it & Facebook

notizie globali, global news, stiri globale, reti sociali, social networks, retele sociale


Atlas City Project 4 All Of Us Radio The Ecova Project Backyard AQUAPONICS - Bringing food production home EuropeanOrganizationforSustainability The New Z-Land Project Pangea Organization - United towards a sustainable future Resource Based Economy Foundation


TurismoAssociati. it FEED Reader


CURRENT MOON

Trilingual World Observatory: italiano, english, romana. GLOBAL NEWS- If you want to make information and not suffer it, become a CITIZEN JOURNALIST.



Prenotazioni hotel, voli, offerte viaggi e vacanze, case vacanze, voli low cost, noleggio auto, offerte speciali.







20/08/2018 @ 05:32:14
script eseguito in 645 ms